Storia della filosofia occidentale e dei suoi rapporti con le vicende politiche e sociali dall'antichità a oggi

Bertrand Russell

Traduttore: L. Pavolini
Editore: TEA
Collana: Saggistica TEA
Edizione: 4
Anno edizione: 2007
Formato: Tascabile
In commercio dal: 29 gennaio 2004
Pagine: 816 p., Brossura
  • EAN: 9788850205141

18° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Filosofia - Storia della filosofia occidentale

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Vero e proprio capolavoro di sintesi e di chiarezza espositiva, la "Storia della filosofia occidentale" si offre come un quadro completo dello sviluppo del pensiero filosofico, all'interno del quale i singoli pensatori sono collocati nel loro contesto storico e sociale a dimostrare che l'opera di un filosofo non sorge mai isolata, bensì riflette ed elabora le idee e i sentimenti che sono comuni alla società di cui fa parte. L'opera di Russell, priva di difficoltà terminologiche e di disquisizioni tecniche, rappresenta uno dei migliori e più conosciuti esempi di divulgazione filosofica.

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    n.d.

    04/12/2018 09:31:22

    Un testo che non può mancare nella biblioteca di chi coltiva un serio interesse per ciò che il pensiero filosofico può comunicare alla cultura di qualsiasi persona.

  • User Icon

    Giulio

    12/02/2018 17:43:29

    A mio modo di vedere, miglior testo per chi, come me, voleva riavvicinarsi gradualmente allo studio della filosofia. Linguaggio semplice ed accessibile a tutti, riesce anche ad essere abbastanza esauriente e facilmente comprensibile (solo su Hegel e Leibniz ho dovuto ricorrere contemporaneamente ad altre fonti). Consigliatissimo.

  • User Icon

    Vale

    04/04/2016 14:19:20

    Lungi da me criticare il valore di questo libro. È un'opera monumentale, una panoramica accurata sulla filosofia. Inoltre è scritto in modo divulgativo e questo è un punto a suo favore. Tuttavia, per stessa ammissione dell'autore, si è reso necessario fare una cernita dei filosofi e delle loro idee. L'importanza che viene data loro e la conseguente trattazione è quindi a discrezione dell'autore. Inoltre condensare la storia della filosofia e il contesto temporale e sociale in un numero relativamente limitato di pagine, va talvolta a discapito della chiarezza nell'esposizione delle teorie. Se non avessi già studiato filosofia alle superiori non avrei capito appieno alcuni pensieri. Per questo in definitiva sono d'accordo con la recensione di Mario. Senza nulla togliere al testo, ritengo che non sia adatto a chi si accosta per la prima volta alla filosofia. Meglio davvero un libro di liceo, per esempio "Filosofi e filosofie nella storia" di Nicola Abbagnano.

  • User Icon

    lucio

    25/05/2015 09:58:47

    Insuperabile ... Insuperato !!!

  • User Icon

    Piero

    02/12/2013 18:29:16

    Il libro di Russell è uno dei pochi, pochissimi testi di storia della filosofia scritti con linguaggio accessibile anche a persone con conoscenze limitate. Ogni anno, essendo professore di Lettere al biennio di un Liceo, faccio leggere ai miei ragazzi della II, che l'anno dopo avranno Filosofia, prima Storia della filosofia greca di De Crescenzo e poi, con un po' di spiegazioni, il libro di Russell, limitatamente ai Presocratici. I risultati sono abbastanza buoni, secondo una collega di Filosofia. Si attenua l'impatto scioccante con la nuova materia. Consiglio ai colleghi di Lettere del Liceo di imitarmi.

  • User Icon

    Gaetano

    13/01/2010 19:43:55

    Un libro di formazione che ho letto di pari passo con gli studi liceali e non ho mai messo del tutto da canto. Dovendo definire la dinamica del mio rapporto con questo libro, direi che è simile a quella del rapporto tra genitori e figli, fatta di amore, contestazione e riconciliazione. In questa prospettiva, ritengo condivisibile ciascuno dei giudizi che leggo, ma non saprei davvero come non dargli il voto più alto.

  • User Icon

    Luca

    02/11/2009 21:02:49

    Piacevole, scorrevole, e a tratti profondo. Lo stile di Russell è coinvolgente e la personalità dell'autore trasuda dalla pagine di quello che è più una "Filosofia secondo Betrand Russell" più che un resoconto storico imparziale, in ogni caso proprio questo lo rende interessante. Le preferenze personali dell'autore minano un pò il quadro che offre, aggravate dalla situazione storica in cui è stato scritto (durante la seconda guerra mondiale), in particolare il capitolo dedicato alla filosofia di Nietzsche farebbe venir voglia di strappare via le pagine a chi abbia anche la minima cognizione di causa. In ogni caso un libro seriamente consigliato

  • User Icon

    ANTONIO

    07/02/2009 13:44:21

    Un bellissimo cheap start per i digiuni di filosofia, ma anche per chi già ne mastica è un buon riassunto. Qualcosina comunque non è più modernissimo, come ad esempio i giudizi sulle tesi di Nietzsche(completamenti errati). In definitiva può essere un interessante inizio per un quattordicenne/sedicenne interessato(e abbastanza intelligente per capirlo).

  • User Icon

    Mario

    26/01/2009 13:51:10

    Molto dispersivo, denso di nozioni, ma non appassiona. Non permette, a mio giudizio, di focalizzare le linee portanti del pensiero occidentale. L' avevo comprato per fare un ripasso degli argomenti studiati con interesse quando ero più giovane, ma molto meglio affidarsi al vecchio manuale del liceo oppure ad un altro testo.

  • User Icon

    pasqualino de benedictis

    17/06/2005 12:03:02

    gran libro! Ma del resto questo è Russell!!

Vedi tutte le 10 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione