Categorie

Ennio Flaiano

Collana: Contemporanea
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
Pagine: 312 p. , Brossura
  • EAN: 9788817067089

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Michele

    28/12/2014 14.23.07

    Signorile e plebeo a un tempo. Quando lo Strega aveva un senso...

  • User Icon

    camilletta85

    14/07/2014 11.44.44

    Un romanzo originale, insolito per l'epoca (e forse anche per i canoni narrativi attuali), ironico e profondo allo stesso tempo. L'Autore ci descrive un territorio semi desertico, quasi mistico, dove si perde la cognizione del tempo, i ritmi di vita sono rallentati e scanditi solo dalla convivialità dei pasti e della pennichella dei soldati, dal passaggio degli autocarri, da svogliati divertissement erotici con le donne del luogo e dal traffico di lettere amorose che spediscono i soldati, desiderosi di avere il tanto agognato congedo. In tutto questo immoto scorrere del tempo si innesta la storia, invece molto movimentata, del protagonista, che conosce, nel periodo di attesa dal congedo, le vicende fondamentali della vita umana: l'amore carnale, la morte, il senso di colpa, la paura della malattia, la solidarietà umana delle persone più semplici e povere...ma su tutto domina l'errore e la cieca forza del destino, per i quali il calcolo del dado più non torna e si può giungere anche ad un delitto senza castigo. Alla fine della storia, squillano le trombe, ma come osserva amaramente il protagonista non sono le trombe del Giorno del Giudizio, bensì le più prosaiche e misere trombette dello sgombero dei soldati. Ottimo romanzo, a mio visto premiato giustamente, perché, in pieno periodo post bellico e neorealista, racconta una storia un po' fuori dal coro ma a suo modo profonda

  • User Icon

    Simone F

    12/04/2014 12.52.24

    Non mi è piaciuto. Non mi è piaciuta la tecnica narrativa, con frasi troppo brevi ed uno svolgersi degli eventi che non è sempre chiarissimo. La trama è gradevole, anche se in alcuni tratti non è di immediata comprensione e deve andarsi avanti per fare luce. La prima parte l'ho trovata un po' noiosa, la seconda invece mi è parsa un attimo più scorevole ed avvincente. Sinceramente ed onestamente mi aspettavo qualcosa di più da questo romanzo e da Flaiano. Non lo sconsiglio nè tantomeno lo consiglio.

Scrivi una recensione