Technical Ecstasy

(Remastered)

Artisti: Black Sabbath
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: BMG
Data di pubblicazione: 15 settembre 2009
  • EAN: 0602527165509
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 12,90

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Disco 1
  • 1 Back Street Kids
  • 2 You Won't Change Me
  • 3 It's Alright
  • 4 Gypsy
  • 5 All Moving Parts (Stand Still)
  • 6 Rock 'N' Roll Doctor
  • 7 She's Gone
  • 8 Dirty Women

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ac

    18/08/2015 08:09:29

    questo disco dei black sabbath suona diverso dai loro grandi classici (il sound in alcune canzoni ricorda quello ritmato degli ac dc e in altre quello piu' epico dei pink floyd) ma il disco suona bene e si ascolta volentieri.

  • User Icon

    Alex Lugli

    06/05/2010 23:45:37

    Il primo nucleo dei Black Sabbath vide la luce nel 1966 ad Aston, un paese vicino Birmingham, in Inghilterra. La storia ebbe inizio quando il chitarrista Anthony "Tony" Iommi e il batterista William "Bill" Ward (entrambi provenienti dai "Mithology") trovarono in un negozio di dischi l'annuncio di un cantante che cercava membri per fondare una Band. Il cantante era John "Ozzy" Osbourne. Dopo un breve periodo, il nome della band fu cambiato perché esisteva un altro gruppo che si chiamava "Earth". La scelta del nome successivo venne da un'idea di Butler. Esso aveva assistito al film del 1963 "I tre volti della paura" di Mario Bava, e scrisse una canzone che riprendeva il titolo della versione inglese del film, "Black Sabbath". Questo divenne il nuovo nome del gruppo. "Technical Ecstasy" è il titolo del settimo album dei Black Sabbath, pubblicato nel 1976 (come Label la Vertigo poi ristampato in CD dalla Castle/Sanctuary). "Technical Ecstasy" determina un chiaro distacco da parte della Band dalle sonorità massicce dei primi album (soprattutto di "Paranoid" e "Master Of Reality"), per avvicinarsi ad un sound più duttile arricchito da tastiere, sintetizzatori e musica d'orchestra. A causa di ciò l'album, pur venendo premiato con un disco di platino in patria e uno d'oro negli Stati Uniti, è stato oggetto di discussioni da parte dei fans della Band (tanto da essere considerato da più critici come uno degli album meno riusciti dell'era Ozzy) che, già perplessi delle sperimentazioni iniziate precedentemente (in "Sabbath Bloody Sabbath" e "Sabotage"), continuarono a disilludersi dello stile iniziale dei Black Sabbath. Il brano "It's Alright" è cantato dal batterista Bill Ward. Tutte le tracce sono state composte da Ozzy Osbourne, Tony Iommi, Geezer Butler e Bill Ward. Il disco contiene, tra gli altri, "Back Street Kids", "You Won't Change Me", "All Moving Parts (Stand Still)", "Rock 'N' Roll Doctor", "She's Gone" e "Dirty Women". Non all'altezza dei primi sei grandi capolavori ma comunque con spunti sonori interessanti.

Scrivi una recensione