Tu sei il male. La Trilogia del male. Vol. 1 - Roberto Costantini - copertina

Tu sei il male. La Trilogia del male. Vol. 1

Roberto Costantini

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Marsilio
Collana: Vintage
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
In commercio dal: 30 maggio 2012
Pagine: 667 p., Brossura
  • EAN: 9788831713115
Salvato in 27 liste dei desideri

€ 7,56

€ 14,00
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Roma, 11 luglio 1982. La sera della vittoria italiana al Mundial spagnolo Elisa Sordi, giovane impiegata di una società immobiliare del Vaticano scompare nel nulla. L'inchiesta viene affidata a Michele Balistreri, giovane commissario di Polizia dal passato oscuro. Arrogante e svogliato, Balistreri prende sottogamba il caso, e solo quando il corpo di Elisa viene ritrovato sul greto del Tevere si butta a capofitto nelle indagini. Qualcosa però va storto e il delitto rimarrà insoluto. Roma, 6 luglio 2006. Mentre gli azzurri battono la Francia ai Mondiali di Germania, Giovanna Sordi, madre di Elisa, si uccide gettandosi dal balcone. Il commissario Balistreri, ora a capo della Sezione Speciale Stranieri della Capitale, tiene a bada i propri demoni a forza di antidepressivi. Il suicidio dell'anziana donna alimenta i suoi rimorsi, spingendolo a riaprire l'inchiesta. Ma rendere finalmente giustizia a Elisa Sordi dopo ventiquattro anni avrà un prezzo ben più alto del previsto. Balistreri dovrà portare alla luce una verità infinitamente peggiore del cumulo di menzogne sotto cui è sepolta, e affrontare un male elusivo quanto tenace, che ha molteplici volti uno più spaventoso dell'altro.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,9
di 5
Totale 90
5
41
4
19
3
15
2
12
1
3
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Marco

    08/12/2019 17:35:48

    E' l'inizio di una trilogia epica, noir italiano al massimo livello.

  • User Icon

    Stefano

    22/09/2018 23:06:40

    Grandissimo giallo. Iniziato con poca convinzione, entra nel vivo in punta di piedi, prendendo il lettore per la gola e invitandolo a continuare a leggere. Scorrevole, non prolisso ma ricco di dettagli. Ottimo colpo di scena. Sicuramente da leggere

  • User Icon

    MATTEO

    18/09/2018 21:25:29

    Un romanzo scritto molto bene, dalla trama estremamente violenta e cruda. Durante la lettura i personaggi diventano quasi reali talmente la varietà umana è magistralmente definita. Ottimo colpo di scena finale.

  • User Icon

    Ivan

    18/09/2018 14:40:44

    Faticoso, eccessivamente lungo e difficile ricordare tutti i nomi (molti dei quali inutili) lontano dai maestri del giallo o thriller anche di altri autori italiani. Insomma , a me non è piaciuto.

  • User Icon

    Penelope

    28/12/2016 10:01:19

    Libro deludente, sia nella trama, assai poco credibile, che nei personaggi. Il commissario è lo stereotipo degli stereotipi. Da non acquistare.

  • User Icon

    Mariarosaria

    13/09/2016 09:14:25

    Se volete leggere questo libro dovrete munirvi di carta e penna!decine di nomi, incastri, fatti che spesso restano senza seguito, si ci perde continuamente. Tra tutti i thriller che ho letto, di certo non lo consiglierei.

  • User Icon

    Francesco

    14/08/2016 18:10:21

    Libro pessimo, 669 pagine che fanno solo perdere tempo. siccome non mi piace lasciare i libri a metà, l'ho letto fino alla fine, e sono solo contento che sia finito. Prolisso, insensato, costruito male e sviluppato peggio, sconsigliato

  • User Icon

    ormos

    26/05/2016 10:28:23

    Costantini ha costruito un romanzo davvero ben congegnato. Il libro è sostanzialmente diviso in tre parti. La prima è ambientata nel 1982 e si incentra sulla morte di Elisa Sordi. Il caso pare ispirato alla vicenda di cronaca che vide la sparizione di Emanuela Orlandi nel 1983 (anche il periodo è coincidente e, come Emanuela, anche Elisa è adolescente, brava ragazza e gravita nell'area del Vaticano). La lettura di questa parte è scorrevole, i personaggi sono ben tratteggiati e il commissario Balistreri è un giovane che ha in testa la bella vita più che le responsabilità della professione. La seconda parte cambia totalmente registro: siamo nel 2005-2006, Balistreri è un disilluso della vita e assume antidepressivi (dettaglio in realtà trascurabile perché lo definirei più stressato che depresso). L'ambientazione riflette le problematiche recenti della città di Roma: il problema dei rom, l'integrazione e il suo rovescio, il razzismo, il marciume diffuso anche tra le sfere più istituzionali (la Polizia, la Chiesa). La lettura di questa parte risulta più lenta, si infittiscono i personaggi ed apparentemente non c'è alcun collegamento con la prima parte. Piano piano però si intuisce che l'elaborazione (a dire il vero un po' macchinosa) costituisce una lunga preparazione per gli avvenimenti della terza parte. Qui si rivela il genio dell'autore: tutti gli eventi disseminati nel romanzo, tutti i personaggi e tutti gli indizi (ottimamente celati) vanno a ricomporsi come le tessere del puzzle. La figura prima indistinta e sfocata assume contorni netti: ma a volte è solo un'illusione, perché non appena hai l'impressione di aver capito (e con un pizzico di presunzione, di aver creduto di anticipare le conclusioni dell'autore), ecco che devi rivedere i tuoi convincimenti, perché i buoni sono cattivi e i cattivi sono buoni, perché non c'è limite alla meschinità umana e perché non sai se il bene sta nella giustizia divina o in quella terrena.

  • User Icon

    Leonardo

    30/03/2016 18:49:38

    Nella trama ci sono delle contraddizioni, ma il librio fila via liscio ed avvincente. Ho trovato il linguaggio dei personaggio un po' troppo uniforme senza nessuna inflessione dialettale, comunque se Dan Brown vende milioni di copie Constantini dovrebbe venderle miliardi.

  • User Icon

    Luigi

    22/02/2016 16:47:32

    Ottimo thriller. come hanno già scritto in precedenza il romanzo esprime il suo meglio nella parte iniziale e finale. la parte centrale è forse di difficile lettura ma apre le porte ad un finale che riesce nell'intento di non risultare ovvio o banale e lascia la soddisfazione di aver letto un gran bel libro.

  • User Icon

    Luca

    26/02/2015 17:11:23

    Bellissimo libro. Avvincente, mai noioso. La prima parte si interrompe bruscamente con l'indagine che muore in un nulla di fatto. Pagina dopo pagina riprende vigore ripartendo da altri delitti in apparenza scollegati. Alla fine tutto torna, senza banalità e forzature, a testimonianza del gran lavoro svolto dall'autore.

  • User Icon

    gabridabovisa

    07/02/2015 01:28:31

    Un mistero lungo 20 anni dove il male si manifesterà in un lampo e avrai il tempo di intravedere solo il profilo di questo male. Per guardarlo in faccia,: fatti trasportare da Michele Balisteri in questa stupenda trilogia all'altezza del miglior Lucas o Talking. Un viaggio che parte dalle porte del vaticano, dalla Libia del dopoguerra, ascesa e caduta di Gheddafi, stelle e stalle romane. Il racconto di un ragazzo coraggioso che diventerà un uomo immune alla paura del male.

  • User Icon

    Massimo F.

    28/01/2015 22:59:27

    Questo libro non si legge, si divora. Grazie ad una trama accattivante ed al sapiente uso della migliore tecnica narrativa, il lettore fa fatica a staccarsi dalle vicissitudini del commissario Balistreri. Quest'ultimo è un personaggio ben disegnato sia nella versione young, sia in quella matura, nonostante l'autore cavalchi il solito cliché dell'investigatore tutto fumo, gastrite e scheletri nell'armadio. Le altre figure che lo affiancano sembrano più sbiadite, anche se su alcune appare evidente che saranno protagoniste delle successive puntate della trilogia. Certo i sopra le righe, le esagerazioni (e qualche imprecisione) non mancano, ma direi che si perdonano tranquillamente. Da leggere.

  • User Icon

    anna

    13/01/2015 16:48:58

    Un bel giallo... forse ci sono un pò troppi personaggi, ma nel complesso la storia scorre bene e ti cattura abbastanza da farti tornare la sera a casa prima per poter continuare a leggere!

  • User Icon

    alex

    26/11/2014 11:24:00

    Prima parte spumeggiante, parte centrale lenta a tratti noiosa ed il finale che non arriva mai. L'autore pur bravo si è "allargato" un po' troppo, comunque leggibile.

  • User Icon

    marinella

    29/10/2014 11:54:25

    Bellissimo! Ogni pagina ti tiene incollato alla storia. Grandioso il commissario Balistreri, che l'autore ci presenta giovane rampante e poi vent'anno dopo, segnato dalla vita. Una lettura da non perdere.

  • User Icon

    Simonetta

    09/04/2014 11:15:59

    Decisamente il libro giallo più bello letto negli ultimi anni! Ma definirlo "libro giallo" è riduttivo perchè è anche politico, psicologico, di attualità, d'amore e potrei continuare! Fiato sospeso fino all'ultima delle 667 pagine! Storia complicata ma credibile e ben costruita con personaggi "normali" in una Roma magnifica e indifferente.Qualche ripetizione ogni tanto ma un'opera prima senza difetti sarebbe stato davvero troppo! "Tu sei il male" è diretto ad ognuno di noi non è solo il titolo, azzeccatissimo, del libro.

  • User Icon

    massimo

    22/03/2014 11:52:32

    ottimo .Tanti misteri da svelare come è giusto che sia in un giallo. Mai banale

  • User Icon

    Mau 1977

    05/03/2014 17:19:13

    Assolutamente consigliato per tutti gli amanti del genere...anche se la parte centrale risulta un pò troppo prolissa anche per il peso che ha all'interno della storia. Inizio che ricorda il caso di cronaca di via Poma, costruzione avvicente un puzzle enorme che si ricompone con molta fatica, ma alla fine tutte le domande (o quasi) hanno una risposta.

  • User Icon

    vittorio

    29/12/2013 18:47:56

    Applausi a scena aperta....libro eccezionale...storia complessa, scritta in modo magistrale, colpi di scena ed un ottimo finale...il miglior giallo degli ultimi anni! Capolavoro...

Vedi tutte le 90 recensioni cliente
  • Roberto Costantini Cover

    Ingegnere, consulente aziendale, ha lavorato per società italiane e internazionali nel campo impiantistico e ha conseguito il Master in Management Science a Stanford (California). È oggi dirigente della Luiss Guido Carli di Roma dove insegna Business Administration. È autore per Marsilio della Trilogia del Male con protagonista il commissario Michele Balistreri, già pubblicata negli Stati Uniti e nei maggiori paesi europei, premio speciale Giorgio Scerbanenco 2014 quale «migliore opera noir degli anni 2000». Con La moglie perfetta è stato finalista al premio Bancarella 2016. In precedenza aveva pubblicato con Franco Angeli saggi destinati ai professionisti e alle università: Gestire le riunioni con Maurizio Castagna nel 1996 e Negoziazione.... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali