Thelonious with John

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Etichetta: Wax Time Records
Data di pubblicazione: 8 aprile 2013
  • EAN: 8436542013109
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 15,90

Punti Premium: 16

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
VINILE

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 15,90 €)

Nella sua autobiografia, Miles Davis racconta di come sia nata la collaborazione tra Monk e Coltrane: «Dopo aver registrato gli ultimi brani per la Prestige nel mese di Ottobre 1956, ho portato il gruppo di nuovo al Café Bohemia e lì che il rapporto tra Coltrane e me è finito. Era terribile vedere come si stava riducendo Trane: ormai era dipendente dall’eroina e inoltre beveva molto. Arrivava in ritardo e ciondolava sul palco. Una notte mi sono così arrabbiato con lui che gli ho dato uno schiaffo in testa e dei pugni nello stomaco mentre eravamo in camerino. Thelonious Monk era lì quella notte, era venuto in camerino per salutare e ha visto quello che avevo fatto a Trane. Monk disse a Trane che non doveva accettare una cosa del genere e poteva andare a suonare con lui in qualsiasi momento. Licenziai Trane quella notte e lui tornò a Philadelphia per cercare di disintossicarsi». Dopo il suo ritorno da Philadelphia, nel 1957 Coltrane accettò l'offerta di Monk e si unì alla sua band per un periodo di sei mesi. La loro collaborazione ha prodotto poche registrazioni in studio, tra cui l’album qui riproposto registrato nell’estate del 1957.
  • John Coltrane Cover

    Sassofonista statunitense di jazz (sax tenore e sax soprano). Impresse una svolta decisiva al jazz successivo al bop di Charlie Parker. Dopo avere suonato l'alto nel '49 nell'orchestra di Dizzy Gillespie, nel '51 fu al sax tenore nel piccolo complesso di Gillespie, rivelando già quella sonorità urlata e risonante che aveva maturato in precedenti esperienze nel rhythm and blues. Nel '53 suonò con Johnny Hodges e dal '55 con Miles Davis: e qui, dopo un'ossessiva esplorazione delle possibilità armoniche e attraverso le «sheets of sound» o «strisce sonore» costituite da brevissime note, trovò nella modalità la chiave risolutiva per la trasformazione sonora del materiale di base, liberando l'improvvisazione (anche seguendo le indicazioni offerte da George Russell e Ornette Coleman) dai limiti strutturali... Approfondisci
  • Thelonious Monk Cover

    Pianista e compositore statunitense di jazz. Nel 1941 partecipò alle «jam sessions» sperimentali dei musicisti di bop al Minton's e al Monroe's di New York; incise nel '44 con Coleman Hawkins e in proprio nell'immediato dopoguerra. A lungo ignorato dalla critica, ottenne il successo alla fine degli anni '50, soprattutto nella formazione del quartetto (per lo più con il sassofonista Charlie Rouse, in forza dal 1959 al '72). Informale tanto nel comportamento (apparentemente chiuso al mondo esterno) quanto nella musica, è stato uno dei protagonisti in assoluto del jazz moderno, più per l'influenza generale esercitata sulle nozioni essenziali della musica (in particolare dagli anni '70, quando M. si era ritirato dall'attività in pubblico) che per il singolare stile pianistico.?Come interprete... Approfondisci
Note legali