Tenebre

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Dario Argento
Paese: Italia
Anno: 1983
Supporto: DVD
Salvato in 19 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 8,90 €)

Ispirandosi ad un romanzo, un maniaco uccide alcune donne accusate di colpe infamanti. Lo stesso scrittore indaga sull'omicida.
3,5
di 5
Totale 6
5
2
4
2
3
0
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Dina

    13/05/2020 10:32:26

    Uno dei gialli più belli e ben riusciti di Dario Argento. Ti tiene incollato fino a quando non scopri l'assassino. Ottima trama e bel cast, le musiche, come sempre dei Goblin, sono perfette.

  • User Icon

    Gianluca

    27/07/2019 18:58:28

    Argento ritorna alle origini,il thriller a rasoiate,siamo ancora ai tempi d'oro del maestro,forse e' l'ultimo vero giallo all italiana,musica ottima,attori in forma,fx ottimi..consigliato!

  • User Icon

    NEKROKVLT

    27/12/2018 08:45:40

    Visivamente bello e da antologia gli ultimi 15 minuti; peccato che (come vuole la tradizione del Giallo argentiano) la costruzione della narrazione sia assurda, incoerente, contraddittoria. Vale probabilmente la visione, per me la non coerenza dei tempi e degli indizi (funzionali solo a rendere l'effetto sorpresa alla fine, ma contraddittori con la rivelazione finale) ed una eccessiva patinatura estetica nella prima parte l'hanno reso incredibilmente fastidioso.

  • User Icon

    Valentina

    18/09/2018 11:51:34

    Uno dei migliori film del grande Dario Argento

  • User Icon

    paolone

    22/12/2017 09:38:37

    Argento è sempre e comunque il peggior regista della storia del cinema

  • User Icon

    Braggart

    24/05/2014 21:38:42

    La trama è decisamente creativa e ben elaborata...piena di suspence,interrogativi e colpi di scena...ti chiedi continuamente chi sia il tremendo omicida che vuol eliminare la perversione dall'umanità...personalmente mi sono piaciuti anche le caratteristiche esteriori dei personaggi...la loro espressività e carisma...i loro tratti marcati e caratteristici...oltre che l'ambientazione della storia con le varie inquadrature di Dario Argento che trovo spettacolari...un pò crudo in certe scene...ma se siete amanti del genere dovete assolutamente vederlo :)

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
  • Produzione: Titanus Distribuzione Video, 2009
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 99 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Formato Schermo: Full screen
  • Area2
  • Dario Argento Cover

    Regista, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano.È nato e vive a Roma. I suoi film thriller e horror sono conosciuti in tutto il mondo, e considerati oggetti di culto da schiere di ammiratori. In veste di autore ha collaborato con molti registi di diverso genere, scrivendo soggetti e sceneggiature. Suo il soggetto del celebre film di Sergio Leone "C'era una volta il west".Come regista conta ormai un lungo repertorio di film fra i quali ricorderemo "L'uccello dalle piume di cristallo", "Il gatto a nove code" e "Quattro mosche di velluto grigio" che gli regalano sin da subito un ottimo successo commerciale. Ma è con "Profondo rosso" che Argento compie il definitivo salto verso una notorietà che non l'ha più abbandonato negli anni. "Suspiria", ndel... Approfondisci
  • Anthony Franciosa Cover

    "Nome d'arte di A. Papaleo, attore statunitense. Muove i primi passi in teatro, dapprima sotto la guida di E. Piscator poi sui palcoscenici di Broadway. Ben presto esordisce nel cinema e nel 1957 appare in ben tre film diretti da altrettanti grandi registi, Questa notte o mai di R. Wise, Un volto nella folla di E. Kazan e Un cappello pieno di pioggia di F. Zinnemann; quest'ultimo, che aveva già interpretato con successo in teatro, gli vale una candidatura all'Oscar e la Coppa Volpi per la migliore interpretazione alla Mostra di Venezia. Si conferma attore dai tratti fortemente drammatici in La lunga estate calda (1958) di M. Ritt, in cui impersona il figlio di un ricco proprietario terriero (O. Welles) che vuole far linciare per gelosia un giovane della fattoria (P. Newman) stimato dal padre.... Approfondisci
  • Daria Nicolodi Cover

    "Attrice italiana. Diplomata all’accademia, esordisce in Uomini contro (1970) di F. Rosi, ma la sua fama si lega indissolubilmente a D. Argento, di cui è la musa del periodo più ispirato. Il talento del maestro italiano del thriller valorizza peculiarmente la sua maschera straniata che può diventare inquietante e la rende perfetta per le atmosfere malsane e l’irripetibile senso di disagio e di minaccia che percorrono Profondo rosso (1975), in cui è Gianna, la giornalista sospettata fino all’ultimo momento di essere il misterioso maniaco massacratore. Lavora in quasi tutti i film successivi di Argento, suo compagno anche nella vita, fino a Opera (1987), quando il sodalizio sentimentale e professionale finisce. Tenta di liberarsi dal ruolo di «attrice della paura», erede di B. Steele, a partire... Approfondisci
  • Giuliano Gemma Cover

    Attore italiano. È il genere mitologico a dargli l’occasione di diventare un volto noto: a ventun anni fa la sua prima breve apparizione in Ben Hur (1959) di W. Wyler, poi nel 1962 è Crios, il re dei giganti in Arrivano i Titani di D. Tessari, rilettura ironica del filone mitologico. Negli anni successivi (a parte un piccolo ruolo in Il Gattopardo, 1963, di L. Visconti) rimane intrappolato in mediocri film mitologici, finché l’avvento del western all’italiana lo fa diventare, insieme a C. Eastwood e a T. Hill, il pistolero tipico dello spaghetti-western: volto immobile, recitazione controllata e una grande dose di ironia. Inizialmente, sotto lo pseudonimo di Montgomery Wood, recita in particolare in film di D. Tessari: Una pistola per Ringo e Il ritorno di Ringo (entrambi del 1965), Kiss kiss...... Approfondisci
Note legali