Terra! - Stefano Benni - copertina

Terra!

Stefano Benni

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Feltrinelli
Edizione: 31
Anno edizione: 2003
Formato: Tascabile
Pagine: 320 p.
  • EAN: 9788807809903

€ 7,50

Venduto e spedito da LOMELLIBRO

Solo una copia disponibile

+ 5,50 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 6,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

È l'anno 2156: da una Parigi sotterranea e da un mondo ghiacciato dalle guerre nucleari, parte un'incredibile corsa spaziale, verso una nuova terra più vivibile. Contro la Proteo Tien, la scassatissima astronave sineuropea, e il suo ancor più scassato equipaggio, scendono in campo due colossali imperi: l'Impero militare samurai, con una miniastronave su cui un generale giapponese guida sessanta topi ammaestrati, e la Calalbakrab, la reggia volante del tiranno amerorusso, il Grande Scorpione. Intanto a terra, per risolvere un mistero legato alla civiltà inca, si affrontano Fang, un vecchio saggio cinese, e Frank Einstein, un bambino di nove anni genio del computer. La chiave del mistero inca del "cuore della terra" è anche la chiave del viaggio nello spazio. La discesa nelle viscere della montagna peruviana di Fang ed Einstein apparirà ben presto legata in modo magico e oscuro al viaggio della Proteo negli orrori e nelle allucinazioni dei Pianeti Dimenticati. La scienza, la fantasia, la filosofia si arrestano davanti al mistero di una civiltà antichissima, e sfidano i potenti di un mondo guerriero. Riusciranno i nostri eroi ad aprire le quindici porte? Riusciranno a raggiungere il pianeta della mappa Boojum? Riusciranno a trovare, per la seconda volta, la Terra?
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,21
di 5
Totale 34
5
21
4
6
3
3
2
1
1
3
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Marco Nik

    30/08/2012 12:47:52

    Mi aspettavo un libro fantascientifico ed irreale ma non "sconclusionato". Di lenta lettura. Non mi è piaciuto e non lo consiglio.

  • User Icon

    Ale

    13/11/2011 21:16:42

    Mai riso così tanto leggendo un libro. Divertentissimo! Benni è un genio

  • User Icon

    Vincenzo Manna

    13/09/2007 11:32:02

    Sì, è vero: alcune pagine possono risultare indigeste, ma si tratta di una minoranza, e poi c'è sempre il diritto di Pennac (quello di saltarle). Il 90% di "Terra!", però, è assolutamente straordinario, anche più bello de "Il bar sotto il mare". E lo dico io che non amo la fantascienza, ma questo romanzo è una felice eccezione.

  • User Icon

    Andrea B.

    03/09/2007 20:11:49

    Uno dei primi libri di Benni che ho letto, a distanza di anni ricordo ancora con piacere questa lettura, umoristica e fantasiosa, come una delle più belle. Per gli amanti del genere consiglio "Guida Galattica per autostoppisti" di Douglas Adams...

  • User Icon

    moppinait

    19/06/2007 08:42:24

    Questo è veramente il libro più brutto che abbia mai letto. E' stata una faticaccia finirlo, veramente di una noia mortale, peccato, perchè gli altri libri che avevo letto di questo autore mi erano piaciuti. Non lo consiglio neanche al mio peggior nemico! Davvero orribile.

  • User Icon

    Elena

    07/05/2007 22:14:30

    Veramente fantastico, in assoluto il miglior libro di Benni. Mi ha fatto ridere, piangere, riflettere, spaventare...sembra incredibile che un solo libro possa scatenare un tale turbinio di sentimenti contrastanti, ma è propio questa la sua forza e la sua bellezza. Provare per credere!

  • User Icon

    Luigi Azzarone

    20/12/2006 10:17:00

    Non sono d'accordo con il giudizio di SIMO. Il libro, pur nella sua originalità, ha una certa logica ed una trama ben definita: un bel libro, interessante ed originale. Lo stile di Benni è inimitabile ed unico. Inoltre è un libro che fa riflettere sulla superficialità umana, sull'autodistruzione dell'uomo, sulla sua prpotenza, mancanza di valori e di coscienza. Due sono, secondo me, le caratteristiche dello scrittore: tantissima fantasia e un continuo richiamo ai rischi che la terra corre per il comportamento dell'uomo. Bello ed utile

  • User Icon

    SIMO

    17/12/2006 17:37:43

    IL LIBO LETTO NON MI è PIACIUTO IN QUANTO L'HO TROVATO ESTREMAMENTE NOIOSO, STUPIDO E PRIVO DI SENSO, NON AVEVA UN PROPRIO FILO LOGICO, E ANCHE I FATTI NARRATI NON VOLEVANO DIRE NIENTE.

  • User Icon

    rino

    15/07/2006 00:35:00

    è insieme alla compagnia dei celestini il migliore romanzo di benni. ed essendo la media benniana elevatissima non posso che definirlo CAPOLAVORO. va letto con la stessa partecipazione disincantata con la quale un bimbo ascolta una fiaba. e quando un uomo non sente più il bambino dentro, è un uomo che sta morendo...

  • User Icon

    stefano

    17/04/2006 09:04:59

    Non recensisco un libro di venticinque anni fa. Vorrei a questo proposito chiedere ai naviganti che lo commentano: ma conoscono l'anno di pubblicazione di "Terra"? Ma è possibile consumare tutto come al supermercato, senza chiedersi da dove da chi da quando viene la ricottina cellophanata? Che pena.

  • User Icon

    alexandra

    12/03/2006 14:10:45

    gli avrei dato 5 anche solo per l'esecuzione capitale dei topolini. gliel'avrei dato per quanto ho riso e per quanto mi è piaciuto. ma non ce la fo: a volte perde il ritmo e diventa peso da leggere. comunque è stupendo

  • User Icon

    Roberto

    02/03/2006 13:06:26

    Un libro interessante ma nient'affatto eccezionale. Benni mi sembra molto più abile a scrivere brevi racconti che non a diluire un'idea originale in così tante pagine non sempre avvincenti e ben scritte.

  • User Icon

    alex

    18/10/2005 12:46:21

    L'incastro dei personaggi e degli avvenimenti e' magistrale e il suo scrivere ha l'abilita' di catapultarti nelle viscere del libro. e' il primo che leggo di benni e sicuramente mi ha incuriosito. SPASSOSO.

  • User Icon

    Giorgio

    24/09/2005 17:51:49

    L'idea non è male, ma non è scorrevole come un libro del genere dovrebbe essere e alcuni passaggi sono decisamente goffi.

  • User Icon

    Andrea

    03/08/2005 11:07:19

    Terra! è l'ennesimo libro di Benni che leggo e anche questa volta non mi ha deluso. Semplicemente esilarante, anche se il finale è leggermente confuso. (P.S. il pezzo del teorema del maialino...geniale!)

  • User Icon

    Bianca

    25/05/2005 22:06:19

    Quando ho letto "terra!" mi sono accorta di quanto potesse far ridere un libro....fino al mal di pancia. Lo stile di Benni mi piace moltissimo ed il suo modo (cinico e ironico) di raccontare qualunque cosa è geniale. La storia, i personaggi ed i racconti che si intersecano col romanzo sono un capolavoro. Forse il più bel libro che io abbia mai letto: cinico, divertente, appassionante ,una lettura non-stop tutta da ridere. "Cappuccetto nero" (uno dei racconti)è un pezzo di letteratura magistrale.

  • User Icon

    guendalina 87

    21/05/2005 13:12:20

    bello, divertente e originale. bel lavoro!!!!

  • User Icon

    Denis

    03/05/2005 16:44:40

    Uno dei più bei finali che abbia mai letto.

  • User Icon

    Martino

    06/04/2005 14:43:27

    Fantastica la circolarita' del libro. Per il resto e' Benni:ironico, divertente, commovente, avvincente, fantasioso e fantastico

  • User Icon

    fabio j.

    16/11/2004 14:09:24

    Come sempre, Benni mi diverte davvero molto...

Vedi tutte le 34 recensioni cliente

Un romanzo, un viaggio, un divertimento scatenato. è l'anno 2156: da una Parigi sotterranea e da un mondo ghiacciato dalle guerre nucleari, parte un'incredibile corsa spaziale, verso una nuova terra più vivibile. Contro la Proteo Tien, la scassatissima astronave sineuropea, e il suo ancor più scassato equipaggio, scendono in campo due colossali imperi: l'Impero militare samurai, con una miniastronave su cui un generale giapponese guida sessanta topi ammaestrati, e la Calalbakrab, la reggia volante del tiranno amerorusso, il Grande Scorpione. Intanto a terra, per risolvere un mistero legato alla civiltà inca, si affrontano Fang, un vecchio saggio cinese, e Frank Einstein, un bambino di nove anni genio del computer. La chiave del mistero inca del "cuore della terra" è anche la chiave del viaggio nello spazio. La discesa nelle viscere della montagna peruviana di Fang ed Einstein apparirà ben presto legata in modo magico e oscuro al viaggio della Proteo negli orrori e nelle allucinazioni dei Pianeti Dimenticati. Storie parallele e profezie, streghe astronaute e uomini serpente, geroglifici e slang spaziali, indovini e pirati, minestre misteriose e rivolte rock, sirene e computer con l'esaurimento nervoso si intrecciano in questo romanzo che fa invadere dagli eroi della vecchia avventura lo scenario della nuova avventura tecnologica. La scienza, la fantasia, la filosofia si arrestano davanti al mistero di una civiltà antichissima, e sfidano i potenti di un mondo guerriero. Riusciranno i nostri eroi ad aprire le quindici porte? Riusciranno a raggiungere il pianeta della mappa Boojum? Riusciranno a trovare, per la seconda volta, la Terra?

  • Stefano Benni Cover

    Giornalista, scrittore e poeta, collabora con numerose testate, tra cui il giornale francese Libération. Ha diretto per Feltrinelli la collana Ossigeno. Ha curato la regia e la sceneggiatura del film Musica per vecchi animali (1989), scrive per il teatro e ha allestito, tra gli altri, col musicista Paolo Damiani uno spettacolo di poesia e jazz, Sconcerto (1998). È ideatore della Pluriversità dell'Immaginazione. È autore di numerosi romanzi di successo pubblicati da Feltrinelli, tra cui La compagnia dei celestini (1992), Achille piè veloce (2003), Margherita Dolcevita (2005), Pane e tempesta (2009), Bar sport Duemila (2010), Di tutte le ricchezze (2012), Cari mostri (2015), La bottiglia magica (2016), Prendiluna (2017), Teatro... Approfondisci
Note legali