Categorie

Curatore: J. Ki Zerbo
Editore: Jaca Book
Anno edizione: 1987
Pagine: 864 p.
  • EAN: 9788816401945
MOKHTAR, G. (A CURA DI), Storia Generale dell'Africa, vol.II: L'Africa antica

KI-ZERBO, J. (A CURA DI), Storia Generale dell'Africa, vol.I: Metodologia e preistoria
scheda di Bejor, G., L'Indice 1990, n. 2

Spinta dalla propria formazione culturale, la maggior parte dei lettori italiani è portata a considerare la storia dell'Africa solo nei suoi rapporti con la storia europea. Questa opera, patrocinata dall'Unesco, offre l'occasione di meglio avvicinarci, in modo organico, alla complessità di un continente che ci è sempre stato vicino, non solo geograficamente, per cercare di capirlo meglio, attraverso la sua storia. Sono previsti otto volumi, il primo dei quali si occupa dei criteri storiografici di approccio, delle fonti e delle tecniche e prosegue con una serie di capitoli dedicati alla preistoria. L'uomo, è ormai accertato, è nato in Africa e da li si è diffuso in tutto il mondo. I capitoli di Y. Coppens e L. Balont sulla sua comparsa sulla terra e di R. Leakey sugli uomini fossili africani danno così inizio non solo ad una storia dell'Africa, ma a tutta la storia dell'umanità. Il volume sotto la direzione dell'egittologo G. Mokhtar, conserva la stessa impostazione, articolata in vari saggi, di valore non sempre omogeneo, ma sempre del massimo interesse. Il lungo periodo di circa 9.000 anni, dall'VIII millennio a.C. al VII secolo d.C., è visto nelle quattro grandi zone geografiche africane, tra di loro spesso in contatto, ma con un'evoluzione storica dalle caratteristiche diverse. Lo spazio maggiore è riservato al "corridoio del Nilo", alla cui lunghissima storia sono dedicati 12 capitoli (uno anche a firma del padre della moderna egittologia italiana, S. Donadoni). Seguono numerosi capitoli dedicati alle culture nubiane di Napata e di Meroe e quindi quelli dedicati al massiccio etiopico, dominato dalla cultura di Axum. Più vicino a noi è il Maghreb, il più aperto agli apporti esterni, ai Fenici, ai Romani, all'Islam. Infine il Sahara e il resto dell'Africa dalle coste del Kenia alla valle del Niger e sino allo Zimbawe e al Madagascar: un'area vastissima tradizionalmente "senza storia", di cui invece oggi si possono seguire le vicende, anche in epoche così remote Soprattutto in quest'ultima parte si aprirà al lettore un mondo pressoché sconosciuto, sul quale solo ora la ricerca sta compiendo passi da gigante.