Salvato in 33 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Vinpeel degli orizzonti
14,25 € 15,00 €
;
LIBRO
Dettagli Mostra info
Vinpeel degli orizzonti 140 punti Effe Venditore: IBS
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
14,25 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Nani
14,25 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
14,30 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 10 gg lavorativi Disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Nuovo
LIBRIAMO
15,00 € + 4,99 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
15,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
15,00 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
15,00 € + 5,90 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
14,25 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Nani
14,25 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
14,30 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 10 gg lavorativi Disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Nuovo
LIBRIAMO
15,00 € + 4,99 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
15,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
15,00 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
15,00 € + 5,90 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Vinpeel degli orizzonti - Peppe Millanta - copertina
Vinpeel degli orizzonti - Peppe Millanta - 2
Vinpeel degli orizzonti - Peppe Millanta - 3
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Vinpeel degli orizzonti Peppe Millanta
€ 15,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Vincitore del Premio John Fante Opera Prima 2018
Secondo classificato Premio letterario Edoardo Kihlgren opera prima – città di Milano


Peppe Millanta, al suo esordio, scrive un libro pieno di luce, un romanzo intriso di poesia, che ai sogni e all'immaginazione ruba la scintilla.

Un pugno di case gettato alla rinfusa. Una comunità sospesa nel tempo. Una strada da dove non arriva più nessuno, e nessuno ricorda più dove porti. Questo è il paese di Dinterbild, il luogo dove si rifugia chiunque abbia paura, lontano dal mondo e da ciò che può fargli male. Tra di loro c'è Vinpeel, l'unico bambino della bizzarra comunità e l'unico che, vedendo una notte alcune luci misteriose all'orizzonte, decide di voler andar via e scoprire cosa c'è al di là del mare e di Dinterbild. Tra i suoi mille tentativi, conosceremo gli stravaganti abitanti, le loro paure, i sogni, le aspirazioni, fin quando con l'aiuto di due amici riuscirà a costruire una mongolfiera. Ma perché questa possa prendere il volo c'è bisogno di un falò grandissimo...
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

Dry
2018
8 febbraio 2018
246 p., Brossura
9788896176566

Valutazioni e recensioni

4,76/5
Recensioni: 5/5
(17)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(13)
4
(4)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
alex
Recensioni: 4/5
magico e reale

Poetico, delicato, magico ma molto reale allo stesso tempo, una storia di speranza, ricordo, nostalgico e luminoso insieme, un viaggio nella fantasia e nei nostri pensieri più intimi.

Leggi di più Leggi di meno
Luca
Recensioni: 5/5

Un libro stupendo! Narra di un ragazzino che vive a Dinterbild, un luogo particolare abitato da persone semplici e stravaganti. Inspirato dalla vista di alcune luci in lontananza su una montagna, si convince che al di fuori della sua città c'è un "Altrove", un luogo diverso dalla ripetitiva e a tratti squallida Dinterbild. Man mano acquisisce consapevolezza di ciò che fa esistere il suo paesino e delle storie che ogni abitante cela dentro di sé - storie originali e per nulla scontate. Lo stile ricorda un romanzo di formazione; ho apprezzato lo stile semplice, colorato e metaforico. Anche i personaggi mi hanno colpito, in particolare Mune, una ragazza che non sa riconoscere le emozioni quando le prova, e Ned Bundy, un uomo che ogni giorno reitera il rituale di scrivere messaggi in bottiglia e lasciarli in balìa delle onde per rievocare un ricordo prezioso. Lo consiglio vivamente, mi ha fatto emozionare molto!!!

Leggi di più Leggi di meno
Paolo
Recensioni: 5/5

un libro bellissimo, ti porta in un mondo sospeso, fatto di persone semplici e luoghi fantastici, ti porta alla scoperta di emozioni, di sensazioni un libro emozionante, a volte commovente e, soprattutto, il linguaggio usato, musicale e sorprendente. ho trovato somiglianze, nelle mie impressioni, a quando ho letto Castelli di Rabbia o Oceano Mare, ma in più, stavolta, alla fine della lettura ho sentito una fortissima voglia di abbracciare Millanta

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,76/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(13)
4
(4)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Voce della critica

A cura di: Il Rifugio dell'Ircocervo



La prima cosa che mi ha colpito di questo libro è stata la sua copertina: le mongolfiere in un cielo verde promettevano un’esperienza oltre la realtà, verso orizzonti dove l’impossibile diventa possibile, dove si può essere liberi di volare tra le nuvole, come in un sogno, leggeri, lontani finalmente dalle pressioni della vita.

La seconda cosa che mi ha colpito è stato il titolo, che ribadiva le stesse promesse della copertina. Vinpeel, poi. Un nome così non può che lasciar presagire qualsiasi avventura.

Devo dire che nessuna di queste promesse è stata disattesa dalla lettura, una lettura piacevolissima, che tiene incollati alla pagina.

Vinpeel è un ragazzino con un’età imprecisata, che svolge la sua esistenza nel piccolo villaggio di Dinterbil, dove la gente vive senza pretese e si pratica il lancio del nano. Lavora alla bislacca Locanba Biton, serve zuppe a domicilio, e confessa i suoi peccati a Padre Earl anche tre volte al giorno, per paura dell’Apocalisse. Per amico ha Doan, che alcuni vedono e altri no, e che gli adulti intimano a Vinpeel di non frequentare. Con Doan, Vinpeel cerca le nuvole, anzi, una nuvola in particolare, e per capire quale sia, ne cercano la forma tra le parole di un vocabolario. Insieme sono affascinati dall’Altrove, a dispetto di quanto tutti gli adulti ripetono: Non c’è nulla oltre Dinterbil. Ma Vinpeel non ci crede, ha visto delle luci oltre il mare, le luci di un altro mondo. E se un altro mondo c’è, bisogna raggiungerlo.

Anche Ned Bundy, il padre di Vinpeel, guarda il mare. Lo contempla e si chiude nel suo mistero, quasi non esistesse altro per lui al mondo. Al mare affida ogni sera un messaggio, chiuso in una bottiglia. Vinpeel non riesce a parlare con lui, e quella mancanza di rapporto gli dà molto a soffrire. E allora, quando Ned lascia la spiaggia nottetempo, lui ci resta ancora un po’ e confessa alle conchiglie tutto ciò che vorrebbe confessare a suo padre, consapevole che un giorno le sue parole arriveranno a lui.

La vita di Vinpeel e dell’intera Dinterbil viene scossa dall’arrivo Mune, una bambina che giunge all’improvviso non si sa da dove, forse piovuta dal cielo. Non parla, non sorride, resta chiusa nella stanza della famiglia che l’accudisce, senza voler avere contatti con nessuno. Fino a quando Vinpeel riesce a farla parlare, e le promette di insegnarle il significato delle emozioni e il modo corretto per distinguerle. Per riuscirci, scrive per lei delle definizioni, come in un vocabolario.

“Nostalgia”
è quando sei sicuro di avere una cosa a cui tieni
dentro una tasca,
ma quando ci infili una mano non la trovi più.
“Gioia”
è quella cosa che non c’è tempo di spiegare,
perché non ne va sprecato un solo istante.

Presto a Vinpeel, Doan e Mune si unisce anche Krisheb, un ragazzino che tutta Dinterbil definisce strano e pericoloso, e da cui gli adulti invitano i ragazzi a stare alla larga. Krisheb ha perso la prima gamba, quella vera, in un tentativo di fuggire da Dinterbil con una macchina di sua invenzione; la seconda gamba, quella di legno, è stata presa dal mare, e anche lui lo ammira ogni giorno, in attesa che gliela restituisse. Insieme i quattro ragazzi decidono di andare alla ricerca dei loro sogni, lontano da Dinterbil, dove sognare non è ammesso.

Vinpeel degli orizzonti è insieme romanzo d’avventura e di formazione, utopia moderna, fiaba per adulti, originalissimo anche nella struttura – a intervallare le parti ci sono degli intermezzi in cui seguiamo le stravaganti avventure della gamba di legno di Krisheb in giro per il mondo.

Una storia calda, avvincente, genuina, che, come un apologo, è lo specchio fantastico della nostra realtà, in cui tutte le speranze sono svanite, e senza di esse non c’è felicità, solo rinuncia. Questo, infatti, capita agli abitanti di Dinterbil, che hanno ormai rinunciato a cercare il proprio altrove, che non riescono più a sorridere, che hanno dismesso i loro sogni.

Ma i più giovani, invece, non si arrendono al disfattismo dei più grandi e rivendicano il proprio diritto a sognare; contrappongono alla loro cecità la propria fantasia visionaria. Capiscono che Diterbil non è il mondo intero, ma solo una sua minima parte, come la caverna platoniana da cui uscire per ammirare la vastità dell’esistente. Sono consapevoli altresì della difficoltà, della dolorosità di lasciare la propria casa, il proprio paese, ma devono farlo anche se tutto e tutti oppongono resistenza, perché un Altrove esiste.

Peppe Millanta ha scritto un storia che dà speranza, dolce, fantastica, poetica insieme, sul diritto e sul bisogno di ognuno di noi, grande o piccolo, di continuare a sognare.

Recensione di Giuseppe Rizzi

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Peppe Millanta

Peppe Millanta, pseudonimo nato per mascherare le attivitàeversive durante la sua doppia vita ai tempi dell'Università a Roma (Studente di giorno, perditempo di notte), è un musicista di strada. Si vanta di aver avuto la carriera di avvocato più rapida della storia: 12 ore appena, giusto il tempo di abilitarsi, farsi le foto di rito e cancellarsi dall'Albo l'indomani mattina. Lasciata la carriera da avvocato si è diplomato in Drammaturgia e Sceneggiatura all'Accademia Nazionale Silvio d'Amico.Vincitore di numerosi premi di narrativa e di teatro, nel 2013 fonda la band di world music “Peppe Millanta & Balkan Bistrò”, con cui si esibisce in numerosi festival in tutta Italia. Nel 2017 fonda a Pescara la “Scuola Macondo - l'Officina...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore