€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 4 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mr Gaglia

    20/12/2014 10:51:19

    Lamberto Bava gira un thriller (direttamente per il mercato home video) che strizza l'occhio ai maestri del genere, e al filone giallo-horror italiano che ebbe un grosso successo negli anni '70. Lo fa con coraggio, accettando di rimettersi in gioco dopo alcune prove che lo hanno visto raggiungere il grosso pubblico con la realizzazione di serie televisive. Purtroppo non sempre il coraggio paga: The torturer, è un prodotto molto lontano dalla sufficienza. Presenta numerosi problemi che vanno da buchi evidenti nella sceneggiatura (non si capisce quale sia il trauma infantile di Alex) ad una recitazione piatta e inconsistente (Simone Corrente mi ha Super Deluso!) fino all'uso quasi irritante dei soliti cliché che hanno segnato il genere: la litania che compare tutte le volte che Alex ha una crisi, la pioggia incessante nella notte decisiva. Anche l'indagine di Ginette nel passato di Alex si riduce ad una semplice lettura dei quaderni infantili del ragazzo, senza arrivare ad una conclusione che possa spiegarne il comportamento. Insomma grandi problemi di coerenza narrativa; forse l'unico "pregio" è la riflessione che il regista mette in atto con il suo teatro dell'orrore, attraverso il quale elabora una critica durissima del mondo dello spettacolo e poi il nulla. Il titolo mi aveva 'eccitato' pensando di vedere un piccolo capolavoro italiano alla "Hostel" ma con la trilogia made in Usa non si può minimamente paragonare; anzi, affiancare.

  • User Icon

    davide

    08/11/2010 14:32:55

    vecchio lambertone: questi suoi slasher minimali mi sono sempre piaciuti parecchio: sembra un film semiprofessionale girato da un ventenne (e la cosa dovrebbe suonare come un complimento), la sceneggiatura è trita e ritrita ma l'idea di fondo è carinissima, gli attori fanno bau bau e il finale lo capisci dopo i titoli di testa, ma nonostante questo è un gran bel film con momenti azzeccati ed in bolla come non mai. belle figliole, zinne di fuori, squartamenti e un maniaco malato all'inverosimile. bravo lambertone. sei tutti noi!!!!!!!!!!!

  • User Icon

    Massi74

    09/10/2007 11:11:23

    Storia banale e angoscia inesistente ma il film cmq è godibile,c'è una forte dose di violenza anche ben rappresentata. Il buon lamberto ne ha fatti di molto peggio quindi mi pare giusto assegnargli un giudizio positivo,anche se un po' stiracchiato.

  • User Icon

    HULK

    31/07/2006 10:20:52

    L'ultimo film Body Puzzle era senz'altro diverso, oltre ad essere un triller, il genere secondo me nel quale eccelle Lamberto, era un film vecchia scuola. Ora questo incubo sadomaso girato in elettronico, distribuito senza passare dalle sale, se questo può cotribuire alla rinascita del cinema italiano ben venga. I difetti sono i soliti, l'attor giovane inacapace di recitare, di parlare, con il suo faccino da cento vetrine, speriamo si torni ad ingaggiare attori stranieri, ed al doppiaggio totale.

  • User Icon

    Russell

    03/05/2006 13:42:52

    Uscito (così come H2Odio di Infascelli) direttamente in dvd The Torturer è un discreto esempio di come in Italia si riesca ancora a fare degli horror/thriller anche senza Dario Argento. Girata quasi interamente in digitale la pellicola di Bava non è certo una di quelle che tengono incollati alla poltrona e + che la ricerca dell'assassiono (si sta poco a fare i conti, i sospetti sono solo 2) ci si chiede se anche la bellissima protagonista finirà o meno tra le grinfie del sadico serial killer. La sceneggiatura è una sagra del già visto è gli interpreti sono poco convinti ma credo che vada data un'opportunità anche a questo film visto cmq che il tanto osannato Argento, da almeno 10 anni a questa parte, fa solo film da 4 in pagella (questo arriva almeno al 6). Peccato invece che dei ricchi extra (tra i quali un documentario sulla fotografia digitale) indicati sulla copertina non vi sia traccia: DOVE SONO GLI EXTRA?!? Nonostante questa pecca non da poco e nonostante sia stata un'occasione persa di dare spazio a Prato, una città splendida, credo che The Torturer non deluderà i fan del genere. Ripeto, è solo un film da 6, ma ultimamente almeno qui in Italia non si è visto di meglio.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione
  • Produzione: Cecchi Gori Home Video, 2006
  • Distribuzione: CG Entertainment
  • Durata: 100 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,78:1
  • Area2
  • Contenuti: biografie: biografia del regista