Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Svaniti nel nulla - Tom Perrotta - copertina

Svaniti nel nulla

Tom Perrotta

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Carla De Caro
Editore: E/O
Collana: Dal mondo
Anno edizione: 2012
Pagine: 398 p., Brossura
  • EAN: 9788866320906
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 6,00

Venduto e spedito da Biblioteca di Babele

spinner

Disponibile in 2 gg lavorativi

Solo una copia disponibile

+ 4,90 € Spese di spedizione

prodotto usato
Quantità:
LIBRO USATO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il giorno del Rapimento predetto dalla Bibbia è arrivato e voi siete tra quelli che sono rimasti sulla Terra. Cosa fareste? E se invece non si fosse trattato del Rapimento biblico, ma di qualcosa di più oscuro, di una raffica di sparizioni misteriose, apparentemente casuali, che in un momento devastano il mondo, dividendo la storia in un Prima e un Dopo, senza risparmiare nessuno? Come fareste a ricostruire le vostre vite dopo un evento così sconvolgente? Questa è la domanda che devono porsi gli sconcertati cittadini di Mapleton, una comunità suburbana, un tempo tranquilla che, nell'Improvvisa Dipartita, perde più di un centinaio di persone. Kevin Garvey, il nuovo sindaco, vuole accelerare il processo di guarigione, riportando un senso di rinnovata speranza e fiducia nella vita tra i suoi traumatizzati concittadini, anche se la sua stessa famiglia sta andando in pezzi. Sua moglie, Laurie, l'ha lasciato per arruolarsi tra le fila dei Colpevoli Sopravvissuti, un culto autoctono i cui membri devono rispettare un voto di silenzio, ma infestano le strade della città come "promemoria viventi" del giudizio divino. Il figlio, Tom, ha abbandonato l'università per seguire un improbabile profeta che si fa chiamare Santo Wayne. Solo la figlia adolescente, Jill, rimane con lui, ma non è più la ragazza dolce né la studentessa modello di un tempo. Attraverso il prisma di una singola famiglia, Perrotta illumina un'America familiare, resa estranea dal dolore e da ansie apocalittiche.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3
di 5
Totale 2
5
0
4
1
3
0
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    chiara

    02/04/2013 13:05:57

    Anche io mi aspettavo qualche cosa di diverso, stile "ai confini della realta'", per intenderci, invece si e' rivelato tutt'altro genere..un resoconto mesto, cupo e a volte angosciante di un'America di provincia che ha dovuto fare i conti con questo evento impressionante ed assurdo..ma alla fine mi e' piaciuto ed anche molto! Lo stile di scrittura e' fluido, ma non semplicistico, i personaggi sono molto ben analizzati nella loro fragile emotivita'e nelle loro azioni che potrebbero risultare disconnesse o folli, ma che non lo sono vista l'abnormita' di quanto e' loro accaduto. Tutto sommato un gran bel libro, che da meta' in poi, scorre benissimo. Lo consiglierei!

  • User Icon

    Barottino

    29/03/2012 22:49:27

    Francamente mi aspettavo qualcosa di diverso. Pensavo fosse una storia "fantascientifica", un racconto sulla ricerca di che cosa fosse successo, di che cosa fosse veramente e da che cosa fosse stata causata l' "improvvisa dipartita". Invece le sparizioni servono solo come "pretesto" per seguire le avventure, i sentimenti e le tristi peripezie dei componenti della famiglia protagonista. Quindi un romanzo come tanti, scritto abbastanza bene, ma a mio parere decisamente noioso.

Note legali
Chiudi