Categorie

Ignazio Silone

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2001
Formato: Tascabile
Pagine: XLI-306 p.
  • EAN: 9788804496045

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Luigi Murtas

    25/05/2015 11.24.32

    Sempre malinconico ma profondissimo Silone.

  • User Icon

    P.G.

    29/07/2013 09.48.57

    "Vita spirituale e vita sicura non stanno insieme. Per salvarsi bisogna rischiare". Dura è l'esistenza, ci insegna Silone, per colui che sceglie di seguire i tortuosi sentieri dell'anima. Perché non è solo una questione politica, e tanto meno ideologica: del resto la vita è sempre più complessa. Ecco allora che la storia di Pietro Spina (don Paolo), e direi anche di don Benedetto, è la storia paradigmatica di tutta l'umanità, o meglio di una piccola parte, che si cerca, e cercandosi, si avvicina in un certo qual modo a Dio. E nel farlo, evidentemente, sperimenta quasi sempre la solitudine di un'idea e il dolore di una scelta.

  • User Icon

    filippo nox

    13/07/2012 09.51.19

    Bel libro. Molto intenso. Consigliato

  • User Icon

    Daniela Gremmo

    09/04/2012 12.31.06

    Una lettura sorprendentemente attuale, nel dibattito tra credo politico e religioso,nella rilettura dei dogmi politici e nell'affermazione della libertà intellettuale:la vicenda del protagonista, con larghi spunti autobiografici,avvince per la profondità delle introspezioni e per la fluidità della narrazione, che riesce ad evitare cadute retoriche pur rimanendo ad un altissimo livello emotivo. Un capolavoro!

  • User Icon

    Salvatore Palma

    02/02/2012 09.45.40

    Ambientato nella Marsica della fine degli anni Trenta, il romanzo ha come protagonista Piero Spina, un rivoluzionario antifascista che, dopo essere fuggito all'estero, ritorna in Italia, preferendo la clandestinità alla libertà. Quì ha modo di ripensare e meditare sulla propria vicenda umana, sulle sue scelte e sugli avvenimenti politici e personali che lo hanno portato alla militanza. Un bel libro nel quale l'Autore, forse uno dei più grandi scrittori del Novecento, si interroga su alcune delle fondamentali questioni filosofiche e psicologiche che riguardano l'uomo: la coscienza, l'ideologia, il credo politico e religioso.

  • User Icon

    Renzo Montagnoli

    28/09/2011 09.13.11

    "Vino e pane" è uno di quei romanzi che avvince poco a poco, ma che entra, scava, suscita emozioni e commozioni, fa sciogliere in lacrime una volta terminato. E se vogliamo definirlo capolavoro, facciamolo pure, senza esitazioni, perché in effetti questo libro è di una bellezza straordinaria, per certi versi superiore addirittura a "Fontamara".

  • User Icon

    saverio ciccimarra

    27/05/2010 18.13.04

    Un romanzo veramente bello che si lascia leggere con molto piacere. Consigliato a tutti.

  • User Icon

    ilaria

    17/09/2009 21.02.46

    In questa sua opera, Silone riesce a fondere mirabilmente semplicità e poesia, facendone, al contempo, una riflessione universale sul valore dell'essere umano, un grande affresco della nostra storia, nonché un vivido ritratto della società in generale. Attraversato da un umorismo magistrale, a tratti perfino surreale, "Vino e pane" è un libro fatto di sentimenti, di valori, di emozioni continue che si rinnovano in ogni pagina. Capolavoro.

  • User Icon

    Giovanni

    10/02/2007 21.24.20

    Davvero un bel libro. Il primo che leggo di questo scrittore e devo dire che sono rimasto piacevolmente colpito. Lo stile di scrittura per la sua semplicità può lasciare un pò sorpresi, ma una volta che ci si inoltra nella narrazione è tutto in discesa, visto che sarà appunto quello stile e quella complicità che ne deriva ad incollare il lettore al libro. Forse un pò mi pento di questo: ho perso un pò d'intensità del titolo per averlo letto in troppe riprese(5 o 6). Comunque, si, un gran libro: i dialoghi, gli ideali, le ambientazioni rurali, i cafoni, la rivoluzione, critica politica, critica religiosa; si, un bel libro, e piacevole.

  • User Icon

    giovanni

    11/01/2007 00.30.38

    Questo libro si può definire con una parola: capolavoro. La storia di Pietro Spina, oltre ad essere estremamente coinvolgente, racchiude in sé quei valori fondamentali della vita che fanno parte di ognuno di noi. E Silone, scrittore davvero grande, sa trattare questi temi universali con rara maestria. "Vino e Pane" è un'opera d'arte perfetta, senza tempo, da leggere assolutamente.

  • User Icon

    Massimiliano Guarda

    31/08/2006 16.55.44

    Rileggo questo libro dopo tanti anni, per ritrovare un autore un po' bistrattato e dimenticato in Italia. La lettura è stata coinvolgente, intensa, emozionante, sicuramente difficile da interrompere. Impossibile dimenticare nuovamente Pietro Spina...

  • User Icon

    Enrico Zinoni

    31/07/2006 09.04.40

    bello...forse più del primo...si va avanti a leggere...

  • User Icon

    antonio

    14/10/2005 01.47.32

    La vicenda di "Vino e pane", pur svolgendosi in uno sperduto paesino, possiede una grandezza e un valore universali. Essa rappresenta l'eterna lotta contro ogni sorta d'ingiustizia e, allo stesso tempo, è un autentico viaggio nel grande mistero dell'uomo. Un capolavoro indiscusso di un grande scrittore.

Vedi tutte le 13 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione