Categorie

Alberto Bevilacqua

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2001
Formato: Tascabile
Pagine: 321 p.
  • EAN: 9788806158361

Intessuto di riflessioni, ricordi e confessioni, l'ultimo libro di Alberto Bevilacqua è un percorso pieno di suggestioni e di passione nella vita dell'autore. Un itinerario personale, che parte dall'infanzia e dalla famiglia per poi stemperarsi e confondersi con l'avventura collettiva di un secolo, valicando la dimensione puramente autobiografica a favore di una visione globale sulla società e sulla storia. Ambientata inizialmente nella terra natale, regno del fantastico e dell'eccentrico, ma anche delle emozioni più pure, la narrazione di Bevilacqua scopre e recupera le passioni essenziali e originarie: gli affetti familiari, il sogno poetico, la scoperta dell'amore e della sensualità. In seguito i ricordi si immergono nella rievocazione di eventi e drammi fondamentali del mondo contemporaneo, in un percorso che va dall'Occidente all'Africa e all'Oriente, perdendosi nel turbinio di avvenimenti, ideologie, scandali e segreti. Nelle pagine, personaggi e figure della vita privata (il padre, la madre e lo zio Toni) si alternano a grandi protagonisti del Novecento (Borges, Ionesco, Orson Wells, Rossellini.). Ne nasce un romanzo dalla struttura polifonica, in cui Bevilacqua, con grande padronanza di scrittura, fonde prosa e poesia, proponendo stili e generi a lui cari. Un romanzo corale che rivisita i temi e i motivi più forti e seducenti toccati dallo scrittore emiliano.