Artisti: Slint
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Touch & Go
Data di pubblicazione: 1 gennaio 0001
  • EAN: 0036172083824
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 18,90

Venduto e spedito da IBS

19 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello
Disco 1
  • 1 Keine Trackinformationen
  • 2 Keine Trackinformationen
  • 3 Keine Trackinformationen
  • 4 Keine Trackinformationen
  • 5 Keine Trackinformationen
  • 6 Keine Trackinformationen
  • 7 Keine Trackinformationen
  • 8 Keine Trackinformationen
  • 9 Keine Trackinformationen

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alex Lugli

    22/01/2010 11:34:18

    Gli Slint, da Louisville, divennero famosi come il gruppo che diede i natali al Post-Rock. Sono passati inosservati quando attivi, per diventare una delle maggiori figure di culto del Rock odierno col passare del tempo. Capaci di segnare un'epoca, gli Slint erano alfieri di un Hardcore completamente stravolto e privo della propria natura, dal ritmo cadenzato e dalla struttura innovativa, lontana da qualsiasi cliché tipico del Rock. L'influenza degli Slint sulla scena musicale americana degli anni '90 è incalcolabile. Brian McMahan (chitarra e voce) e Britt Walford (batteria), già facenti parte della formazione Hardcore adolescenziale Squirrel Bait, si uniscono a David Pajo (chitarra) e Ethan Buckler (basso) per formare gli Slint. Il primo album, "Tweez", nove brani, ognuno dedicato a un genitore di un membro del gruppo, viene pubblicato nel 1989 nonostante le registrazioni con Steve Albini ebbero luogo due anni addietro. Gli segue "Spiderland", del 1991, unanimamente considerato il capolavoro della Band. "Tweez" (1989) è il titolo dell'album di debutto degli americani, pionieri del Post-Rock, Slint. Inizialmente edito sotto l'etichetta indipendente Jennifer Hartman Records, fu successivamente pubblicato in collaborazione con Touch & Go Records. Tutti i titoli inerenti ai brani dell'album sono tratti dai nomi effettivi dei genitori dei diversi componenti della Band, con l'eccezione di "Rhoda", nome del cane del batterista Bill Watford. "Ron" e "Charlotte" riguardano i genitori di quest'ultimo; "Nan Ding" e "Darlene" quelli del chitarrista David Pajo; "Carol" e "Kent" quelli del cantante e chitarrista Brian McMahan; "Warren" e "Pat", infine, quelli del bassista Ethan Buckler. L'album si configura come premessa al successivo - e acclamato dalla critica - "Spiderland": sebbene il sound risulti non ancora perfettamente ordinato e maggiormente legato all'Hardcore rispetto al lavoro seguente, notevoli sono le divagazioni originali nello stile e nelle costruzioni (come il parlato e non cantato). Un classico sublime.

Scrivi una recensione