Il velo di Maya - Carlo Sgorlon - copertina

Il velo di Maya

Carlo Sgorlon

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 31 gennaio 2006
Pagine: 317 p., Rilegato
  • EAN: 9788804550440

€ 9,45

€ 17,50

Punti Premium: 18

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

In questo nuovo romanzo di Carlo Sgorlon sono tre gli elementi che costituiscono l'ossatura del racconto. Il primo è un elemento filosofico, a cui allude il titolo, indicativo della posizione dell'uomo nei confronti dell'esistenza universale. Il secondo è la musica, che torna qui in tutte le sue forme possibili. L'ultimo elemento è l'eros, la forza che unisce gli uomini tra loro e col cosmo. Jacopo d'Artegna, protagonista del romanzo, è un musicista geniale che prova sulla propria pelle, attraverso una serie di avventure, tutte le combinazioni che derivano dal rapporto tra pensiero, musica ed eros. Nella sua vita fortuna e sfortuna si inseguono, come se una presenza demoniaca combattesse con una benefica forza riparatrice.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    ormos

    14/04/2019 14:51:12

    La capacità indiscussa di Sgorlon è di raccontare storie che abbracciano ampi temi, da quello etnico a quello religioso, incrociando la filosofia e il vissuto quotidiano. Il velo di Maya si colloca in questo filone, la narrazione respira un che di epico e quasi eroico, con la musica classica a fare da filo conduttore. Non è forse la migliore prova dell'autore ma ne rappresenta lo stile più tipico.

  • Carlo Sgorlon Cover

    (Cassacco, Udine, 1930 - Udine 2009) scrittore italiano. Tutta la sua opera appare legata al mondo friulano: il romanzo in dialetto Prime di sere (1971); il fortunato Il trono di legno (1973, premio Campiello), storia di un vecchio narratore di vicende fantastiche, raccontata con un registro ora realistico ora fiabesco; Regina di Saba (1975), ritratto di una misteriosa figura di donna; Gli dei torneranno (1977), epopea della civiltà contadina del Friuli; La carrozza di rame (1979), saga di una famiglia di piccoli proprietari terrieri fino al terremoto del ’76; La conchiglia di Anataj (1983, premio Campiello); L’armata dei fiumi perduti (1985, premio Strega), ispirata alla vicenda dei cosacchi giunti in Italia durante la seconda guerra mondiale al seguito dei nazisti. Sono ancora da ricordare:... Approfondisci
Note legali