Categorie

Svete Tikhiy

Compositore: Alexander Knaifel
Interpreti: Keller Quartet
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Ecm
Data di pubblicazione: 10 ottobre 2002
  • EAN: 0028946181423

€ 21,90

Venduto e spedito da IBS

22 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello
Descrizione

In air clear and unseen, Svete Tikhiy (O gladsome Light) - Registrato nel 1997 e 2000
Un nome già preso in considerazione dal catalogo ECM New Series (ECM 1695) quello di Alexander Knaifel, compositore originario dell'Uzbekistan e residente a San Pietroburgo, al quale ora viene dedicato un intero album. Nei brani di questo CD si può trovare non a caso qualche analogia alla semplicità, alla purezza di scrittura e al senso religioso di Arvo Pärt, così come delle analogie con altri artisti provenienti dai paesi dell'ex Unione Sovietica, Kancheli, Mansurian, Silvestrov, Gubaidulina, che hanno realizzato importanti progetti con ECM. "Svete Tikhiy", per voce ed electronics, è tratto da tre inni della Chiesa Ortodossa: la parola diviene gesto sonoro che ne avvalora il potere e il contenuto, mentre la musica perde ogni identificazione stilistica nella rifrazione e campionaltura del calibrato processo elettronico."In Air clear un unseen", per pianoforte e quatretto d'archi, è ispirato dai testi di Fyodor Tyutchev, considerato un successore di Puskin e uno dei maggiori poeti del XIX secolo. Quest'opera appartiene al gruppo di composizioni del decennio 1980-1990 che lo stesso Knaifel definì "quiet giants", dove il concetto metaforico di eternità è espresso attraverso una irrazionale lentezza del tempo musicale, rendendo unico ogni momento sonoro in un interiore flusso intonazionale. Gli esecutori sono stati invitati a famigliarizzare con il testo e a suonare come se cantassero e pronunciassero le parole, nell'opinione condivisa dal compositore che una parola, una volta emessa e una volta definita, perde il suo potere assoluto. Non vi è individualizzazione di strumenti o gerarchie fra le diverse parti, ma, leggendo una similitudine nell'idaele cristiano di umanità, l'appartenere e il collaborare a una stessa risonanza interiore.

Fondato nel 1987 dal virtuoso ungherese András Keller, il Quartetto Keller porta avanti una intensa attività concertistica eseguendo un repertorio molto variegato, comprendente parecchie opere dei compositori del XX secolo.

Disco 1
  • 1 Melentieva, Tatiana - In Air Clear & Unseen For Pi
  • 2 In Some Exhausted Reverie
  • 3 An Autumn Evening
  • 4 In Air Clear & Unseen
  • 5 Pilz, Janos - Svete Tikhiy O Gladsome Light
  • 6 Ringing Of The Church Bells
  • 7 The Song Of The Most Holy Theotokos
  • 8 O Gladsome Light