Artisti: Stooges
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 2
Etichetta: Elektra
Data di pubblicazione: 26 agosto 2005
  • EAN: 0081227317621
Disponibile anche in altri formati:

€ 13,20

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Disco 1
  • 1 1969
  • 2 I Wanna Be Your Dog
  • 3 We Will Fall
  • 4 No Fun
  • 5 Real Cool Time
  • 6 Ann
  • 7 Not Right
  • 8 Little Doll
Disco 2
  • 1 No Fun
  • 2 1969
  • 3 I Wanna Be Your Dog
  • 4 Little Doll
  • 5 1969
  • 6 I Wanna Be Your Dog
  • 7 Not Right
  • 8 Real Cool Time
  • 9 Ann
  • 10 No Fun
Mostra tutti i brani

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alex Lugli

    13/05/2009 11:03:39

    The Stooges sono un gruppo rock formatosi a Detroit nel 1967. Sono considerati tra i precursori del movimento punk rock (alcuni li ritengono proprio i fondatori del movimento), quindi tra i capostipiti del proto-punk, furono tra i più influenti gruppi americani di sempre, in compagnia dei Velvet Underground e dei concittadini MC5. Dopo lo scioglimento avvenuto nel 1974, si sono riformati nel 2003. Il gruppo è stato incluso al 78esimo posto nella lista degli artisti immortali stilata dalla rivista Rolling Stone. Gli Stooges vennero fondati nella seconda metà degli anni '60 da Iggy Pop (vero nome James Newell Osterberg, voce), i fratelli Ron e Scott Asheton (rispettivamente chitarra e batteria), e Dave Alexander (basso). "The Stooges" (1969) è il loro album d'esordio Il disco mischia le sonorità di Chuck Berry con la psichedelia dei The Doors, dando agli strumenti le distorsioni dei Velvet Underground ed alle parole il timbro alla Mick Jagger. Il disco si apre col pezzo "1969", dove è esposta tutta la tendenza Rock & Roll e Punk rock del gruppo. Si passa ad "I Wanna Be Your Dog" dove le chitarre distorte accompagnano il timbro punk acido di Iggy Pop (che sarà ripreso poi da Johnny Rotten con i suoi Sex Pistols). "We Will Fall" è una canzone che avrebbero benissimo potuto fare i The Doors (un misto fra "The End" di questi ultimi e "Venus In Furs" dei Velvet Underground): dieci minuti abbondanti di accompagnamento scarno e viola elettrica di John Cale. Mentre con "No Fun" e "Not Right" gli Stooges precorrono i tempi facendosi antenati dei primi Ramones (con ritmi però alla "I'm Waiting For The Man" dei Velvet Underground). Questo album li catapulta nella scena di Detroit (assieme agli MC5) e di tutti gli Stati Uniti come un fulmine a ciel sereno negli anni di Woodstock e del "flower-power". Il disco è diventato negli anni un album di culto per aver preceduto e quasi originato il fenomeno Punk (Ramones e Sex Pistols come detto devono molto agli Stooges). Un classico senza tempo, un lavoro maestoso e basilare.

Scrivi una recensione