Categorie

Stefano Bortolussi

Editore: Fanucci
Collana: Teens
Anno edizione: 2013
Pagine: 190 p. , Brossura

Età di lettura: Young Adult.

Scopri tutti i libri per bambini e ragazzi

  • EAN: 9788834721209

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Franci

    11/04/2013 18.45.55

    Un romanzo che mi ha riempito di domande: perchè fuggono dalla madre? cosa succederà una volta entrate nel bosco? quanto durerà la loro impresa,prima che vengano a cercarle?,ma l'interrogativo più grande l'ho avuto alla fine,dopo il colpo di scena e tuttora permane in me,facendomi scervellare sulle possibili soluzioni. E' un viaggio breve,narrato con capitoli molto corti,dove però accade sempre qualcosa di strano,appartenente più al mondo della fantasia,che alla realtà...eppure le due ragazzine vedono veramente queste cose e incontrano davvero queste figure curiose...com'è possibile? Le due sorelle hanno caratteri diversi e pensieri diversi,dovuti all'età,ma tra le due ho preferito senz'altro la più piccola,perchè è piena di curiosità,è vivace ed ancora ingenua; mentre la maggiore è molto malinconica,pessimista,troppo puntigliosa e sapientona. L'autore si sofferma sia sul paesaggio che le circonda,delineando sia i rumori,i suoni,i contorni delle cose,sia sulle riflessioni della sorella maggiore,che è colei che ci condurrà in questo viaggio bizzarro. Le sensazioni provate sono state di stupore,per le visioni suscitate dall'autore; di tristezza,perchè le descrizioni che ci vengono fatte dalla sorella maggiore di alcune piante o di altri paesaggi sono malinconiche,ma al contempo anche affascinanti, e paura,quando saranno da sole nel buio,sospese sull'acqua del canale.E' un'avventura breve,in cui i paesaggi risentono della personalità della protagonista maggiore; che fa mutare i sentimenti e che regala al lettore il colpo di scena finale. L'unica pecca di questo romanzo è il dialogo tra le due sorelle,perchè il modo in cui è stato strutturato non fa capire fin da subito chi sta parlando e a volte mi è capitato di cercare di indovinare a chi appartenesse la frase,sperando di aver azzeccato...è un peccato,perchè questo ha rallentato la lettura.

Scrivi una recensione