Vita - Benvenuto Cellini - copertina
Vita - Benvenuto Cellini - 2
Vita - Benvenuto Cellini - 3
Vita - Benvenuto Cellini - 4
Vita - Benvenuto Cellini - 5
Vita - Benvenuto Cellini - 6
Vita - Benvenuto Cellini - 7
Vita - Benvenuto Cellini - 8
Vita - Benvenuto Cellini - 9
Vita - Benvenuto Cellini - 10
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Vita
10,20 €
;
LIBRO VINTAGE
Dettagli Mostra info
Vita Venditore: Libro di Faccia + 4,90 € Spese di spedizione Solo 1 prodotto disponibile
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libro di Faccia
10,20 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libro di Faccia
10,20 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Vita - Benvenuto Cellini - copertina
Vita - Benvenuto Cellini - 2
Vita - Benvenuto Cellini - 3
Vita - Benvenuto Cellini - 4
Vita - Benvenuto Cellini - 5
Vita - Benvenuto Cellini - 6
Vita - Benvenuto Cellini - 7
Vita - Benvenuto Cellini - 8
Vita - Benvenuto Cellini - 9
Vita - Benvenuto Cellini - 10
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Condizioni copertina: Sovracopertina con piccoli strappi
Condizioni pagine: ingiallite da fattore tempo
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

1942
562 p.
  • Prodotto usato
  • Condizioni: Usato - In buone condizioni
5000000253765

Conosci l'autore

(Firenze 1500-71) orafo, scultore e letterato italiano. Temperamento impetuoso ed egocentrico, condusse vita avventurosa, rimanendo spesso implicato in risse e delitti. Soggiornò a Roma dal 1519 al 1540, protetto da Clemente VII (che lo nominò maestro della zecca pontificia) e da Paolo III; nel 1538, per essersi attirato l’odio di Pier Luigi Farnese, fu imprigionato in Castel Sant’Angelo, da dove fuggì. Riconsegnato al papa, fu liberato per l’intercessione del cardinale Ippolito d’Este e, nel 1540, si recò in Francia, al servizio di Francesco I, dove cesellò la celebre saliera d’oro e collaborò alla decorazione del complesso di Fontainebleau. Nel 1545 tornò a Firenze, sotto la protezione del duca Cosimo, ma la rivalità di alcuni artisti fiorentini gli rese la vita difficile. A questo periodo...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore