La tredicesima storia

Diane Setterfield

Traduttore: G. Granato
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
In commercio dal: 17 giugno 2008
Pagine: 412 p., Brossura
  • EAN: 9788804580461
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Disponibile anche in altri formati:

€ 7,02

€ 13,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristina

    30/01/2015 15:39:16

    Consigliato da un'amica. Parecchio deludente, ripetitivo e con una storia a dir poco assurda.

  • User Icon

    Erika

    16/09/2014 23:01:55

    Che dire...assolutamente Meraviglioso!

  • User Icon

    dublino80

    14/06/2014 09:57:45

    L'inizio è molto bello e originale, la protagonista ama i libri mi sono immedesimato nella frase per me vedere significa leggere, ma poi almeno a mio avviso piano piano si spegne lento, con molte descrizioni e ridondante. Solo nell'ultimo terzo riprende un po' di brio. malinconico, sinceramente dopo 412 pagine mi aspettavo qualcosa di piu.

  • User Icon

    Diana

    14/01/2014 11:41:23

    E' un bel libro....pero' non mi coinvolta la storia. Era un po noiosa

  • User Icon

    Valentina

    03/12/2013 17:19:32

    Me l'ha prestato un'amica che lo aveva letto e me lo consigliato dicendomi che ne sarei rimasta affascinata. In tutta sincerità il libro ha lasciato il tempo che ha trovato, insomma bello tutto l'intreccio della famiglia di Angelfield (spero di averlo scritto bene), ma il libro mi è parso noioso e deludente. L'unica parte che mi è piaciuta, alla 3/4 del romanzo, quando la protagonista Miss Lea, riesce a comprendere che in casa ci sono tre ragazze e via discorrendo, quello l'unico momento in cui il mio cervello ha trovato pane per i suoi denti e ha cominciato ad imbastire delle ipotesi, nulla di più!

  • User Icon

    Valentina

    22/10/2013 16:50:42

    Trovato veramente per caso.Iniziato con un certo scetticismo.Troppe mi sembravano le affinità con Zafon e la sua libreria nella trilogia de L'ombra del vento.Ho pensato subito all'ennesima scopiazzatura.Poi man mano che procedevo nella lettura mi sono appassionata ritrovando anche le atmosfere di un libro da me molto amato "Una lontana follia"di Kate Morton.E alla fine quando la storia è decollata è stato un attimo.Sono entrata completamente nel mondo del romanzo,nelle sue splendide e cupe atmosfere,un libro che va letto in Autunno/inverno per immedesimarsi ancora di più con la vicenda.Adorabile il riferimento a tanti libri della letteratura inglese dell'800.Ed è vero come hanno scritto molti che si percepisce il grande amore dell'autrice per i libri.La storia è intrigante,velata di mistero,anche morbosa se vogliamo.Solo il colpo di scena finale non mi ha entusiasmata più di tanto.Ma a quel punto ormai ero completamente presa.Io lo consiglio vivamente.

  • User Icon

    Vanessa75

    18/07/2013 10:06:55

    Una lettura che parte benissimo, ben scritto e introdotto. Peccato però che ben presto si senta la forzatura di storia e personaggi. Non catalogabile come "brutto" ma neanche come "da consigliare".

  • User Icon

    nanni

    09/07/2013 19:34:04

    Beh la lettura non è noiosa, scorrevole. Ma la storia non è un granché, via via che si rivelano gli intrecci paiono sempre meno congrui, un pò forzati. In fondo delude un pò.

  • User Icon

    alessandra

    30/05/2013 20:19:36

    comprato nuovo ad una svendita ad un prezzo veramente irrosorio Euro 3.00! ...ammetto che l'ho letto d'un fiato perchè alla fine ci entri dentro e in un modo o nell'altro vuoi sapere come va a finire sta storia ..noir? thriller? bah.. non so..comunque piacevole, ma dopo un pò di tempo, non ricordi di averlo mai letto.

  • User Icon

    laura

    15/03/2013 13:34:13

    Magari non sarà un capolavoro, ma non mi sento di dargli meno di quattro stelle considerato il modo in cui mi ha preso questo primo romanzo. Parte un po' lento, la protagonista è un personaggio piuttosto apatico, ma si riprende alla grande nel momento in cui si iniziano a narrare le vicende di Angelfiled! La storia di Isabelle e poi di Adeline ed Emmeline coinvolge subito! Non puoi fare a meno di ritrovarti poi a pensare ai vari intrecci della storia...la tredicesima storia! Personalmente non l'ho ritenuto affatto noioso, anzi...scritto bene, coinvolgente ed emozionante. Sicuramente lo consiglio.

  • User Icon

    irene

    31/01/2013 16:54:02

    Bellissimo, molto avvincente e ben scritto. sono chiari i riferimenti alle Bronte, ma non lo trovo un difetto,anzi...

  • User Icon

    Sele

    12/01/2013 13:24:27

    Ho adorato questo libro! Già il titolo mi aveva colpito subito e la storia è stata degna delle aspettative. Bello bello bello! Ricorda molto i libri di Kate Morton un po gotìcì,misteriosi,e magici. Assolutamente da leggere!

  • User Icon

    Francesca

    25/04/2012 20:17:25

    Bello questo libro. La narrazione è intrisa di mistero e malinconia con una vena sottile di tristezza. Avvincente come un giallo, narra la storia di una famosa scrittrice ormai prossima alla fine, scoprendone vicende di vita insospettate e insosopettabili. Consigliato a chi ama la letteratura inglese dell'ottocento.

  • User Icon

    Roberta

    14/02/2012 14:38:46

    "Una volta morte, le persone scompaiono..Qualcuno, però, fa eccezione a questo annullamento. Perché continua a esistere nei libri che ha scritto. Ci è dato riscoprirlo. Con il suo carattere, il tono di voce, i modi. La parola scritta gli permette di farti arrabbiare o di renderti felice. Di consolarti. Di farti sorgere dei dubbi. Di cambiarti. Tutto questo, anche da morto! Ciò che secondo le leggi di natura dovrebbe svanire viene, grazie al miracolo dell'inchiostro sulla carta, conservato. E' una specie di magia." Un libro che a suo tempo mi aveva letteralmente STREGATA!!! Intendo rileggerlo a breve!! Consigliatissimo!!!

  • User Icon

    Roberta

    05/01/2012 16:39:24

    "Una volta morte, le persone scompaiono..Qualcuno, però, fa eccezione a questo annullamento. Perché continua a esistere nei libri che ha scritto. Ci è dato riscoprirlo. Con il suo carattere, il tono di voce, i modi. La parola scritta gli permette di farti arrabbiare o di renderti felice. Di consolarti. Di farti sorgere dei dubbi. Di cambiarti. Tutto questo, anche da morto! Ciò che secondo le leggi di natura dovrebbe svanire viene, grazie al miracolo dell'inchiostro sulla carta, conservato. E' una specie di magia." Un libro che a suo tempo mi aveva letteralmente STREGATA!!! Intendo rileggerlo a breve!! Consigliatissimo!!!

  • User Icon

    Matteo

    02/01/2012 21:10:12

    Un romanzo intrigante, che è prima di tutto un grande omaggio alla passione per la lettura e all'amore per i libri.

  • User Icon

    MICHELA

    02/01/2012 16:16:40

    Uno dei Libri più belli del mio 2011 è stato LA TREDICESIMA STORIA che ho ricevuto in dono per il mio Compleanno. Un gran bel libro, mi piace proprio il modo di scrivere di questa autrice. Mi è piaciuta la trama che non è mai stata noiosa, anzi! Mi sono appassionata per le due gemelline: mi hanno stregata e rapita! Dopo 300 pagine di suspance continua avevo paura che mi deludesse sul finale e invece è stato STREPITOSO! Si si: VE LO CONSIGLIOOO PROPRIO! E attendo e spero che DIANE SETTERFIELD scriva presto un altro bel lavoro.

  • User Icon

    Sara

    12/12/2011 17:43:00

    Bello, mi ha tenuta incollata dalla prima all'ultima pagina, divertente la terapia che il medico consiglia alla protagonista alla fine del romanzo. Mi è rimasta una gran voglia di assaggiare torta allo zenzero accompagnata da the caldo e scuro...

  • User Icon

    nenna

    04/12/2011 14:17:53

    Romanzo ben scritto.Trama intrigante.Finale a parer mio non all'altezza delle aspettative.

  • User Icon

    luca76

    01/11/2011 10:02:54

    A me, personalmente, non piace il genere che definisco "disgraziato", con storie di orfani, bimbi abbandonati, violenze domestiche e quant'altro... Tuttavia, devo dire che il libro - essendo l'autrice contemporanea - è scritto in modo fluido e decisamente poco noioso. In sintesi: consigliato a chi piace il genere "romantico".

Vedi tutte le 137 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione