Categorie

Agatha Christie

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2003
Formato: Tascabile
Pagine: 210 p.
  • EAN: 9788804519249

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristiano Cant

    08/08/2016 13.31.18

    Passaggio geniale del libro: "Perchè Signor Burton non si è mai sposato?" - "Credo di non aver mai incontrato la donna giusta. Le va bene come risposta?" - "Potrebbe anche andare bene, se non fosse indiscutibilmente vero che molti uomini hanno sposato la donna sbagliata". Il resto lo condenso così, in dieci ingredienti: 1) Farfalle bianche che distruggono i cavolfiori; 2) Lana sferruzzata sapientemente scrutando fuori dalla finestra; 3) Un infortunio che dalla gamba salirà fino alle radici del cuore; 4) Ottimi tè fumanti guarniti da conversazioni di provincia; 5)Lagnanze e noie e battibecchi e invidie; 6) Lettere anonime ad atterrire le coscienze con accuse, ingiurie ed invenzioni gravi; 7) Una ventenne sfuggente, sospesa fra un passato irrisolto e un chissà chiamato domani; 8) Domande che non si fanno per paura delle risposte; 9) La diversione, diabolica parola, cioè guardare tutto dalla parte sbagliata; 10) M.M....nel doppio senso di traduzione, ossia: Mysterious murder, una storia naturalmente straordinaria dove logiche capovolte e dilemmi incomprensibili sono gli assi portanti; ma soprattutto, straordinariamente presente e tardiva, un guizzo e un occhiolino, analisi e pettegolezzo, attenzione e memoria, sorriso ed intrigo, Miss Marple, che in questa sua riflessione - trattato sigillerà tutta l'esperienza del suo genio: "Si impara a conoscere molto bene la natura umana vivendo tutto l'anno in un paesino piccolissimo". Al resto ci deve pensare chi legge, sapendo già di consegnarsi alle trafitture di Madame Christie, alle sue trame impetuose, alla sua tela.

  • User Icon

    luciano

    07/03/2015 11.55.56

    Il pilota Jerry Burton ha subito un brutto incidente con l'aereo e il suo medico gli consiglia di "trasferirsi in campagna per almeno sei mesi, e di pensare soltanto a riposare". Così Jerry, assieme alla sorella Joanna, va a rifugiarsi a Lymstok, un piccolo e sereno villaggio. La tranquillità dura poco; nel paese c'è un corvo che inizia a scrivere lettere anonime dove si parla di tradimenti, di figli illegittimi, di delitti..... Tali lettere provocano un suicidio e un omicidio. E così Lymstok da paese " carino, ridente, tranquillo " diventa " saturo di veleno e sotto, sotto cova il male". Ad un certo punto del racconto appare Miss Marple che svolge un'indagine parallela a quella ufficiale guidata dal sovrintendente Nash e dall'ispettore Graves venuto da Scotland Yard. Nel racconto c'è, a ragione, un' Agatha Christie, femminista che fa dire ad Aimée, sorella del medico di Lymstok,: " Le secca che le donne entrino in competizione, e le sembra strano che possano desiderare di fare carriera. Anche i miei genitori la pensano così. Io volevo studiare per diventare medico, ma loro non hanno voluto saperne, si sono rifiutati di mantenermi agli studi... Mi dà fastidio il vecchio pregiudizio, secondo il quale il posto delle donne è unicamente in casa." Bello il giallo, bravissima Agatha Christie.

  • User Icon

    cristiano

    23/04/2011 20.02.34

    Abbastanza bello anche se un po' lento nel progredire . Una cosa che mi piace molto di come scrive la Christie è che alla fine do ogni romanzo giallo dove come investigatore c'è miss marple o poirot è che c'è la ricapitolazione da parte degli investigatori di tutta la faccenda è una cosa abbastanza difficile da seguire non trovate ??

  • User Icon

    Francesco

    13/01/2010 18.19.31

    Concordo con i più che postivi commenti già presenti...e anch'io, purtroppo(o per fortuna?),non riesco mai a capire chi sia l'assassino!

  • User Icon

    ElIsA

    19/07/2006 13.41.51

    moooooooolto beeeeeello!!! fino all'ultimo si sta cn il fiato sospeso x sapere ki è l'assasino... io nn avrei mai azzeccato...ed è stato il primo libro di agatha k ho letto...

  • User Icon

    fulvia

    29/03/2006 16.36.33

    Qualcuno si sta divertendo, con dubbio gusto, a inviare lettere perfide a varie persone, tutte di uno stesso villaggio... fino a che ci scappa il morto... Bellissimo romanzo in cui Miss Marple, ancora una volta, dà un esempio del proprio acume brillante. Leggetelo, ne vale la pena!

  • User Icon

    Pick

    15/03/2006 18.47.16

    Libro letteralmente magnifico. Tutto si svolge in un calmo paesino inglese. La storia sembra inizialmente alquanto sciocca, il romanzo non coinvolge più di tanto fin quando non giunge il primo morto. Un suicidio. Dopodichè la storia si snoda in un modo fantastico. E' uno dei migliori di Agatha Christie, la quale con questo romanzo, come è accaduto per molti altri, supera sè stessa. Suspence e colpi di scena assicurati, fanno sì che "Il terrore viene per posta" sia uno dei romanzi più belli tra i gialli mondiali. In più non è neanche molto semplice scoprire il colpevol e ciò rende la lettura ancora più scorrevole. Lo consiglio vivamente a tutti coloro che amano i gialli in genere, l'avventura, ed è adatto anche a persona piùttosto grandi. Un giallo per tutte le età...

  • User Icon

    anastasia

    05/02/2006 17.58.31

    Come sempre grandioso! dopo "un delitto avrà luogo" è il migliore 5/5. Messaggio per Paola: hai letto tutto di Agatha? Ho 12 anni e sono a buon punto.

  • User Icon

    Paola

    07/09/2005 21.14.38

    da leggere!!!

  • User Icon

    ANDREA

    20/06/2005 11.24.29

    CAPOLAVORO!Un tranquillo paesetto inglese, che diventa lo scenario di due terribili crimini: un presunto sucicidio con cianuro di potassio e un violento colopo alla testa con un peso da orologi.La moglie del parroco, preoccupata, invita la sua amica, una docile vechietta che ama ricamare: Miss Jane Marple, che dipanerà di lì a poco la matassa.

  • User Icon

    gianluca

    17/02/2005 18.50.57

    Straordinario un vero cult per glia amanti del genere!!!!

Vedi tutte le 11 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione