Studio Collection - CD Audio di Angelo Branduardi

Studio Collection

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Trecolori
Data di pubblicazione: 17 aprile 2009
  • EAN: 4029758965535
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 25,86

Punti Premium: 26

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    A.F.

    23/09/2019 09:58:47

    Ascolto la musica di Branduardi fin dai suoi esordi, nei primi anni '70. Posseggo parte della sua discografia in vinile ma, con lo scopo di preservare i preziosi supporti neri, ho convertito il mio ascolto al digitale. Devo dire che, nel tempo, io abbia perso un po' di interesse verso le produzioni dell'autore, e quindi negli anni non mi sono più puntualmente aggiornato sulle sue uscite discografiche. Ho così deciso di acquistare il doppio album "Studio Collection", che contiene anche parte della produzione più recente di Branduardi. I due CD contengono complessivamente 33 brani che attraversano la lunga carriera dell'artista dal suo primo album, intitolato semplicemente "Angelo Branduardi", fino al 2009, anno di pubblicazione della raccolta. Nella proposta dell'album si fanno notare brani come "Il giocatore di biliardo", "Il dito e la luna", "L'apprendista stregone", "Gulliver", "Il ladro", oltre ai "classici" "La luna", "Alla fiera dell'est", "La pulce d'acqua", "Cogli la prima mela", "Donna mia", "Confessioni di un malandrino". Non mancano due brani dal vinile di esordio, "Il tempo che verrà" e "Re di speranza". La qualità delle registrazioni è un po' discontinua, e in alcuni casi risente delle limitate tecnologie disponibili prima dell'avvento digitale. Comunque si tratta di un doppio CD che può ben figurare nella raccolta di chi, come me, pur mantenendo la propria passione per Branduardi, nel tempo abbia perso di vista le sue ultime produzioni. Questa proposta può essere utile per riempire l'eventuale vuoto temporale che si sia venuto a creare.

Note legali