Variazioni Enigma / I pianeti - CD Audio di Edward Elgar,Gustav Holst,Sir Adrian Boult

Variazioni Enigma / I pianeti

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Edward Elgar, Gustav Holst
Direttore: Sir Adrian Boult
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: EMI Classics
  • EAN: 5099962307727

€ 11,50

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 10,00 €)

Disco 1
1
Variations on an Original Theme, Op.36 'Enigma' (2002 - Remaster): Theme (Andante)
2
Variations on an Original Theme, Op.36 'Enigma' (2002 - Remaster): I. C.A.E. (the composer's wife) (L'istesso tempo)
3
Variations on an Original Theme, Op.36 'Enigma' (2002 - Remaster): II. H.D.S.-P. ( Hew David Steuart-Powell) (Allegro)
4
Variations on an Original Theme, Op.36 'Enigma' (2002 - Remaster): III. R.B.T. (Richard Baxter Townshend) (Allegretto)
5
Variations on an Original Theme, Op.36 'Enigma' (2002 - Remaster): IV. W.M.B. (William Meath Baker) (Allegro di molto)
6
Variations on an Original Theme, Op.36 'Enigma' (2002 - Remaster): V. R.P.A. (Richard Penrose Arnold) (Presto)
7
Variations on an Original Theme, Op.36 'Enigma' (2002 - Remaster): VI. Ysobel (Isabel Fitton) (Andantino)
8
Variations on an Original Theme, Op.36 'Enigma' (2002 - Remaster): VII. Troyte (Troyte Griffith) (Presto)
9
Variations on an Original Theme, Op.36 'Enigma' (2002 - Remaster): VIII. W.N. (Winifred Norbury) (Allegretto)
10
Variations on an Original Theme, Op.36 'Enigma' (2002 - Remaster): IX. Nimrod (A. J. Jaeger) (Moderato)
11
Variations on an Original Theme, Op.36 'Enigma' (2002 - Remaster): X. Intermezzo: Dorabella (Dora Penny) (Allegretto)
12
Variations on an Original Theme, Op.36 'Enigma' (2002 - Remaster): XI. G.R.S. (George Robertson Sinclair) (Allegro di molto)
13
Variations on an Original Theme, Op.36 'Enigma' (2002 - Remaster): XII. B.G.N. (Basil G. Nevinson) (Andante)
14
Variations on an Original Theme, Op.36 'Enigma' (2002 - Remaster): XIII. Romanza: * * * [Lady Mary Lygon] (Moderato)
15
Variations on an Original Theme, Op.36 'Enigma' (2002 - Remaster): XIV. Finale: E.D.U. (the composer) (Allegro)
16
The Planets, Op.32/H.125 (2002 - Remaster): Mars, the Bringer of War (Allegro)
17
The Planets, Op.32/H.125 (2002 - Remaster): Venus, the Bringer of Peace (Adagio)
18
The Planets, Op.32/H.125 (2002 - Remaster): Mercury, the Winged Messenger (Vivace)
19
The Planets, Op.32/H.125 (2002 - Remaster): Jupiter, the Bringer of Jollity (Allegro giouoso)
20
The Planets, Op.32/H.125 (2002 - Remaster): Saturn, the Bringer of Old Age (Adagio)
21
The Planets, Op.32/H.125 (2002 - Remaster): Uranus, the Magician (Allegro)
22
The Planets, Op.32/H.125 (2002 - Remaster): Neptune, the Mystic (Andante)
  • Edward Elgar Cover

    Compositore inglese. Studiò dapprima col padre, organista e commerciante di articoli di musica, completando in seguito la propria formazione da autodidatta. Dopo aver svolto attività orchestrale, come strumentista e direttore, succedette nel 1885 al padre come organista nella chiesa di Saint George di Worcester. Dal 1889 si dedicò interamente alla composizione. Si affermò con l'oratorio Lux Christi (1896), ma la sua fama crebbe rapidamente dopo le esecuzioni, al festival di Birmingham del 1899 e 1900, rispettivamente delle Variazioni sinfoniche op. 36 (14 Variations on an Original Theme: «Enigma»), e dell'oratorio The Dream of Gerontius. La sua abbondante produzione comprende: altri 2 oratori, The Apostles (1903) e The Kingdom (1906); 6 cantate, una quarantina di cori profani a cappella, 4... Approfondisci
  • Gustav Holst Cover

    Compositore inglese. Allievo di Stanford, divenne nel 1907 direttore musicale al Morley College di Londra. Appassionato di filosofia e letteratura orientale (in particolare sanscrita), nel 1918 compì un viaggio in Grecia e in Asia Minore, derivandone suggestioni esotiche per la sua musica, peraltro anche influenzata da Wagner e, nelle opere della maturità, dal gruppo dei Sei e da Stravinskij: tendenze specialmente evidenti in Sita (1906) e Sàvitri (1908), fra le sue sette opere teatrali; nella suite The Planets (1916), la più celebre fra le sue composizioni sinfoniche, nella quale cerca di tradurre nei suoni il diverso carattere astrologico di ciascun pianeta; nei Choral Hymns from the Rig-Veda (1909-12) e nello Hymn of Jesus (1917), su un testo tratto dagli Atti apocrifi di S. Giovanni. Fu... Approfondisci
  • Sir Adrian Boult Cover

    Direttore d'orchestra inglese. Allievo di A. Nikisch, si affermò nel 1918 dirigendo alla Queen's Hall di Londra alcuni concerti della London Symphony Orchestra; fu poi direttore della bbc Symphony Orchestra (1930-50) e della London Philarmonic Orchestra (1950-57), adoprandosi con numerose tournées a diffondere in Europa il patrimonio musicale inglese, soprattutto contemporaneo. Nel 1921 pubblicò un libro sulla tecnica del dirigere. Approfondisci
Note legali