Categorie

Alessandro Baricco

Editore: Feltrinelli
Collana: I narratori
Anno edizione: 2012
Pagine: 94 p. , Brossura
  • EAN: 9788807019050

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    pierxx84

    26/08/2016 10.38.41

    Lettura intima, scorrevole e assolutamente piacevole. Poco impegnativa, ma non certo ai livelli delle sue opere migliori.

  • User Icon

    Tiziana

    19/04/2014 17.15.23

    Un po' scarno ed esangue, sebbene possa essere letto e vissuto a livello più profondo. Sembra che l'autore voglia tirare una sfoglia sempre più sottile tanto da farla rompere senza rimedio. Stavolta purtroppo ho apprezzato poco la colta, seduttiva e conturbante scrittura di Baricco, che tuttavia rimane un grandissimo Maestro.

  • User Icon

    Sara C.

    19/02/2014 13.06.34

    Grande scrittore, ma questo mi è piaciuto un po meno.. carina l'idea delle tre storie.. ma arrivi alla fine e purtroppo rimane ben poco. Lettura scorrevole, ma consiglio Seta , Novecento , Senza Sangue.. stupendi

  • User Icon

    Teta

    23/01/2014 11.08.45

    Sicuramente originale, rappresenta la visione della vita di ciascun personaggio da tre punti di vista legati a diverse fasi della loro vita, quindi ad una diversa età. Si divora letteralmente e induce a profonde riflessioni. Punto comune e nodale un albergo, è qui che i personaggi esternano le loro emozioni. Consiglio caldamente la lettura.

  • User Icon

    faffa

    31/12/2013 12.29.56

    Libro di A.Baricco che mi è stato regalato per Natale da una mia cara amica. Ho letto "Tre volte all'alba" in due giorni, incuriosita dallo scorrere delle tre vicende che si materializzano, in modo tanto evanescente quanto vivido, in luoghi geografici imprecisati, ma caratterizzati tutti e tre dalla presenza di un albergo. Sembra quasi che l'albergo si caratterizzi per la sua neutralità: un luogo dove, di passaggio, un imprenditore ed una donna brilla, un portiere d'albergo e una ragazza confusa e fragile, una detective e un bambino ormai solo al modo sono destinati ad incontrarsi per far luce sulle loro vite. Le tre conversazioni nascono da un piccolo imput, qull'imput che i personaggi attendono per dar voce alle loro ansie, ai loro segreti che, una volta svelati, richiedono la forza e la volontà di rimettersi in gioco. E l'ora, infatti, più adatta per cambiare il corso della propria vita è l'ora dell'alba, l'ora che segna l'inizio di una nuova giornata e di una nuova vita. Romanzo-Racconto di Baricco che mi è piaciuto, ma che, per meglio assaporarlo, richiede un'altra lettura, più meditata.

  • User Icon

    Luca

    30/12/2013 13.54.49

    Teatrale. L'alba è come un sipario per questi personaggi: ne presenta un piccolo atto e poi li nasconde agli occhi del lettore che, in cuor proprio, sanno che questi continueranno a vivere. Per sempre. Nonostante ciò anche a me è sembrata una raccolta piuttosto scolastica. Secondo me, l'autore, aveva ben compreso che il suo pubblico era rimasto piuttosto perplesso dopo Mr Gwyn e si è sentito quindi in dovere di pubblicare un'operetta a giustificazione del suo romanzo precedente. Rimango perplesso e per questa ragione assegno un 3/5.

  • User Icon

    Morena

    11/03/2013 14.15.04

    Letto grazie all'assist di "Mr Gwyn": Tre volte all'alba è un racconto carino, che si legge rapidamente e con incalzante desiderio arrivare in fondo..ma..mi è parso di poco spessore, non mi ha lasciato granchè. Forse è stato pensato esclusivamente come chiosa del precendete romanzo (Mr Gwyn appunto).

  • User Icon

    claudio

    03/02/2013 10.18.58

    Ho scritto, commentando altro testo, che non sono un appassionato di racconti. Con le dovute eccezioni. Questa è una.

  • User Icon

    ViolettaDelPensiero87

    17/12/2012 16.28.16

    Mi è piaciuta molto la lettura di questo libro, va interpretato.. molto particolare.

  • User Icon

    Michele

    05/11/2012 14.01.55

    Ci sono libri che vorresti finissero...e altri, come questo, che ti lasciano troppo presto. Ma anche in questo risiede la sua bellezza. Un Baricco in forma direi.

  • User Icon

    Dario

    24/09/2012 15.56.20

    Tre storie che hanno 3 elementi in comune tra loro: il chi, il dove e il quando. La particolarità sta nel fatto che i 2 personaggi si incontreranno 3 volte ad età diverse: quando l'uno sarà adulto, l'altra sarà una ragazzina e viceversa, finchè in una delle storie avranno la stessa età. A tratti traspare l'eleganza tipica dell'autore nonchè la sua fantasia e originalità nel creare personaggi onirici. Particolarmente riusciti secondo me i dialoghi soprattutto nella prima storia. Novanta pagine da leggere in tutta tranquillità per volare tra le pieghe di un tempo impossibile dove si percepisce "la misteriosa permanenza dell'amore nella corrente, mai ferma, della vita".

  • User Icon

    Arianna

    06/09/2012 19.42.37

    Carino.. Baricco dopo tutto resta sempre una garanzia. peccato che nonostante lo stile sia comunque rimasto di alto livello, penso che negli ultimi anni i suoi romanzi stiano diventando via via sempre più commerciali.

  • User Icon

    Raffaele

    04/09/2012 22.03.41

    L'ordine di stampa delle storie, a mio parere, rispecchia la loro qualità; la prima tutto sommato godibile e sorprendente, la seconda vale poco la terza nulla. Totalmente insufficiente. E non serve a niente nemmeno l'ingiusto accostamento con l'ottimo "Mr Gwyn".

  • User Icon

    Francesco Cutrì

    29/08/2012 10.58.34

    Tre storie d'amore viste e vissute nella fase di passaggio tra notte e giorno . Quando la notte va a morire e in cielo appaiono le prime luci . Un' altra poesia di Baricco che ti tocca e ti coinvolge . Un piccolo gioiello da leggere in una sera .

  • User Icon

    Francesco

    30/07/2012 15.17.51

    Libro carino, che è molto piacevole da leggere , soprattutto per il filo invisibile che collega le tre storie . Le prime due storie le ho trovate molto piacevoli, l'ultima un po' noiosetta. Bello

  • User Icon

    Benedetta

    25/07/2012 14.44.54

    Carino, niente di più. Pecca un po' di originalità: l'idea richiama "Le notti bianche" di Dostoewskij, e il modo in cui si è scelto di scriverlo ricorda "Piccoli equivoci senza importanza" e "Si sta facendo sempre più tardi" di Tabucchi. Comunque piacevole, lo consiglierei a chi ha letto anche Mr Gwin. Per chi se lo stesse ancora chiedendo, è il ritratto di Jasper Gwin....

  • User Icon

    Valeria

    23/07/2012 11.28.52

    Questo breve libro, come tutti i romanzi letti di Baricco, lascia il segno; si sentono riecheggiare, ancora dopo giorni, alcune sensazioni incontrate nella lettura. Bello.

  • User Icon

    Adriana

    30/06/2012 09.27.17

    Come Baricco sa entusiasmare, Baricco sa deludere. Fa parte di quelle alternanze a cui oramai sono abituata. Quelle verso il basso le chiamo 'bariccate', come nel caso di 'Oceano mare', tout le reste est littérature...

  • User Icon

    cristina

    22/06/2012 09.03.36

    Se si ama Baricco si trova plausibile e necessario anche un libro come questo, che sicuramente non è dei migliori, anzi. Non ho trovato alcun nesso con Mr Gwyn, non ricordavo nemmeno il passaggio in cui si citava questo titolo inesistente. Mi è piaciuta molto comunque l'ambientazione in questi luoghi affascinanti e a volte ambigui che sono gli alberghi, con la luce dell'alba che interviene sempre a dissipare più che semplice buio. Per Baricco vale la regola dell'amore, gli si perdona tutto. Dai suoi romanzi a volte, semplicemente, "non se ne esce più..."

  • User Icon

    silvia

    12/06/2012 23.10.04

    Tre racconti, fortunatamente brevi, in cui i personaggi dovrebbero esser collegati, se ci si dà la pena di scoprire come. Narrazione di impianto teatrale, affidata a sciatti dialoghi ripetitivi, al lettore il compito snervante di dedurre fatti che non vengono descritti, ma svelati gradualmente; il tutto pervaso da una tristezza ingiustificata. In "Novecento" una prosa piroettante coglieva la realtà in movimento, in questo caso invece lo stile profetico/pretenzioso non invoglia a cercar di capire cosa mai l'autore avrebbe voluto comunicare.

Vedi tutte le 39 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione