Categorie

Diego Marani

Editore: Bompiani
Anno edizione: 2004
Formato: Tascabile
Pagine: 187 p. , Brossura
  • EAN: 9788845214189

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Gianpaolo

    20/09/2010 11.49.05

    Bel libro dalla lettura avvincente. Ottimo per chi è incuriosito dalle lingue uraliche da cui derivano il finlandese e l'ungherese. Nel rapporto contrastato tra Olga studiosa di nazionalità russa e il il professore Finlandese si leggono le incomprensioni e i pregiudizi che queste due nazioni hanno avuto nel corso della storia. Purtroppo molte popolazioni siberiane sono state culturalmente assorbite dal mondo slavo, soprattutto sotto il periodo dell'URSS. Argomenti complessi e ai più sconosciuti trattati da Marani in maniere molto semplice e romanzesca. Da abbinare all'altro suo bel romanzo "Nuova grammatica finlandese". Dovremmo conoscere un pò meglio i popoli ugrofinnici, minoritari ma fondamentali nella costruzione dell'Europa di oggi.

  • User Icon

    rainbow

    20/01/2009 17.17.00

    Bel libro, senza dubbio, a volte leggermente macchinoso nella trama, ma sdallo viluppo comunque godibile e interessante. Dà comunque l'impressione che questo autore, bravissimo in "A Trieste con Svevo" avrebbe potuto dare di più. Comunque un libro che merita di essere letto.

  • User Icon

    Claudio

    07/01/2008 22.27.01

    Bellissimo libro. Per chi ama le opere di Diego Marani L'Ultimo dei Vostiachi è sicuramento un libro che mi sento di consigliare. L'autore riesce a fondere la sua passione per le lingue, la storia e ovviamente la Finlandia, Helsinki.

Scrivi una recensione