Categorie

Beppe Grillo

Curatore: L. Ruggiero
Editore: Feltrinelli
Collana: Varia
Anno edizione: 2006
Pagine: 250 p.
  • EAN: 9788807490439

Beppe Grillo entra in libreria con i suoi greatest hits, un volume che raccoglie, come recita il sottotitolo, "dodici anni di monologhi, polemiche e censure". Le più importanti tappe del Grillo televisivo e del Grillo teatrale rivivono in questa raccolta di testi che rende merito del talento, dell'intelligenza critica e della causticità satirica di uno dei veri protagonisti della comicità italiana.
«Coi miei spettacoli io cerco di stimolare la gente ad avere senso critico, perché c'è davvero il rischio che venga a mancare la capacità di intendere e di volere… quando uno si rassegna si dimentica del perché si è rassegnato. Dicono che la maggioranza degli italiani è contenta: non è vero, è solo rassegnata.» In queste parole, con cui lo stesso Beppe Grillo spiega le ragioni della sua "militanza scenica", sta l'essenza e la forza degli spettacoli del "battagliero" comico genovese di cui il libro propone una carrellata di monologhi e lunghi segmenti, a partire dallo spettacolo al Teatro delle Vittorie del novembre 1993, che segna il ritorno di Grillo in Rai dopo il lungo periodo di censura totale, fino a Beppegrillo.it, svoltosi al Palaeur di Roma nell'aprile 2005. Da Tangentopoli allo scandalo Parmalat, dalla crisi energetica al terrorismo, dalla pubblicità alle televisioni, dall'economia alla politica l'ironia di Beppe Grillo abbraccia l'Italia e il mondo e non risparmia nulla e nessuno. Un'ironia senza remore che si trasforma in uno sguardo lucido e disincantato sulla nostra società, di cui "spiattella" vizi e problemi con il sorriso ma anche con la tipica tenacia del comico "arrabbiato", che non vuole solo divertire il suoi spettatori ma anche coinvolgerli e farli riflettere. Ecco allora i protagonisti della politica che «ballano come se fossero sul Titanic. Dicono: "Non è possibile che vada a fondo…" E intanto hanno l'acqua alle palle.» e le riflessioni sull'economia italiana «più grande di quella cinese? Ma siamo più ricchi per la quantità di cose che abbiamo o per il prezzo delle cose? Siamo più ricchi con sei uova a duemila lire l'uno o con dodici uova a mille lire tutte? Ora, la frittata con cosa si fa? Se la frittata si fa con le uova, chi è più ricco? ». E intanto in Italia dove «dovremmo essere la patria del diritto, siamo diventati la patria del rovescio! Oggi i fuorilegge scrivono le leggi, i malfattori giudicano i giudici. E il destino dei magistrati è nelle mani delle sentenze degli avvocati…»

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Lux

    31/03/2008 11.33.52

    Grillo è sempre un grande, chi dice il contrario vuol dire che è corrotto, la gente che lo scredita, lo fa solo perchè ha paura della verità, e questo libro di verità ne ha moltissima. grande beppeeeee

  • User Icon

    emanuele

    28/12/2007 18.15.48

    Simpaticissimo e dissacrante il Beppe.Purtroppo quando leggo un suo libro o vedo un suo spettacolo,inzio ridendo e finisco preoccupandomi del futuro dei ns figli.Da leggere

  • User Icon

    vincenzo

    28/11/2007 15.24.37

    grande grillo!è l'unica persona che riesce a farci prendere coscienza di tutte le menzogne e le "fregature" che ci propongono i nostri "amati" politici,i giornalisti,e tutto il resto del mondo...e non solo...!!!

  • User Icon

    Antonio

    09/11/2007 08.23.19

    Basta con sto Grillo, non lo si regge più. Non so come tutta sta gente possa dare voti così alti ad un simile nullafacente. Chi lo loda è solo un grandissimo ipocrita. E poi che retorica...i suoi libri sono zeppi di retorica dove a tutti i costi vuol condizionare il pensiero della gente, come una pubblicità che continua a passare in tv.

  • User Icon

    Giacomo

    03/10/2007 20.57.21

    Grillo è sempre Grillo!!! Ma in questo libro la trasposizione testuale dei suoi salaci monologhi a teatro, non riesce a essere di fluente lettura. Solo l'ultima parte del libro, una raccolta di articoli del comico genovese, riesce a essere letta in maniera scorrevole.

  • User Icon

    Fabiola

    28/07/2007 16.21.58

    Da leggere! Si scoprono tante cose losche... A Grillo il merito di saperle raccontare con un sorriso amaro...

  • User Icon

    Francesco

    28/12/2006 11.30.16

    Il grande pregio di Grillo è che, a un livello che potremmo definire "popolare", riesce a dare uno scossone al nostro benessere e una voce alla nostra rabbia. Questa catarsi ha un prezzo: lo si deve ascoltare senza particolari pretese di completezza. Troppo facile per lui puntare il dito, lanciare accuse senza il rigore della prova. Tuttavia non dice che ovvietà, tanto più lampanti, tanto più caustiche. Lanciare un'esca nella nostra mente, questo il suo intento. Accendere la miccia della riflessione, della curiosità. Chi volesse approfondire lo faccia, ma ridurre Grillo a istrione solitario, come vorrebbero i suoi delatori, significa ignorare le diamiche sociali sottese alle rivoluzioni, di pensiero, s'intende! Da più parti si dice che i tempi sono maturi per un capovolgimento di paradigma; c'è una convergenza di crisi. Ovunque sono in discussione l'identità politica e religiosa (perfino l'ermeneutica scientifica è minacciata dal "relativismo post-moderno"). Ha fallito la ricerca del profitto come mezzo per garantirci una sopravvivenza sostenibile. Grillo, con i suoi sermoni, non rappresenta la cura, ma non è neanche un semplice palliativo; egli è invece il risultato dell'autocritica dell'Occidente e accelera il processo di metamorfosi mettendo a fuoco i nostri propositi.

  • User Icon

    Mandy

    07/09/2006 17.16.17

    Sempre bello rileggere i monologhi del grande Beppone, i suoi spettacoli sono indimenticabili per le verità che svelano, fanno venire a galla tutto il marcio della nostra Italia. Per chi ha visto gli show, questo libro non è nulla di nuovo, x quello non gli ho dato il massimo del voto. Ma a Beppe do 10 e lode per il suo coraggio e la sua simpatia!

  • User Icon

    Sauro

    29/08/2006 14.20.53

    In ferie ho scelto di portare con me due libri, uno dei quali è stato "Tutto il Grillo che conta...", non riuscivo a chiudere il libro quando finiva il giorno. dovrebbero leggerlo tutti. Consigliato

  • User Icon

    Macco

    26/07/2006 14.51.43

    Bello, interessante e divertente. Mentre si legge non si sà se ridere o piangere...W Grillo!!! Grillo for President!!!!

  • User Icon

    rocco

    24/07/2006 15.52.04

    meno male c'è chi ci apre gli occhi.peccato perchè ciò che si legge in questo libro poi ci farà comodo dimenticarcelo

  • User Icon

    michele

    18/07/2006 18.33.39

    Assolutamente valido, credo che sia uno dei libri FONDAMENTALI da custodire nella propria libreria. Vi farà ridere, ma vi farà mettre le mani nei capelli, poichè le risate sono risate amare. Riderete di voi stessi, di noi italiani perennemente truffati, riderete del mondo intero schiavo di se stesso, dei suoi bisogni e del capitalismo. Siamo tutti ladri e derubati, tutti colpevoli e vittime... da non perdere! Michele Nuzzi

  • User Icon

    loredana

    14/07/2006 13.33.31

    Ciao a tutti, stò leggendo con molto interesse il libro " tutto il Grillo che conta", e devo dire che la situazione in Italia e nel mondo non è cambiata. Mi spiego, Grillo nel '98, parlava della crisi tra Israele e Palestina, ma da qualche giorno sono inziati i bombardamenti proprio tra queste 2 popolazioni! Parlava d'inquinamento ambientale e mi pare che la situazione sia se è possibile peggiorata, e via di questo passo! E' spaventoso, non è cambiato nulla!!! Comunque il Beppone è sempre 1 grande, mi fà ridere, amaramente, ma mi fà ridere, anche se in reltà c'è veramente poco da ridere!!! Saluti Loredan

  • User Icon

    marco

    30/05/2006 08.50.25

    quello che di fatti e rifatti vuoi sapere da un politico che crede nell'italia dei valori.

  • User Icon

    Alecs

    20/05/2006 13.04.20

    Utile divetissement ed excursus sugli spettacoli e le posizioni di questo inimitabile ed unico libero pensatore italiano...

  • User Icon

    Benedetta

    16/05/2006 11.08.48

    Beppe Grillo ha derogato sempre di più alla sua originaria vocazione comica per farsi ambasciatore della ragione in quest'epoca di follia. Il libro è godibile ed, insieme, istruttivo, anche se riprende troppo spesso gli stessi spunti e perde, conseguentemente, in originalità verso l'ultima parte.

  • User Icon

    Al Olly

    10/05/2006 22.38.15

    Che dire...? Il solito, unico ed inimitabile Beppe che diverte e strabilia con confessioni shock incastonate attorno ad un'anima comica. Al fine una domanda: "Signor Grillo, dobbiamo ridere o piangere?". Consigliato!!!

  • User Icon

    Simone

    10/05/2006 00.33.17

    Libro fondamentale per chi negli anni si è perso gli spettacoli del grande Beppe, ma consigliato come promemoria anche per gli altri.

Vedi tutte le 18 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione