Visioni di Cody - Jack Kerouac - copertina

Visioni di Cody

Jack Kerouac

Scrivi una recensione
Traduttore: P. F. Paolini
Editore: Arcana
Collana: Controstorie
Anno edizione: 2005
In commercio dal: 29 settembre 2005
Pagine: 539 p., Brossura
  • EAN: 9788879664011
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 14,88

€ 17,50
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto tornerà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Jack Kerouac scrisse "Sulla strada" in venti giorni. Lo fece leggere agli amici e, di fronte alle lore tiepide reazioni, provò aggiunte, varianti, rielaborazioni che finirono per non convincerlo. Alla fine prese la decisione di tenere la stesura originale: le nuove pagine di ricordi e fantasticherie, avventure per strada e motel, sbronze e sballi di marijuana, avrebbero dato vita a un altro libro, un'opera a sé stante. "Visioni di Cody" è quel libro favoloso e, proprio perché nato da una costola di "Sulla strada", ha un suo fascino, librato com'è tra fantasie e futuro, slanci di vita e presagi oscuri.
3,5
di 5
Totale 2
5
1
4
0
3
0
2
1
1
0
  • User Icon

    S.A.

    03/05/2012 10:57:40

    Amo Kerouac ma questo libro non è dei migliori. Fondamentalmente la scrittura è troppo libera e sperimentale. Una parte del testo è scritta in flusso di coscienza e ovviamente la comprensione non è delle più facili. Inoltre la trascrizione diretta di alcune delle pazze conversazioni che Kerouac ebbe con Neal sotto l'effetto di sostanze di vario genere contribuisce a farne un libro di difficile fruizione.

  • User Icon

    carlo

    02/02/2006 09:35:15

    migliore secodo me dello stesso on the road un libro immenso di visioni e conversazioni sugli amici beat

  • Jack Kerouac Cover

    Interrotti gli studi universitari, vagabondò per gli Stati Uniti esercitando disparati mestieri – marinaio, frenatore ferroviario, guardia forestale – sulle tracce degli scrittori che amava: J. London, E. Hemingway, Th. Wolfe. Intorno al 1950, conosciuti W.S. Burroughs e A. Ginsberg, praticò con loro, a New York e a San Francisco, quello che divenne il modello di vita della «beat generation»: il nomadismo, il rifiuto dell’opulenza americana, la ricerca di nuove dimensioni visionarie nella droga. Queste esperienze sono descritte nel romanzo Sulla strada (1957), che divenne, per la generazione di Kerouac, una sorta di manifesto, e che resta forse la sua opera più riuscita sia per la novità stilistica (il tentativo di creare una prosa... Approfondisci
Note legali