L' usignolo - Kristin Hannah - copertina

L' usignolo

Kristin Hannah

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Federica Garlaschelli
Editore: Mondadori
Collana: Omnibus
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 12 gennaio 2016
Pagine: 466 p., Rilegato
  • EAN: 9788804659037
Salvato in 81 liste dei desideri

€ 17,48

€ 19,50
(-10%)

Venduto e spedito da Multiservices

Solo 2 copie disponibili

+ 4,90 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 19,50 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


Una storia intensa che racconta con sapienza la dolcezza, la forza, il coraggio delle donne. - Sveva Casati Modignani

Grandi personaggi, grandi vicende, grandi sentimenti: cosa chiedere di più a un romanzo? - Isabel Allende

Nel tranquillo paesino di Carriveau, Vianne Mauriac saluta il marito Antoine che si sta dirigendo al fronte. Non credeva che i nazisti avrebbero attaccato la Francia, ma di punto in bianco si ritrova circondata da soldati tedeschi, carri armati, aerei che scaricano bombe su innocenti. Ora che il Paese è stato invaso, Vianne è obbligata a ospitare il nemico in casa sua: da quel momento ogni suo movimento è tenuto d’occhio, lei e sua figlia sono in costante pericolo. Senza più cibo né denaro, in una situazione di crescente paura, si troverà costretta a prendere, una dopo l’altra, decisioni difficilissime. Isabelle, la sorella di Vianne, è una diciottenne ribelle in cerca di un obiettivo su cui lanciarsi con tutta l’incoscienza della giovinezza. Mentre lascia Parigi insieme a migliaia di persone, incontra il misterioso Gaëtan, un partigiano convinto che i francesi possano e debbano combattere i nazisti. Rapita dalle idee e dal fascino del ragazzo, Isabelle si unirà alla Resistenza senza mai guardarsi indietro, non considerando i rischi gravissimi a cui andrà incontro. Con coraggio e grazia, sorretta da una documentazione accuratissima, Kristin Hannah si addentra nell’universo epico della Seconda guerra mondiale per illuminare una parte della Storia raramente affrontata: la guerra delle donne. L’Usignolo racconta di due sorelle distanti per età, esperienze e ideali, ognuna alle prese con la propria battaglia per la sopravvivenza ma entrambe alla ricerca fiduciosa dell’amore e della libertà. Una storia toccante, dolorosa e coinvolgente che celebra la resilienza dell’animo umano e la straordinaria forza delle donne.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,57
di 5
Totale 37
5
26
4
7
3
3
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Rosanna

    23/11/2018 21:56:09

    A me questo romanzo non è piaciuto. L'ho trovato lungo e noioso nonostante gli avvenimenti. Un po' mi ha ricordato, per l'ambientazione, Suite francese della Nemirovsky, ovviamente con le dovute distanze. Per certi versi anche inverosimile. Ma soprattutto, nonostante la drammaticità della storia e di certi episodi obiettivamente terribili, la scrittrice mi è sembrata incapace di creare il giusto pathos, tutto descritto con lo stesso tono piatto e monotono. Si riscatta solo nel momento del ritorno a casa della sorella minore, là finalmente scatta l'empatia. Ma la letteratura è altro.

  • User Icon

    Marilù

    09/04/2018 10:43:54

    Consigliatissimo. Letto tutto d'un fiato. Triste, Avvincente, Appassionato e Scorrevolissimo.

  • User Icon

    GIAMBA

    04/04/2018 06:55:31

    La realtà della guerra narrata in tutta la sua crudeltà ed assurdità. Appassionante, dal finale commovente.

  • User Icon

    Laura

    27/02/2018 11:03:13

    Dure sorelle, diverse come il giorno e la notte, abbandonate dal padre, spezzato dalla morte della moglie, cresciute senza comprendersi, ognuna chiusa nel proprio dolore, combattono la loro personale battaglia per sopravvivere alla fame, alla violenza, ai soprusi nazisti durante l’occupazione tedesca. Vianne per proteggere la figlia, il marito è prigioniero di guerra in Germania, deve “ospitare” nella sua casa un ufficiale tedesco: la sua resistenza apparentemente passiva all’occupazione la farà scontrare con la bellissima, volitiva, combattiva Isabelle, l’imprendibile usignolo che aiuta attivamente la resistenza. Un romanzo vibrante, che ricostruisce in modo eccelso sia la difficile vita dei civili, le privazioni continue, il terrore, le deportazioni, che l’impegno di comuni cittadini che si impegnarono a sabotare, nascondere e lottare per liberare il proprio paese dagli invasori. La grande capacità dell’autrice è quella di far immergere il lettore nella storia che sta raccontando, offrendo un ritratto a tutto tondo, con luci ed ombre, dei protagonisti , che induce a soffrire, ridere, piangere con loro. Drammatico ed intenso

  • User Icon

    Ros

    23/02/2018 21:20:43

    Nonostante la descrizione di alcune situazioni piuttosto a inverosimili, questo libro mi ha appassionato ed emozionato moltissimo. Finale per niente scontato.

  • User Icon

    antonella

    18/02/2018 19:36:23

    Da leggere. Commovente e coinvolgente, mai banale.

  • User Icon

    Simona Massara

    12/12/2017 17:56:41

    Lo consiglio a chi apprezza i libri che raccontano della seconda guerra mondiale e del nazismo Questo libro mi ha toccato nel profondo perché parla di come hanno vissuto la guerra le donne e i bambini in un piccolo paese della Francia a stretto contatto con gli ufficiali nazisti parla di amicizia di morte di come la guerra ha cambiato per sempre le loro vite ! Ho consigliato a molte persone L usignolo ed è piaciuto a tutti ! Toccante e commovente mi è rimasto dentro! Un elogio all autrice!

  • User Icon

    Cristina52

    13/10/2017 15:40:31

    Un libro davvero intenso e ricco di colpi di scena.La storia è ovviamente tragica vista l'ambientazione ,ma verosimile, cruda ma senza eccessi macabri...Lo consiglio a tutti ,soprattutto a chi ama commuoversi

  • User Icon

    Girasole26

    08/10/2017 08:28:54

    Libro indimenticabile: una storia di coraggio e di amore ambientata in uno dei periodi più tristi e Crudeli della nostra storia. Consigliatissimo

  • User Icon

    Iginio Petrussa

    13/09/2017 14:23:33

    Un libro scritto in modo puerile, con parecchie ingenuità nei dettagli, accadimenti inverosimili, dialoghi dilettanteschi e forzature nella descrizione dei personaggi. In certi momenti melenso. Ma si salva - anzi si impone - per la trama, che descrive eventi eccezionali (ma erano tempi eccezionali!). Il fatto che si ispiri a una storia vera impone rispetto, malgrado le evidenti lacune.

  • User Icon

    Federica

    06/04/2017 09:11:04

    Finito di leggere solo ieri sera, tutto d'un fiato, per le ultime cento pagine non ho mai staccato gli occhi dal libro. Commovente fino alle lacrime, intenso e coraggioso. Libro assolutamente consigliato, per i contenuti, seppur all'inizio mi avevano lasciata titubante (non sono solitamente un' amante dei romanzi ambientati in tempi di guerra) che per la scorrevolezza della scrittura. Davvero adatto ad ogni tipo di lettore, forse un pubblico femminile saprebbe comprenderne meglio alcune sfumature, ma aldilà di questo è davvero un libro da leggere assolutamente. Ringrazierò sempre chi me lo ha regalato!

  • User Icon

    Elena

    01/04/2017 11:12:23

    Non ci sono parole per descrivere questo libro se non: INDIMENTICABILE. Va direttamente sul podio tra i migliori libri mai letti. Meraviglioso, toccante, intenso, un libro che non si scorda.

  • User Icon

    SARA

    02/01/2017 14:29:03

    BELLISSIMO! Me l'ha prestato una cara amica dicendomi "Devi assolutamente leggerlo!", così ho accettato questo invito seppur piuttosto titubante, temevo fosse un libro troppo pesante per i miei personalissimi gusti. Chiaramente la storia essendo ambientata nella seconda guerra mondiale è drammatica, ma mi ha lasciato sensazioni bellissime. Mi ha coinvolta a tal punto che oltre alle lacrime che scorrevano mentre lo leggevo, la sera dopo averlo terminato ci ripensavo ancora e non ho potuto che commuovermi di nuovo. Al di là della trama meravigliosa, trovo sia scritto anche molto bene, avrei potuto chiudere gli occhi e immaginarmi le protagoniste. Avete presente quei libri dove termini il capitolo e non puoi che leggere il successivo...? Ecco "l'usignolo" è uno di questi!

  • User Icon

    Patty

    07/12/2016 09:13:55

    Interessantissimo. Lettura scorrevole nonostante l'argomento cruente, da consigliare senza ombra di dubbio a qualsiasi ogni genere di lettore. L'autrice ha saputo descrivere una storia che mi ha coinvolto e appassionata emotivamente fino alla fine del romanzo.

  • User Icon

    Augusta

    26/11/2016 14:56:32

    Ho pianto. Alla fine di questo libro ho pianto lacrime amare, era tanto che non mi capitava e l'ambientazione della seconda guerra mondiale con tutte le sue problematiche non è fra quelle da me preferite. Questo libro ti coinvolge sempre di più ed il finale non è affatto scontato.

  • User Icon

    adriana

    16/09/2016 10:50:00

    L'esperienza dell'olocausto è sempre drammatica, ma questo libro la affronta in maniera delicata, convincente e molto commovente. La scrittrice caratterizza molto bene i personaggi e questo permette un maggior coinvolgimento. Il ritmo all'inizio è un po' lento, ma poi ti appassiona talmente che non riesci a staccartene e sul finale cadono molte lacrime?Lo consiglio vivamente, era da molto tempo che non leggevo un libro così toccante.

  • User Icon

    nadia

    15/09/2016 21:27:19

    Dopo un inizio poco convincente, la storia prende piede e ti risucchia nel suo mondo. C'è tanto dolore in questo libro (ogni volta che prendo in mano un romanzo sulla Seconda Guerra Mondiale credo di essere pronta, di sapere cosa aspettarmi, ma alla fine resto sempre spiazzata e inorridita...), tanto dolore, dicevo, tanta fragilità, ma anche l'umanità, il coraggio, e alla fine l'amore e il perdono... Una lettura di cui non mi sono assolutamente pentita!

  • User Icon

    lorena

    15/09/2016 08:33:00

    Ho letto diversi libri ambientati durante la seconda guerra mondiale, pagine atroci della nostra storia. Questo libro, scritto in modo facile e scorrevole, come già detto in altre recensioni, racconta la fame che attanaglia, gli inverni che non lasciavano scampo, i soprusi, le umiliazioni, le deportazioni e le perdite umane. Racconta però anche la presa di coraggio, la solidarietà e la grande forza delle donne, che restavano e combattevano una guerra che tentava di macerarle nell'anima. Consigliato.

  • User Icon

    patrizia b.

    07/09/2016 15:37:06

    Che voti alti! Chi li ha dati o è molto giovane o legge poco. Il libro, piacevole e scorrevole, è una scopiazzatura da "Suite francese", "La ragazza con la bicicletta" ed altri di cui adesso non ricordo il titolo. Inoltre ha un finale molto frettoloso, pur essendo parzialmente a sorpresa, e tanta storia fra il 1945 ed il 1995 rimane alla nostra fantasia perché non viene raccontata, né spiegata né riassunta, tanto per farci capire.

  • User Icon

    letizia

    22/07/2016 18:47:03

    Darei anche più di 5 stelle, se solo si potesse: una storia di -e- per le donne, sulla loro forza, sull'amore e sulla resistenza. Questo romanzo, per quanto lungo, si divora in un paio di giorni. Davvero bellissimo.

Vedi tutte le 37 recensioni cliente
  • Kristin Hannah Cover

    Kristin Hannah (Garden Grove, California, 1960) è una pluripremiata autrice statunitense, con oltre venti romanzi all'attivo. Ha lavorato come avvocato prima di dedicarsi interamente alla scrittura, nel 1991. Tra i suoi romanzi pubblicati in Italia ricordiamo L'estate in cui imparammo a volare (Mondadori 2014), L'usignolo (Mondadori 2016) e Il grande inverno (Mondadori 2018). Approfondisci
Note legali