Categorie

John Vaillant

Traduttore: D. Sacchi
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2012
Pagine: 392 p. , Rilegato
  • EAN: 9788806208417

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Arcadio

    21/01/2016 18.35.08

    Mi unisco al coro di lodi per questo libro. Sulle tracce della tigre in una zona desolata e inospitale della Siberia Vaillant porta il lettore anche in un viaggio attraverso antropologia, paleontologia, etologia, storia e geopolitica. Appassionante come un romanzo e ricchissimo di informazioni su un ambiente se non sconosciuto certo poco frequentato, il libro ha tra l'altro il grande merito di mostrare gli intrecci fra le leggi della natura e quelle della comunità umana. Consigliatissimo.

  • User Icon

    ugrass

    17/06/2013 19.01.49

    ...un concentrato di etologia, geografia ed antropologia scritto come un romanzo di avventura. Per me che sono appassionato di tutto questo è stato un vero e proprio godimento leggerlo...

  • User Icon

    roberto

    03/12/2012 11.09.05

    E' ben scritto, non dico di no. Ma le emozioni che mi ha trasmesso sono di pena e sofferenza. Pone l'accento sulle condizoni di degrado della Russia post-sovietica e su quanto e' ostile per l'uomo l'ambiente siberiano, ma la distruzione di questo ambiente (in particolare la foresta) e la prossima scomparsa dell'animale piu' bello che sia mai stato creato dalla natura, passano in secondo piano. E' una storia umana, ben raccontata, ma vista con gli occhi dell'uomo che da per scontato il diritto di imporsi alla natura ad ogni costo. Purtroppo e' la realta' di oggi: le tigri sono destinate alla sconfitta, sia quelle che si ribellano che quelle che si nascondono.

  • User Icon

    claudio

    23/07/2012 17.14.16

    Non è solo un reportage sulla tigre siberiana diventata mangiatrice di uomini e per questo ricercata per ucciderla. E' un misto di storia russa, di storia umana dalla preistoria ad oggi con continue divagazioni sui rapporti dell'uomo con gli animali più o meno cacciatori. Un bel libro, veramente, un po' lungo, ma leggibile senza fatica.

  • User Icon

    sergio colombo

    12/07/2012 09.48.55

    Alterna storia, narrativa, reportage in una eccellente descrizione della sperduta taiga siberiana ai confini della Cina. La tigre è protagonista, in un rapporto di vita e di morte con gli uomini che ne percepiscono la forza sciamanica. Mi ricorda le grotte preistoriche europee e l'uomo che rappresenta gli animali. Il senso della vita è nella vita, tutta.

  • User Icon

    Pia

    30/05/2012 11.40.40

    Assolutamente stupendo. E' un libro di storia, di geografia, di antropologia, di politica, di tradizioni popolari, di ecologia, di ambientaslismo. E' un libro pieno di umanità, di comprensione, di attenzione, eppure rigoroso e senza nessuna sbavatura. E' un libro che fa pensare,che fa ridere e sorridere, che tiene con il fiato sospeso, che aiuta a capire,che spinge a saperne di più. E' un libro scritto (e tradotto) in maniera magistrale. Si legge come un romanzo, ma non è un romanzo. Non so cosa dirvi di più perchè voi lo acquistiate: e dovete acquistarlo perché parte delle royalties andranno alle numerose fondazioni per il salvataggio dall'estinzione della tigre. Un gioiello ed una scoperta: scopritelo anche voi: vale molto più del denaro che costa.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione