Categorie

Il visconte dimezzato

Italo Calvino

Illustratore: E. Luzzati
Editore: Mondadori
Collana: Oscar junior
Anno edizione: 2010
Formato: Tascabile
Pagine: 133 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788804598909

Età di lettura: Da 11 anni

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Bambini e ragazzi - da 11 anni

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,13

€ 8,92

€ 10,50

Risparmi € 1,58 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    andreaber

    19/07/2015 07.42.04

    leggete le prime 3 pagine e vi parrà di essere appena scampati ad una battaglia medioevale..bella la scrittura...bella l'idea dell'uomo incredibilmente vivo e doppiamente seppur dimezzato...uscire dal proprio corpo per reimpossessarsene! offre tante chiavi di lettura

  • User Icon

    alice

    15/12/2013 01.25.36

    Questo libro me lo consiglió un compagno di classe e devo dire che mi é piaciuto. Trovo che sia leggero, ma nonostante ció tratti di una tematica importante, cioè del senso di separazione, scissione che l' uomo prova. "a volte ci si crede incompleti e si è solo giovani"

  • User Icon

    alessia

    30/10/2012 18.02.00

    libro molto seducente, intricato e molto affascinante. ti coinvolge in molte sensazioni diverse, e davvero molto bello.

  • User Icon

    Becky

    04/02/2012 18.30.20

    Magistrale uso della fantasia per riflettere sulla dualità, o meglio dire pluralità, dell'animo umano, ma non ho gradito l'ambientazione storica o pseudo tale della narrazione immaginaria.

  • User Icon

    Tommaso Canessa

    27/12/2011 16.22.33

    Il libro mi è piaciuto molto , perchè ha un senso dello humour ed un accento fortemente ironico, pur affrontando problematiche di carattere morale, sempre attuali. Sono delle riflessioni per tutti noi. Lo consiglio a tutti.

  • User Icon

    P.G.

    06/09/2010 08.33.42

    "Ecco ora io ho una fraternità che prima, da intero, non conoscevo: quella con tutte le mutilazioni e le mancanze del mondo". Quella di Calvino è una vera e propria parabola sul bene e sul male: il bene come assenza del male e il male come assenza del bene; l'uno, del resto, non può esistere se non in funzione dell'altro e viceversa, perché entrambi necessitano della relazione per essere. La capacità dell'autore sta proprio in questo, nello scegliere il punto esatto "dove" fermarsi, scrivere, analizzare e scavare in profondità, dentro alle due esatte metà del cavaliere, ricercando ciò, che nostalgicamente, manca all'una e all'altra parte. In fondo il Gramo e il Buono non fanno che specchiarsi l'uno nell'altro durante tutta l'opera, contrapponendosi, annullandosi a vicenda, tra affanni ed ansie reciproche. Il primo Medardo scandalizza con il suo male assoluto, ma anche il secondo Medardo fa altrettando, mostrandosi, agli occhi degli altri, sin troppo "perfetto". La sfida corre su due binari paralleli per giungere, in ultimo, alla morale conclusiva: nessuno è l'assoluto, nel senso di "sciolto" da ciò che ci circonda; tutto, viceversa, si mescola e si completa, con un pò di bene e un pò di male. Nella speranza, aggiungiamo noi, che tra i due si finisca sempre per alimentare più il primo che il secondo.

  • User Icon

    Simone

    12/04/2010 10.38.06

    Metafora della connivenza tra bene e male nell'animo umano, "Il visconte dimezzato" è una favola moderna originale ed efficace. Calvino sorprende per il suo linguaggio immediato ma mai banale, per i dialoghi pregni di significato, per l'alternanza di magico e reale. Nessuno meglio di lui ha saputo parlare del mondo attraverso la fantasia, dipingere fini ritratti psicologici attraverso l'illusione del fantastico.

  • User Icon

    premana

    02/03/2010 22.12.04

    Calvino ci fa vedere due modi diversi, opposti, di reagire al dolore. E che il dolore ci puo' dare elasticita' mentale, se preso come un occasione per conscersi."Cosi' ognuno possa uscire dalla sua ottusa e ignorante interezza". Sembra un libro "carino".. ma e' qualcosa di piu'.

  • User Icon

    Giorgio

    18/11/2009 10.35.18

    Volevo semplicemete precisare che questo libro non e' un romanzetto harmony ne' tantomeno un giallo alla D. Brown, ma un incredibile parabola, ancora dannatamente attuale, sulla personalita' dell'uomo in generale, quindi il finale non e' a sorpresa ma a chiusura di un concetto ben preciso, mi stupisce che lo abbiano letto e, soprattutto, commentato alcune persone che versano in condizioni di semianalfabetismo(Valentina la grammatica va' studiata non stuprata), tornate al grande fratello please.

  • User Icon

    ...* FraNcEscA *...

    16/03/2008 17.39.35

    il libro è scritto bene,Calvino ha un bello stile di scrittura,ma il finale è un po' troppo prevedibile,scontato e il tutto non molto divertente...

  • User Icon

    +*..: VaLeNtInA :..*+

    26/09/2007 22.56.00

    ho appena finito di leggere il libro, nn è di certo un capolavoro, nè tanto meno è da sconsigliare...anche se, di divertente non ha proprio nulla!!!ironismo molto vago!le tematiche sono interessanti e fanno riflettere in maniera implicita sul fatto che ognuno di noi, è costituito da una doppia personalità. il proprio carattere varia, da situazione in situazione e che ,sia il troppo buono che il troppo cattivo(insomma gli eccessi )non vanno mai bene e non sono ben accettati dalla società che disprezza e giudica sempre tuttoe ,bisogna sempre trovare il proprio equilibrio per far corrispondere una delle due parti alle situazioni in cui ci troviamo!!!

  • User Icon

    eldarot

    26/02/2007 13.48.02

    meraviglioso...come ogni libro di questo scrittore...il suo modo di scrivere così lineare... e quella frase finale...io rimasi qui in questo mondo fatto di illusioni e di fuochi fatui...è meravigliosa.

  • User Icon

    sara

    30/11/2006 19.10.32

    da quanto mi è stato detto mi era sembrato che qst libro fosse molto divertente (forse l'ho pensato anche leggendo qst vostri consigli) ma sinceramente l'ho trovato molto deludente e noioso... forse anche 1 po' infantile, nonostante i temi trattati che potrebbero essere anche interessanti..sinceramente lo consiglierei solamenti a dei bambini intorno ai 10 anni...ciao sara..

  • User Icon

    fede e vane

    10/11/2006 16.34.59

    abbiamo finito di leggere ora il libro è divertente....ma noioso.....ciao....un saluto a tt i nostri amici.....e......tommy parli tr...basta...a volte sei + noioso tu k il libro....skerziamo...bacini a ttt...by fefedeferificafa e vafanefessafa

  • User Icon

    stefano

    09/01/2006 15.19.57

    bèh, che dire, è un libero appassionante, anche se negli ultimi due giorni ho lìho letto a ritmo febbrile per poterlo finire. è un libro interessante, che ti stimola e ti fa capire che non ti devi scoraggiare o diventare cattivo solo perchè 6 ritenuto brutto. consiglio a tutti, grandi e piccoli di leggerlo. Ciao

  • User Icon

    Stefano

    02/09/2005 18.27.49

    Gran bel libro. Può essere letto come favola o analizzato come racconto molto più ermetico. Il finale sarà anche un pò scontato ma lo stile di scrittura è davvero meraviglioso.

  • User Icon

    vampiro90

    01/09/2005 00.21.42

    si, carino

  • User Icon

    colui_che_apprezza

    08/02/2005 11.35.56

    Molto divertente, ma un po' prevedibile.

Vedi tutte le 18 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione