Categorie

Zana Muhsen

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2000
Formato: Tascabile
Pagine:
  • EAN: 9788804486992

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    zombie49

    17/05/2010 21.46.56

    Nadia e Zana, sorelle inglesi di origine yemenita di 14 e 15 anni, vengono vendute dal padre come spose bambine a due coetanei, figli di suoi amici, e traferite in Yemen. Dopo 8 anni, Zana riesce a fuggire, abbandonando il figlio di 2 anni e la sorella nel misero villaggio in cui sono costrette a vivere. Il libro racconta la lotta sua e di sua madre x riportare in Inghilterra Nadia e i 6 figli con una campagna mediatica verso la diplomazia britannica e yemenita ed ottenendo solo ostilità e indifferenza. Tuttavia non riesco a provare simpatia x Zana, una donna divisa tra il mondo occidentale di cui apprezza la libertà e le comodità, e la tradizione musulmana, che vuole la donna sposa e madre: lei stessa non sa vivere senza un compagno ed ha altri 3 figli. Dal racconto traspare un grande rancore verso tutti: il padre, i parenti yemeniti, i media, i politici, i diplomatici, che secondo lei non seguono abbastanza il suo caso. E’ anche una persona di una ingenuità sconcertante, quando si affida ai truffatori americani e ignora il dovere di pagare le tasse. L’autrice non è neppure sfiorata dall’idea che la sorella, dopo 20 anni, possa avere accettato la famiglia con suo marito e le tradizioni del villaggio, e, rovesciando la situazione, dica di voler andare in Inghilterra solo x compiacere la madre. Dopo tutto, anche in Occidente molte donne vivono un matrimonio infelice con un marito violento x quello che ritengono essere il bene dei figli. Zana e la madre sono due donne ostinate e piene di rancore, ed è comprensibile che i diplomatici britannici vogliano prenderne le distanze. L’autrice accusa gli yemeniti di essere inaffidabili e mentitori, ma lei stessa è disposta a ricorrere a qualsiasi mezzo, anche illegale, x ottenere il suo scopo. Il libro è ripetitivo e decisamente noioso, ed è evidente che è stato scritto x finanziare nuovi viaggi in Yemen e ripianare i debiti col fisco. Forse il primo libro, “Vendute!” è più interessante, ma questo non fa certo venire voglia di leggerlo.

  • User Icon

    Carmen

    16/03/2009 17.37.00

    rispetto a "vendute" mi ha deluso un po', ma la storia e l'argomento sono sempre interessanti. da questo libro ci si aspetterebbe l'happy end, ma questo purtroppo non accade.

  • User Icon

    Fede'73

    17/06/2008 12.05.19

    Il voto non va a stile, sintassi e forma, che, come notava Daniele, non sono eccelsi, ma al tema ancora scottante trattato dal libro benchè siano passati 8 anni dalla sua pubblicazione. Quali novità di Nadia? Sarà ancora prigioniera nello Yemen? E come lei, quante altre stanno vivendo la stessa schiavitù? Un libro da leggere per sapere e non dimenticare che ancora in molte parti del mondo i diritti fondamentali sono negati ai nostri simili.

  • User Icon

    Scarlett

    03/09/2005 17.40.36

    sono d'accordo con Daniele che il libro,in se come opera non valga molto.il suo valore é quello di tenere accese le luci su una vicenda non ancora a lieto fine.Inoltre é da dire che Zana non é una scrittrice!Potremmo fare niente x Nadia?

  • User Icon

    DANIELE

    13/05/2005 10.50.42

    Il libro è solo una trovata commerciale per recuperare qualche soldino senza troppa fatica. Scritto male e molto molto ripetitivo. Questa è ovviamente una valutazione sul libro, non sulla vicenda umana che è davvero terribile. Molto meglio "Vendute".

  • User Icon

    ELEONORA

    13/02/2005 20.01.13

    semplicemente toccante..sedetevi leggete e riflettete.

  • User Icon

    Sara

    03/07/2003 22.49.24

    Avendo già letto Vendute speravo in una bella notizia invece niente, peccato! Comunque il libro è fantastico, vale la pena di leggerlo.

  • User Icon

    Elisa

    31/08/2001 05.39.41

    ...la toccnte vicenda di zana continua...x cercare di salvare sua sorella Nadia...questo libro non fa altro ke aumentare il punto di domanda su quante persone scompaiono ogni anno nel nulla.....

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione