Trilogia dell'altipiano: Storia di Tönle-L'anno della vittoria-Le stagioni di Giacomo

Mario Rigoni Stern

Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2010
Formato: Tascabile
In commercio dal: 12 ottobre 2010
Pagine: X-378 p., Brossura
  • EAN: 9788806204143
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
La storia di Tönle Bintarn, contadino veneto, pastore, contrabbandiere ed eterno fuggiasco è l'odissea di un uomo che tra la fine dell'Ottocento e la Grande Guerra rimane coinvolto per caso nei grandi eventi della Storia e combatte una battaglia solitaria per la sopravvivenza sua e della civiltà cui sente di appartenere. L'anno della vittoria, continuazione ideale della Storia di Tönle, è quello che va dal novembre 1918 all'inverno successivo e racconta la storia di una famiglia e di un paese che devono risollevarsi dall'immane naufragio della guerra. A concludere la Trilogia dell'altipiano, Le stagioni di Giacomo, dove, in una piccola comunità dell'altipiano uscita stremata dalla Grande Guerra, il protagonista cerca di sopravvivere facendo il recuperante, cioè battendo la montagna alla ricerca dei residui bellici da rivendere ai grossisti di metalli per pochi centesimi. E lì, nel silenzio dei monti, Giacomo impara a dialogare con i soldati scomparsi, ma anche a conoscere la natura e a decifrarne il linguaggio segreto, ad amare piante e animali. Con poetica semplicità, Rigoni ci restituisce un mondo di memorie ancora integro, dando voce alle cose, alle persone, alla natura nei loro aspetti più autentici, testimonianze di un'umanità di confine che vince nonostante la storia.

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Ilaria

    20/10/2018 10:25:09

    Consigliatissimo. Dei tre il più bello è il secondo:L'anno della vittoria. Se l'Italia fosse di tal gente fatta, che anche nella miseria e nella disperazione, nell'aver vissuto l'orrore e nella rinascita resta salda nei principi, valorosa, coraggiosa, solidale e solida, pur con tutti i suoi difetti e la sua forza di volontà, saremmo a cavallo come si suol dire. Purtroppo sembrano tempi ormai andati e forse persi per sempre. .. Leggere libri di tale spessore può davvero aprire la mente ad un mondo diverso e più giusto.

Scrivi una recensione