Tu che eri ogni ragazza - Emanuela Cocco - copertina

Tu che eri ogni ragazza

Emanuela Cocco

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Wojtek
Collana: Orso bruno
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 16 settembre 2018
Pagine: 160 p.
  • EAN: 9788894334524
Salvato in 7 liste dei desideri

€ 11,20

€ 14,00
(-20%)

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Tu che eri ogni ragazza

Emanuela Cocco

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Tu che eri ogni ragazza

Emanuela Cocco

€ 14,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Tu che eri ogni ragazza

Emanuela Cocco

€ 14,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 13,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Dietro le nostre porte c'è la cosa temuta, che accade: noi non verremo risparmiati. Un uomo a cui hanno ucciso la figlia cerca qualcuno da salvare, attende un segno. Alla stazione di Roma Termini distribuisce monete: lo chiamano Gesù. Jungla è una quindicenne afasica, imponente e rabbiosa che è scappata di casa. Per tutta la vita le è sembrato di stare ferma dietro a una porta chiusa, ad aspettare che la facessero entrare. Ora entrare non le interessa più: chi vuole uscire deve vedersela con lei. Duca è una donna sola e prova vergogna: del suo nome rubato ai romanzi di Scerbanenco, del suo lavoro da educatrice, di ogni azione buona compiuta, del suo proposito di ritrovare la ragazza scomparsa. Una storia violenta. Un romanzo morale in cui tutto si gioca sulla linea mediana tra il dentro e il fuori, tra la durata e l'estinzione.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 3
5
1
4
1
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Mariaelena

    20/09/2019 16:02:03

    Una lettura molto più particolare di quanto mi aspettavo! L'originalità della storia è soprattutto nel suo impianto strutturale: tre binari narrativi attraversano le pagine sfiorandosi ripetutamente, ai quali si aggiunge un livello metanarrativo che vede due personaggi A e B sfidarsi in un macabro duello a colpi di storie tragiche per le quali invitano il lettore a "votare pietà". Le tre voci corrispondono inoltre a tre registri e stili diversi con i quali l'autrice abilmente gioca, creando un romanzo polifonico capace di indagare i sentimenti di un'umanità di disperati e derelitti. Scopriamo così la voce di un padre che, dopo l'omicidio della figlia, divorato dal senso di colpa per non essere riuscito a proteggerla, si trasforma in una sorta di "buon samaritano", un "Gesù" che distribuisce monetine alla stazione Termini di Roma, cercando nella beneficenza l'espiazione della sua colpa. Il dramma di quest'uomo si consuma nel passaggio tra un "dentro", uno spazio che lui credeva sicuro e un "fuori" minaccioso che la morte della figlia ha spalancato. Abbiamo poi Maria Concetta detta Jungla, una ragazza silenziosa, dal fisico possente che ha sempre vissuto tra solitudine e servizi sociali in una costante incapacità di esprimere i suoi sentimenti e di creare qualsiasi tipo di legame, il che fa di lei una reietta, un'eterna emarginata. Tra le due storie si inserisce quella di Duca, educatrice sociale che alle persone "difficili" è abituata, eppure soffre tremendamente per la sua incapacità di provare empatia, un reale interesse per coloro che deve aiutare. Devo dire che ho fatto fatica nei punti in cui la narrazione era molto frammentaria e mi faceva perdere il filo del discorso e credo sia una storia alla quale bisogna dare il tempo di attecchire dentro di noi. Una lettura sicuramente interessante che però mi ha creato qualche difficoltà e perplessità.

  • User Icon

    Gennaro

    19/09/2019 13:42:41

    Un libro complesso in cui si intrecciano più storie. Stile fortemente evocativo, ogni immagine contiene più livelli di significato. Una breve opera sinfonica, che scoperchia le dinamiche della periferia romana, portando sulla pagina il dolore e le inquietudini umane. Ogni personaggio è visto da diversi punti di vista, raccontato a sua volta da altri personaggi. Mi ha colpito molto la scelta di inserire dei testi teatrali inframezzati alla narrazione.

  • User Icon

    Alelwing

    05/04/2019 10:39:55

    Una delle sorprese più interessanti dello scorso anno. Anche solo il racconto a pagina 129 - 30 vale il prezzo del volume. Emanuela Cocco graffia, punge, sputa, scalpita e ferisce con la penna. Una piccola gemma incrostata di violenza, lucido sconforto e sofferto cinismo. Votate pietà! Ps. Questo libro non solo si legge ma si tocca con grande goduria. La carta è un piacere per i polpastrelli. Provare per credere! "Noi che rimaniamo, noi che veniamo dopo, dobbiamo fare i conti anche con questo. Gli oggetti ci sopravvivono e ci tradiscono, vivono con noi relazioni promiscue, mercenarie, abbiamo la sensazione che ci appartengano, costruiamo per loro una vita segreta che ci riguarda, ci proiettiamo insieme a loro in altri spazi, in altri momenti, siamo loro inutilmente fedeli, a volte crediamo di essere visti e riconosciuti da loro, figuriamo la loro permanenza oltre noi come una testimonianza di quello che siamo stati. Non è così: le cose ci ignorano."

Libro complesso e complicato. Amarostico. Tu che eri ogni ragazza (160 pagine, 14 euro) di Emanuela Cocco, pubblicato da Wojtek Edizioni, lascia leggermente storditi. Un po’ disillusi, di certo frastornati. Cosa si può dire di quest’opera che puzza di vomito, piscio e umori corporali? Sembra di stare nel bel mezzo dei liquami sub-umani della stazione Termini di Roma, dove gli invisibili si muovono come zombie, illuminati dai neon delle vetrine e dai fari degli sbirri.

Un uomo che non si rassegna alla scomparsa della propria figlia, trasformatosi d’improvviso in un novello Gesù alla ricerca di un’anima da salvare. Una ragazza, Jungla, apatica e alienata, disadattata e taciturna. Duca, un’assistente sociale, sfigata e volenterosa. È tutto qui l’intreccio narrativo, in questo incontrarsi e scontrarsi di persone fragili, spaventate, “autistiche”. Tra le pagine di questo libricino c’è una quasi totale assenza di dialoghi, a suggerire quell’atmosfera arida, scarnificata che si ritrova in molti passaggi, dove i viaggi introspettivi hanno il sopravvento, dove l’intimo prevale sull’esteriore, la ricerca del senso sul senso stesso.

La lettura del romanzo di Cocco non è sempre facile, la comprensione a tratti vacilla, Roma – la città in cui la storia è ambientata – compare più come incubo che come presagio. Poi ci sono i giochi orrendi e virtuali di due pazzi, due schizzati che incitano il loro pubblico a votare le situazioni più pietose. Insomma: un gran casino. Non se ne esce granché bene da questo libro che confonde e irretisce, stomaca e a volte annoia. Ma poi riparte, si riprende, si rimette in moto, parlandoci di quell’umanità che non sempre comprendiamo, che talvolta evitiamo, che troppo spesso ci assomiglia.

Recensione di Alessandro Orofino

 

Note legali