Il trono di spade. Vol. 2: grande inverno, Il.

George R. R. Martin

Traduttore: S. Altieri
Editore: Mondadori
Collana: Oscar fantastica
Anno edizione: 2017
Formato: Tascabile
In commercio dal: 22 marzo 2016
Pagine: 437 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788804662129

16° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Saghe

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 6,48
Descrizione

Nella terra dove le stagioni possono durare intere generazioni, divampa la guerra tra la bella e corrotta regina Cersei Lannister e i lord dei Sette Regni fedeli ai coraggiosi signori di Grande Inverno. Intanto, nelle grandi pianure orientali, la principessa Daenerys Targaryen, ultima discendente della dinastia del Drago, si prepara con i suoi poteri straordinari alla riconquista del regno dei suoi avi. Ma la vera minaccia sono gli Estranei che avanzano da nord, esseri misteriosi, per secoli ritenuti a torto frutto della fantasia. Odiano la vita, il fuoco, il calore, l'estate, perché essi sono la morte, il freddo, il ghiaccio e l'inverno. La fine dell'estate è vicina e solo un nuovo prodigio potrà squarciare le tenebre.

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    pasti

    22/10/2018 14:26:42

    Buon libro, la trama è avvincente e le descrizioni molto accurate. Lo consiglio.

  • User Icon

    Diego

    21/09/2018 11:16:10

    Che cosa si può scrivere su una delle opere più famose degli ultimi decenni? Un'operazione difficile, ma ci si prova. Anche questo secondo volume, che in realtà è la seconda parte del primo libro, è appassionante e avvincente come il primo. Se il tempo della quotidianità lo concede, si può facilmente arrivare a leggere il centinaio di pagine al giorno, con forza ed entusiasmo. I personaggi sono tutti caratterizzati in modo spettacolare, con minuzia e precisione nei dettagli, la stessa espressa nella descrizione dei luoghi, che spesso divengono paesaggio - stato d'animo (o anche edifici - stato d'animo) corrispondenti al personaggio e al narratore che di volta in volta li vive, per quanto riguarda gli interni spesso contro la loro volontà, visto che tre quarti dei protagonisti si trova costretto in posti dove non vorrebbe stare, con il ritorno o l'arrivo in altri luoghi che diviene il vero desiderio da raggiungere. Ottimo anche il procedere della trama, della spannung e dei colpi di scena, che arrivano sempre improvvisi e che rompono di nuovo il possibile lieto fine, la ricomposizione che si stava creando, ricreando nuove vicende. Se nel genere fantasy possiamo trovare una versione moderna dei poemi epico - cavallerischi e dell'antica trazione del fantastico risalente addirittura al Medioevo e all'antichità, Martin è sicuramente un campione del genere nell'epoca moderna, e Le Cronache del ghiaccio e del fuoco, o Il trono di spade, il degno erede di quella linea nata con Omero, passata per le varie imprese di Orlando e di Artù, sino ai giorni nostri.

Scrivi una recensione