Salvato in 5 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
L' ultima notte bianca
10,00 €
;
LIBRO
Dettagli Mostra info
L' ultima notte bianca Venditore: Antica Libreria Goggia + 5,00 € Spese di spedizione Solo una copia disponibile
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libreria Internazionale Romagnosi snc
8,40 € + 7,60 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libreria Internazionale Romagnosi snc
8,40 € + 7,60 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
L' ultima notte bianca - Alessandro Perissinotto - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

La psicologa Anna Pavesi riceve una chiamata da Piera, un'amica impegnata nella cooperativa di aiuto ai tossicodipendenti dove Anna lavorava quando abitava a Torino. Da tre giorni è scomparsa un'educatrice, e Anna accetta di indagare. Ma a Torino ci sono le Olimpiadi, e Anna viene ospitata nell'appartamento del suo ex marito Stefano. Tra piccole gelosie e nuove consapevolezze, Anna si immerge in un mondo ai margini della grande festa olimpica: drogati, spacciatori, barboni, due ragazze che vivono per strada con i loro cani; e intanto si interroga su coloro che si impegnano per gli altri, e sulle loro disillusioni. Nell'ultima notte bianca, in un impossibile inseguimento attraverso una smisurata folla in festa, Anna scoprirà un'amara verità che la metterà di fronte alla decisione più difficile della sua vita. Anna Pavesi è già protagonista di "Una piccola storia ignobile" dello stesso autore.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2008
Tascabile
221 p., Brossura
9788817022415

Valutazioni e recensioni

3,69/5
Recensioni: 4/5
(13)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(4)
4
(5)
3
(1)
2
(2)
1
(1)
Recensioni: 3/5

Non il meglio di Perissinotto ma ok.

Leggi di più Leggi di meno
poerion5
Recensioni: 5/5

Anna Pavesi é la persona che si vorrebbe come amica, una psicologa onesta, coraggiosa e di grande umanità. L'autore é così bravo da renderla vera e vicina al lettore che le si affeziona e non vorrebbe lasciarla alla fine di ogni storia. Spero che torni presto una sua avventura e mi auguro che il personaggio raggiunga una maggior fama, meritatissima in un universo maschile di detectives e commissari che di originale hanno ben poco. Starebbe bene anche in un film, ove si potrebbero inserire via via i luoghi, le case, i locali che nelle descrizioni fanno sembrare le indagini ancora più interessanti e godibili. Bravo prof. Perissinotto e grazie per i bei momenti di grande lettura!

Leggi di più Leggi di meno
francesca collodi
Recensioni: 1/5

Ho letto questo romanzo perchè "una piccola storia ignobile", dello stesso autore, mi era abbastanza piaciuto. In realtà mi era molto piaciuta la descrizione di Bergamo, la mia città, molto puntuale e condita da un certo-non so se vero o simulato-affetto. Svuotato da questa componente, poichè questa volta il tibuto descrittivo è toccato a Torino, "l'ultima notte bianca" non mi è piaciuto molto e in alcuni punti mi ha addirittura irritata. I tempi sono concitati ma senza una ragione precisa, i clichè impazzano, la psicologia e le intuizioni della protagonista fanno acqua da tutte le parti...insomma, un disastro! Inoltre (cosa che avevo già notato in "una piccola storia ignobile") credo che l'autore dovrebbe scrivere romanzi esclusivamente con protagonisti mschili poichè il suo immedesimarsi in questa psicologa 40enne a volte sfiora il ridicolo...peccato, perchè il romanzo precedente non era male.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,69/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(4)
4
(5)
3
(1)
2
(2)
1
(1)

Conosci l'autore

Alessandro Perissinotto

1964, Torino

Alessandro Perissinotto nasce a Torino nel 1964. Pratica vari mestieri e, intanto, si laurea in Lettere nel 1992 con un tesi in semiotica. Inizia quindi un’intensa attività di ricerca, occupandosi di semiologia della fiaba, di multimedialità e di didattica della letteratura. È docente nell'Università di Torino.Collabora inoltre con il quotidiano "La Stampa", per il quale scrive articoli e racconti che appaiono sul supplemento "TorinoSette", e con "Il Mattino" di Napoli. Approda alla narrativa nel 1997 con il romanzo poliziesco L’anno che uccisero Rosetta (Sellerio), al quale fanno seguito La canzone di Colombano e Treno 8017 (Sellerio, 2000 e 2003). Nel 2004 pubblica per Rizzoli il noir epistolare Al mio giudice (Premio Grinzane Cavour 2005 per la Narrativa...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore