Categorie

Luca Bianchini

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2005
Formato: Tascabile
Pagine: 299 p. , Brossura
  • EAN: 9788804549987

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Miss Marple

    09/06/2014 22.14.00

    Roger Milone...che dire...il nome del protagonista è già tutto un programma. Un rutto catapulta il semplice e mediocre televenditore notturno nel mondo scintillante della televisione "vera"... L'amore travolgente con la misteriosa e sfuggente Stella. Le indimenticabili mamma "Fletcher" e la sorella Rosita fanno da sfondo a questa storia delicata e semplice.

  • User Icon

    Luciano

    06/05/2014 09.36.42

    Dopo il successo dei libri sulla saga di Polignano, ho letto anche questo e devo dire che non mi è dispiaciuto. Scritto bene,piacevole, delicato con un'analisi un po' datata della società, ma che alimenta la speranza di un domani migliore. E di questi tempi non è poca cosa!

  • User Icon

    Quypa

    05/04/2013 21.27.21

    Libro carino, senza infamia e senza lode. Non mi ha nè commosso nè annoiato. La prima parte l'ho trovata molto noiosa rispetto alla seconda, in cui si delinea un filo logico nelle varie storie. La narrazione è un pò troppo infarcita di "minchia" e "rutti" e varie espressioni dialettali che non amo particolarmente. Nel complesso all'interno si trova un pò di tutto: il tradimento, la tv spazzatura che premia comportamenti al limite di qualunque convenzione sociale, le vicissitudini amorose della sorellina vissute con i suoi occhi e narrate con la banalità e l'enfasi dell'adolescenza, la mamma bigotta, il prete fuori dagli schemi, il trans che si riscatta moralmente suonando il piano, le 2 "veline" della tv. Insomma un pot-pourri di personaggi ed eventi.

  • User Icon

    marinella

    06/03/2013 17.17.40

    Carino, delicato, autentica commedia da leggere con piacere prima di addormentarsi la sera!

  • User Icon

    Romolo Ricapito

    02/09/2011 17.31.00

    Ho acquistato questo romanzo perchè avevo letto quest'anno Siamo solo Amici dello stesso autore che mi era piaciuto molto. Questo Ti seguo ogni notte mi ha deluso e annoiato nella prima parte: una storia poco interessante, con al centro un legame amoroso davvero noioso. La seconda parte mi è parsa meglio riuscita, diciamo che si riscatta, dunque assegno nel complesso più della sufficienza. Anche perché Bianchini scrive bene. Ma questo è un romanzo minore.

  • User Icon

    Damiano Lippi

    23/04/2009 22.08.51

    Molto molto bello. Consigliatissimo.

  • User Icon

    alex

    28/05/2008 16.04.32

    L'ho letto qualche anno e ne conservo un bel ricordo. In mezzo a tutta questa letteratura italiana che in molti casi lascia alquanto a desiderare questa è una lettura piacevole che descrive bene tante età diverse come se ognuna fosse raccontata da chi la sta vivendo in quel momento.. e invece tutte le descrizioni sono opera di un solo autore, evidentemente molto bravo. Assolutamente consigliabile! ;o)

  • User Icon

    Tommaso

    25/11/2007 13.29.13

    Ho letto tutti i libri di Luca, questo per me è stato l'ultimo,e devo dire che confermo il mio giudizio sui suoi romanzi: il libro è divertente e ha anche una sua originalità, peccato che si dilunga magari un po'troppo e leggendo alcuni capitoli mi sono annoiato,arrivando a chideremi "quanto manca alla fine?". Cmq consiglio molto di più di leggere "Instant Love" e "Se domani farà bel tempo".

  • User Icon

    Ivy

    18/11/2007 16.53.54

    Deludente... Mi aspettavo un nuovo "Instant Love"....ahimè niente a che vedere.

  • User Icon

    Giulia

    29/01/2007 22.22.58

    Non è sicuramente un romanzo da ricordare negli anni, ma nel suo genere (opera di puro intrattenimento) è ben costruito e molto, molto gradevole. Uno stile moderno e rarefatto insieme; personaggi reali e surreali al punto giusto, una trama in cui ti puoi immedesimare ma non troppo, con la giusta dose di romanticismo ed elementi quotidiani.perfetto per passare qualche ora piacevole, col sorriso sulle labbra. Leggere un libro è "anche" questo!

  • User Icon

    Gianluca

    02/12/2006 16.02.37

    Carino.....non mi è piaciuta l'ambientazione.....Torino,Italia.....non poteva essere new york o lo ndra?a me non piacciono i romanzi ambientati in italia......comunque carino

  • User Icon

    Loredana

    20/09/2006 18.39.36

    La storia assomiglia ad una commedia televisiva, è leggera, un pò scontata e si legge velocemente... ma la sua sceneggiatura è scritta con garbo e i personaggi li puoi quasi toccare tanto ti coinvolgono emotivamente, Bravo!

  • User Icon

    linda

    19/05/2006 13.51.32

    Questo libro è molto bello, scorrevole e interessante.. forse avendo già letto di Bianchini instant love mi aspettavo però qualcosina di più! Lo consiglio perchè è una lettura piacevole e la storia bella!

  • User Icon

    Lucia

    27/04/2006 10.05.07

    Ho letto di meglio... scontato, superficiale e sempliciotto...

  • User Icon

    Vivy

    16/02/2006 19.14.55

    Questo libro è riuscito a coinvolgermi molto in quanto, pur essendo caratterizzato da uno stile sobrio e spensierato, si è rivelato capace di colpire nel segno con ironia e quel pizzico di immaginazione che non guasta mai. Nella vita ci vuole sempre tanto c..o e il Roger in questione ne sa qualcosa. Bianchini ce lo ricorda e anche se questo libro non rappresenta una colonna portante della storia della letteratura è pur sempre degno di una piacevole lettura...

  • User Icon

    Dema

    03/02/2006 20.04.58

    Non è il mio scrittore preferito,ma questo libro fa riflettere, e poi...se si diventa famosi x un rutto, beh la cosa è pura antologia. Tutti vogliono l'amore con la A maiuscola, stile Stella, poi ci si rende conto che la Betta della situazione è il vero amore l'altro è solo apparenza, inganno e tutto ciò che non ci appartiene. Ciao Bianchini!!!!!!! ps l'hai trovata la tua Betta?????

  • User Icon

    Orl@ndo

    07/12/2005 18.03.40

    Come avevo auspicato dopo la lettura di "Instant love", mi aspettavo che Luca Bianchini passasse dal romanzarsi la vita a un'opera di respiro narrativo più ampio, meno legata all'urgenza dell'esperienza personale. Non so se questo mio desiderio sia stato esaudito. Ho letto il romanzo con divertimento, come per il precedente, ma non mi ha lasciato nulla di più rispetto alla visione di una fiction televisiva. Ho trovato ripetitivi alcuni elementi dello stile e, nonostante alcuni personaggi siano riusciti, nell'insieme il tutto risulta... superficiale. E non basta citare Javier Marìas per dare una patina di letterarietà all'impresa. Non leggerò la biografia di Eros (mi rendo conto che dal punto di vista commerciale per Bianchini è un grosso colpo), non mi interessa il soggetto. Attendo un'altra prova, ma mi riservo di decidere se leggerla o meno. Una notazione personale (non richiesta, lo so): dopo aver letto "Ti seguo ogni notte" ho sentito il bisogno di tornare ai classici. E ora sto leggendo Joyce.

  • User Icon

    Gabriele

    17/11/2005 11.03.49

    Per chi ama il genere:e' un libro che contiene molti intrecci amorosi.Anche se alcuni capitoli potrebbero non esistere,vista la decontestualizzazione con il testo!!

Vedi tutte le 18 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione