L' uomo della sabbia

Lars Kepler

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Carmen Giorgetti Cima
Editore: Longanesi
Collana: La Gaja scienza
Anno edizione: 2013
In commercio dal: 17 ottobre 2013
Pagine: 524 p., Rilegato
  • EAN: 9788830434240
Salvato in 24 liste dei desideri

€ 8,86

€ 16,40
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


«Un giallo travolgente.» - La Stampa

Nel cuore di una notte d'inverno in cui la neve ricopre interamente Stoccolma, un ragazzo cammina lungo i binari di un ponte ferroviario sospeso sul ghiaccio, in direzione del centro. Perde sangue da una mano ed è in gravissimo stato di shock: nel suo delirio febbricitante, parla di un misterioso uomo della sabbia. Il ragazzo si chiama Mikael e risulta scomparso da dodici anni. Da sette è stato ufficialmente dichiarato morto. All'epoca dei fatti, dopo lunghe ricerche, tutti hanno preferito credere che Mikael fosse annegato insieme alla sorellina, Felicia, scomparsa lo stesso giorno, sebbene i corpi non siano mai stati trovati. Tutti tranne il commissario Joona Linna. Lui ha sempre saputo che i due fratelli sono tra le numerose vittime del più spietato serial killer svedese, Jurek Walter, l'uomo che lui stesso ha catturato anni prima. Da allora Jurek Walter è detenuto in regime di isolamento nell'unità di massima sicurezza dell'ospedale psichiatrico Lowenstromska. Non può parlare con nessuno ed è costantemente sedato, ma niente riesce a domarlo. Il male che abita in lui è animato da una furia incontrollabile. Con il ritorno di Mikael, però, tutto cambia. Nessun caso può considerarsi chiuso. E Felicia potrebbe essere ancora viva... L'unico a sapere la verità è Walter, l'unico uomo forse in grado di essere più pericoloso dietro le sbarre che da libero. Qualcuno deve introdursi nell'ospedale e conquistarsi la fiducia del serial killer, sperando di indurlo a parlare. E, soprattutto, sperando di sopravvivergli...
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,23
di 5
Totale 35
5
17
4
12
3
4
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Alessandra

    14/04/2020 16:29:00

    E' un libro eccellente, come tutti gli altri libri dei Kepler.

  • User Icon

    Claudia t

    07/07/2016 08:34:02

    Molto bello! Letto in due giorni!!

  • User Icon

    Mariangela

    23/06/2016 21:40:16

    Bellissimo thriller, avvincente. Di facile lettura, finito in meno di una settimana e già sento la mancanza di Joona Linna. Ma avrei gradito più dettagli sul finale. Lo consiglio

  • User Icon

    Giuly

    01/03/2016 00:01:07

    Un'altra conferma della bravura di questa coppia di coniugi. Capitoli brevi ma intensi, uso del tempo presente, perfetta descrizione delle cupe e suggestive atmosfere nordiche, una Saga Bauer strepitosa....gli ingredienti per rendere questo romanzo magnetico ed avvincente ci sono proprio tutti. Forse nel finale Joona Linna è un po' troppo "supereroe", ma i Lars Kepler hanno veramente una marcia in più!

  • User Icon

    And the Oscar goes to ....

    25/01/2016 15:41:00

    Nobbuono!

  • User Icon

    susanna bottini

    20/09/2015 11:55:17

    Nonostante gli autori abbiano davvero lavorato tanto di fantasia, senza spiegare come il serial killer avrebbe potuto organizzare praticamente tutte le sue monumentali malefatte, il libro e ' ben scritto e si legge bene, con una trama rapida e coinvolgente, il tutto agevolato dai capitoli brevissimi.Un buon thriller, in breve.

  • User Icon

    tapparella71

    01/03/2015 21:50:38

    Un buono scritto una storia che si dipana pagina dopo pagina in maniera semplice e avvincente.Ci sono alcuni capitoli che secondo me vedono il protagonista troppo "invincibile" però nonostante questo, ripeto un libro che si legge bene.

  • User Icon

    dani70

    02/02/2015 18:04:20

    Thriller discreto, non così avvincente come immaginavo. Personaggio preferito: Saga, che è una grande!

  • User Icon

    Marco

    27/11/2014 22:43:09

    Molte persone mi hanno consigliato questo thriller, definendolo molto coinvolgente e ben scritto. È senz'altro molto scorrevole e veloce da leggere, grazie ai capitoli corti, però io non l'ho trovato tutto questo splendore. Innanzitutto, molte parti potevano essere tagliate, ad esempio quelle sulle vite dei personaggi oppure i dialoghi ossessivi del terzo paziente. La storia del colpevole poi mi sembra un po' banale: tanto intricata quanto complessa e anche un po' fantasiosa e inverosimile. I due coniugi sciolgono gli ultimi nodi nelle ultimissime pagine, senza enfasi. Così come è privo di pathos anche la sconfitta dei "cattivi". Tanti inseguimenti, ricerche, riunioni, per poi liquidare le parti che aspettavo in due facciate... E poi, altro punto negativo: il libro parte con troppa lentezza! A pagina 50 non c'è ancora un profilo di tutti i personaggi. Mi veniva da abbandonare tutto, perché trovato la trama disordinata. Poi, con molta calma, i coniugi svedesi hanno recuperato un po'. Poi non vengono chiariti molto bene anche tutti i rapimenti: gli autori si limitano a rivelare solo il ritrovamento. Bah, pensavo meglio. Non so se leggerò altri libri di questa coppia. A quanto pare la storia continua, ma spero sia un po' più attiva e d'azione...

  • User Icon

    Valentina

    16/04/2014 17:35:45

    Ottimo thriller,forse il più trascinante dei 3 che ho letto dei Kepler.Molto buona l'idea di base e lo svolgimento,leggermente sottotono le scene finali,perchè si passa dal thriller al poliziesco.Molte azioni al limite dell'inverosimile come ne L'ipnotista,ma non si riesce a smettere di leggerlo specie nella parte centrale. Anche io mi sono chiesta cosa c'entrassero alcune scene tipo l'incontro di Jona con i teppisti ubriachi che ha portato via 3 pagine per nulla. Non mi è chiaro nemmeno perchè soffermarsi spesso sulle scene di vita familiare del dottore Anders se poi lo si fa semplicemente morire decapitato in due righe,forse per spiegare il suo essere un pò maniaco sessuale e quindi dare un senso al suo comportamento con Saga? Speravo di questo medico ne venisse fatto altro "uso" :-) Complessivamente però non posso proprio dare meno di 4. E la storia continua a quanto pare...

  • User Icon

    NADIA3

    03/04/2014 11:30:49

    Davvero un bel thriller adrenalinico soprattutto per i capitoli molto corti che spingono ad andare avanti a leggere facendoti restare inchiodato alla sedia, angosciante per le vicende narrate e coinvolgente per la descrizione dei personaggi. Questa coppia di scrittori non delude mai e adesso non resta che attendere il loro prossimo libro.

  • User Icon

    manu

    18/03/2014 09:20:28

    ottimo libro praticamente letto in 4 giorni (per finirlo sono stata alzata l'altra notte) è un libro che ti colpisce... peccato per il finale... lascia un pò di speranza che ci sia un seguito....

  • User Icon

    Becky

    20/02/2014 14:57:18

    Un altro capolavoro dai coniugi "Kepler", ritmo incalzante che ti spinge a continuare la lettura e in grado di toglierti il respiro in alcuni passaggi. E' un libro che mi sento di consigliare a tutti gli appassionati del genere e a coloro che si sono già imbattuti in questi due autori. L'unica nota che stona è il fatto che abbiano lasciato qualche traccia del passato di alcuni personaggi senza mai approfondire o che abbiano accennato ad avvenimenti che non fanno parte della storia principale e di cui poi non se ne ha più traccia, ma questo non ha permesso alla trama di svilupparsi in maniera magistrale. I personaggi sono delineati sotto un impeccabile profilo psicologico in particolar modo Jurek Walter. Ho apprezzato il finale aperto che mi fa sperare in un seguito con protagonista Saga, uno dei personaggi che più ho gradito di tutto il libro.

  • User Icon

    Stefano

    19/02/2014 23:36:58

    Bel libro, scritto bene, all'inizio la trama davvero proprio coinvolgente, poi perde un po di colpi, tutto sommato lo raccomando ,acnhe se non é un libro da 5

  • User Icon

    Fabio

    08/02/2014 18:43:28

    Sfiora l'ottimo solo per la trama che, in certi punti, sembra zoppicare, con alcune zone grigie che potrebbero spegnere l'interesse. Il passato di Joona Linna resta nascoto e non se ne fa alcun cenno (perchè?), ma resta un buon libro che punta tutto sulla clausrofobia. Bello, ma non eccelente; per gli amanti di Lars Kepler.

  • User Icon

    marinella

    08/02/2014 13:11:48

    Davvero intrigante, dalla prima all'ultima pagina! Il più bello dei 4 romanzi a firma Keplar.

  • User Icon

    Marco

    02/02/2014 09:16:49

    All'inizio pensavo fosse una copia de "il silenzio degli innocenti", poi tutto si è evoluto in un ottimo thriller.

  • User Icon

    paola

    24/01/2014 11:53:29

    libro scritto bene, con molti dettagli, ben evidenziati, i personaggi e le storie che si intersecano sono parecchi, occorre tener testa alle pagine , l'epilogo e' molto avvincente!!

  • User Icon

    andabonni

    21/01/2014 21:00:57

    Lo ammetto, ho un debole per i thriller del duo Lars Kepler, ma pens oche questo romanzo sia davvero uno dei libri più belli che io abbia mai letto. Consiglio a tutti la lettura del libro, la cui caratteristica principale è quella di tenere il lettore col fiato sospeso fino alla fine, fino all'ultima frase dell'ultima pagina, che rivela un finale aperto ad un sequel e totalmente inaspettato. "L'uomo della sabbia" è un vero capolavoro: una pagina tira l'altra ed è un continuo susseguirsi di scene più statiche e scene più dinamiche. Non mi perderò il prossimo libro di Lars Kepler.

  • User Icon

    amy

    19/01/2014 18:50:08

    Come tutte i libri di kepler molto bello e avvincente, a tratti inquietante..un po' jurek mi ricorda anthony hopkins de il silenzio degli innocenti

Vedi tutte le 35 recensioni cliente
  • Lars Kepler Cover

    Lars Kepler è lo pseudonimo dietro cui si celano due autori svedesi, marito e moglie. Vivono a Stoccolma con le loro tre figlie, a pochi metri dalla centrale di polizia. Sono appassionatissimi di cinema e da quando si conoscono guardano almeno un film al giorno. Entrambi sono scrittori, ma nel 2009 hanno deciso di sospendere momentaneamente le loro carriere separate per provare a scrivere un romanzo insieme. Ne è nato il caso editoriale europeo del 2010, L'ipnotista (Longanesi), che ha scalzato dalla vetta delle classifiche svedesi la trilogia di Larsson. L'ipnotista è inoltre diventato un film diretto da Lasse Hallström. Il romanzo è stato seguito da L'esecutore (Longanesi 2010) e da La testimone del fuoco (Longanesi 2012). Ricordiamo anche L'uomo della... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali