Sulla tua bocca lo dirò

Artisti: Mina
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Sony Music
Data di pubblicazione: 20 febbraio 2009
  • EAN: 0886974320128
pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 10,35

€ 11,50

Risparmi € 1,15 (10%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Disco 1
  • 1 Mi chiamano Mimì
  • 2 Ideale
  • 3 I Have a Love
  • 4 Caro mio ben
  • 5 Oblivion (Una sombra más)
  • 6 Mi parlavi adagio
  • 7 Manon (Preludio al terzo atto di Manon Lescaut)
  • 8 Bess, You Is My Woman Now / I Loves You, Porgy
  • 9 È la solita storia...
  • 10 Nessun dorma
  • 11 E lucevan le stelle
  • 12 Sono andati?

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Simone

    17/03/2009 13:01:28

    Un disco imprescindibile per chi ama la voce di Mina. Tra le varie superbe interpretazioni segnalerei "I have a love", "Oblivion" (con un bellissimo testo di Alba Fossati) e "Manon". Sublimi.

  • User Icon

    aldo

    16/03/2009 17:15:08

    Superfluo, come tutta la sua produzione discografica degli ultimi vent'anni. Avere la voce più bella del mondo non è un alibi per imporre a tutti i costi un disco che non dice nulla di nuovo.

  • User Icon

    mariagrazia

    11/03/2009 22:02:17

    una prova superba, una voce eccezionale ancora intonsa nonostante l'età, degli arrangiamenti eccezionali, una ottima combinazione di voce e orchestra grazie ancora una volta grande Mina.

  • User Icon

    Camilla

    07/03/2009 15:44:33

    la più grande emozione musicale della mis vita.... non sapevo che esistessero melodie così coinvolgenti e non credevo di poter commuovermi ascoltandole... un'importante lezione !!

  • User Icon

    Giancarlo

    02/03/2009 12:43:38

    Splendido album, un lavoro che testimonia la grande professionalità di una cantante, sempre pronta a mettersi in gioco con progetti particolarmente ambiziosi, e di un eccelso Gianni Ferrio che firma tutti gli arrangiamenti del disco. Parte della critica, quella più intransigente, si è espressa negativamente su questo nuovo lavoro. Temo, però, che i critici di musica classica abbiano capito ben poco di questo progetto, e forse erano i meno indicati per potersi esprimere sul disco. Tra i loro commenti, tutti particolarmente aspri nei confronti delle coraggiose rielaborazioni di Ferrio, nessuno si è soffermato a valutare l'anima del disco: il suo bagaglio di atmosfere e di emozioni. L'intento di Mina, infatti, era proprio questo: rileggere in chiave personalissima grandi momenti del melodramma, reinterpretandoli con la sua sensibilità artistica. In questo modo, la passione, il sentimento che quelle arie possiedono, diventano momenti del sentire popolare, fruibili per chiunque, anche per chi di musica classica non ne capisce niente. Provate ad ascoltare il Nessun Dorma, Ideale, I have a love e Manon e mi darete ragione: la voce riesce realmente a incarnare la passione con efficacia e potenza inaudite. E' un progetto, insomma, che vuole premiare l'aspetto emotivo del melodramma, e che, proprio per questo, non teme di accostare suoni e culture musicali diverse tra di loro (non a caso trovano posta anche Piazzolla, Bernstein e Gershwin tra Puccini, Cilea, Albinoni, Giordani e Tosti). Un disco, detto in altri termini, che rimarrà alla storia.

  • User Icon

    Mario Basile

    22/02/2009 09:19:30

    Il più bel disco di Mina dei suoi primi cinquant'anni di carriera , va oltre il capolavoro . L'ho sognato da anni ed ora ... eccolo qui !

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione