-15%
Teoria generale dell'oblio - José Eduardo Agualusa - copertina

Teoria generale dell'oblio

José Eduardo Agualusa

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Romana Petri
Editore: Neri Pozza
Collana: Le tavole d'oro
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 23 febbraio 2017
Pagine: 219 p., Brossura
  • EAN: 9788854514164
Salvato in 32 liste dei desideri

€ 14,02

€ 16,50
(-15%)

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Teoria generale dell'oblio

José Eduardo Agualusa

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Teoria generale dell'oblio

José Eduardo Agualusa

€ 16,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Teoria generale dell'oblio

José Eduardo Agualusa

€ 16,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 16,50 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nominato per il prestigioso Man Booker International Prize 2016.

«Agualusa è senza ombra di dubbio lo scrittore in lingua portoghese più importante della sua generazione.» - Antonio Lobo Antunes

«Un narratore che è un vero maestro.» - Washington Independent Review of Books

«Come il portoghese Pessoa e l’argentino Borges, José Eduardo Agualusa è un furfante letterario capace di abbagliare con le sue creazioni fantastiche.» - Minneapolis Star Tribune

Portogallo, 1975. A Ludovica Fernandes Mano, detta Ludo, non è mai piaciuto affrontare il cielo. Terrorizzata dagli spazi aperti, capaci di farla sentire fragile e vulnerabile come una tartaruga alla quale abbiano strappato la corazza, Ludo vive con la sorella maggiore Odete senza mai mettere piede fuori di casa. Un giorno Odete si innamora di Orlando, un in egnere minerario angolano che lavora per una società di diamanti, e tutto cambia per Ludo. Orlando insiste perché vada a vivere con lui e Odete in Angola, in un appartamento all’ultimo piano di uno dei palazzi più lussuosi di Luanda, il Palazzo degli Invidiati. In una soleggiata mattina di aprile, Luanda cade in preda a una grande confusione, la guerra per l’Indipendenza dal Portogallo esplode per le strade e i giorni si susseguono, agitati, tra manifestazioni, scioperi e comizi. I primi spari segnano l’inizio delle grandi feste di commiato: il Palazzo degli Invidiati si svuota rapidamente ed è durante una di queste feste che Orlando e Odete svaniscono nel nulla. Davanti all’orrore di essere rimasta sola, alla mercé di rivoluzionari e mercenari che hanno invaso la città, Ludo non si fa remore. Servendosi di cemento, sabbia e mattoni tira su una parete in mezzo al corridoio del piano, separando il suo appartamento dal resto del palazzo. Lì, isolata dal mondo esterno che tanto la spaventa, deve ingegnarsi per non morire di stenti e paura. Per dissetarsi raccoglie l’acqua piovana in secchi, catini e bottiglie vuote. Nell’orto sul terrazzo pianta semi di limone, mais, fagioli, patate. Sulle pareti di ogni stanza, anno dopo anno, annota i suoi pensieri, l’unica cosa capace di tenerla ancorata a una realtà che, ogni giorno di più, va dissolvendo i suoi contorni. Il tempo corre veloce e mentre Ludo sembra svanire nell’oblio, dimenticata da tutti, nel mondo esterno si intrecciano le storie di altri personaggi: il Capitano Jeremias Carrasco, detto il boia, un avido mercenario desideroso di impossessarsi di alcune pietre preziose conservate nell’appartamento di Orlando; l’investigatore Monte, un fervente comunista con un odio viscerale nei confronti dei portoghesi; Daniel Benchimol, un giornalista che colleziona storie di sparizioni in Angola… Con una prosa impeccabile, Eduardo Agualusa ci regala una storia profondamente toccante, in cui la potenza visionaria della narrazione si mescola alla realtà cruda degli ultimi quarant’anni di storia angolana.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,33
di 5
Totale 3
5
0
4
1
3
2
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Mod

    11/03/2019 21:21:10

    “Atazagorafobia” è la bella parola, la paura che non sapevo fosse stata circondata con una parola tutta sua, che devo al romanzo di Agualusa, del quale basta dire che è ambientato in Angola per averlo spoilerato completamente. Si romanza un po’ la situazione dell’Angola, e che Agualusa sia anche giornalista lo si sente tanto, molto più del suo essere scrittore.

  • User Icon

    Un libro, un puzzle

    30/08/2017 13:04:22

    A Ludovica non era mai piaciuto affrontare il cielo. ... che succede Ludo? Hai paura di cadere tra le stelle? ... il cielo d'Africa è molto più grande del nostro, aveva spiegato alla sorella. Ci schiaccia... Un libro strano, all'inizio tanti pezzi scomposti poi il puzzle si forma ... ho pianto sulle ultime pagine ... Ludo mi sei entrata nel ❤ Grazie @NeriPozza per aver pubblicato Teoria generale dell'oblio e a Romana Petri per la traduzione.

  • User Icon

    Chiara

    10/08/2017 13:30:01

    La crudeltà di una guerra poco conosciuta, quella dell'Angola che lotta per rendersi indipendente dal Portogallo, raccontata da più voci. La protagonista, per eccellenza, Ludo, vive la sua storia, dimenticata da tutti, adoperandosi come può per sopravvivere e resistendo al tempo che passa lasciando tracce di lei e dei suoi pensieri sui muri di casa in cui si rinchiude. Il destino intreccia le storie dei diversi personaggi che raccontano a più voci questo capitolo di dura storia africana, dando origine a un romanzo corale. Sofferenza, dolore, solitudine, senso di libertà ma anche affetto e riscatto da una vita di privazioni, il tutto racchiuso in un romanzo originale e diverso da tutti gli altri. Impossibile non commuoversi.

Le prime pagine del romanzo

A Ludovica non era mai piaciuto affrontare il cielo. Fin da bambina, già la tormentava il terrore degli spazi aperti.
Uscendo di casa, si sentiva fragile e vulnerabile, come una tartaruga alla quale avessero strappato il carapace. Molto piccola, all'età di sei o sette anni, si rifiutava di andare a scuola senza la protezione di un ombrello nero, enorme, con qualsiasi tempo. Non la facevano demordere né l'irritazione dei genitori né le crudeli prese in giro degli altri bambini. Più tardi migliorò. Finché non accadde quello che lei chiamava l'incidente: allora cominciò a vedere quella paura primordiale come una premonizione.
Dopo la morte dei genitori andò a vivere a casa della sorella. Usciva di rado. Guadagnava qualcosa dando lezioni di portoghese ad adolescenti annoiati. A parte questo leggeva, ricamava, suonava il piano, guardava la televisione, cucinava. Quando scendeva la notte, si avvicinava alla finestra e guardava il buio come chi si affaccia su un abisso.
Odete scuoteva la testa, infastidita:
Che succede, Ludo? Hai paura di cadere tra le stelle?
Odete insegnava inglese e tedesco al liceo. Amava la sorella ed evitava di viaggiare per non lasciarla sola. Trascorreva le ferie in casa. Alcuni amici elogiavano il suo altruismo, altri le criticavano l'eccessiva indulgenza. Ludo non ci si vedeva a vivere da sola. Allo stesso tempo, però, le dava fastidio essere diventata un peso. Pensava a loro due come a gemelle siamesi legate dall'ombelico. Lei, paralitica, quasi morta, e l'altra, Odete, obbligata ad andarle dietro dappertutto. Si era sentita felice, ma anche terrorizzata, quando la sorella si era innamorata di un ingegnere minerario. Si chiamava Orlando. Vedovo, senza figli. Era andato ad Aveiro per risolvere una complessa questione di eredità. Angolano, nato a Catete, viveva tra la capitale dell'Angola e Dundo, una cittadina gestita dalla società di diamanti per la quale lavorava. Due settimane dopo essersi conosciuti, per caso, in una confetteria, Orlando aveva chiesto a Odete di sposarlo. Subodorando un rifiuto, conoscendo le ragioni di Odete, aveva insistito affinché Ludovica andasse a vivere con loro. Il mese successivo si erano sistemati in un appartamento immenso, all'ultimo piano di uno dei palazzi più lussuosi di Luanda. Quello che veniva chiamato Palazzo degli Invidiati.

  • José Eduardo Agualusa Cover

    è uno scrittore, drammaturgo e giornalista angolano. I suoi libri sono stati pubblicati in oltre 25 paesi. Ha ricevuto borse di studio prestigiose dal Centro Nacional da Cultura, Fundação do Oriente e dal Deutscher Akademischer Austausch Dienst, e premi letterali internazionali, come il Gran Premio Portoghese per la Letteratura e l’Independent Foreign Fiction. Ha una rubrica settimanale sul quotidiano brasiliano O Globo. Approfondisci
Note legali