Viva Villa!

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Jack Conway
Paese: Stati Uniti
Anno: 1934
Supporto: DVD
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 9,74

€ 12,99
(-25%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 10,78 €)

Storia di Pancho Villa che, durante la rivoluzione messicana, lascia la propria vita di fuorilegge per diventare generale dell'esercito rivoluzionario, combattendo con coraggio ed onore fino a rimanere ucciso sul campo, facendo di sé una figura leggendaria in tutto il mondo.

1934 - Mostra d'arte cinematografica di Venezia - Miglior attore (Coppa Volpi) - Beery Wallace

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: A & R Productions, 2015
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Note: durata
  • Durata: 105 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - mono);Inglese (Dolby Digital 2.0 - mono);Spagnolo (Dolby Digital 2.0 - mono)
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area0
  • Contenuti: speciale: doppiaggio originale d'epoca; trailers; manifesto originale: poster - locandine; foto
  • Wallace Beery Cover

    "Attore statunitense. Già attivo nel cinema muto (Robin Hood, 1922) è assai popolare per la sua carica di burbera umanità negli anni '30 (Il campione, 1931, Oscar migliore attore protagonista; Grand Hotel, 1932; Pranzo alle otto, 1933; Viva Villa! e L'isola del tesoro, 1934; Sui mari della Cina, 1935), restando legato fino all'ultimo al suo immutabile ruolo (Jack il bucaniere, 1949)." Approfondisci
  • Fay Wray Cover

    Attrice canadese. Debutta a ventun anni e gira ventiquattro film misconosciuti quando nel 1933 ottiene il ruolo di Ann Darrow, la fanciulla finita nell'Isola del Teschio fra le zampe di King Kong di E.B. Schoedsack e M.C. Cooper, uno dei capostipiti del film di fantascienza. Inorridita e affascinata dall'enorme bestione, passerà con lui dalla giungla alla cima all'Empire State Building di New York, prima che gli aeroplani da guerra glielo ammazzino. Le pose procaci e le infinite letture trasversali la innalzano a figura simbolo della storia del cinema facendo dimenticare tutte le altre pellicole girate fino al 1958. Quasi centenaria e acclamata, compare ancora nel 2002 in opere celebrative hollywoodiane. Alla sua morte, nell'agosto 2004, l'Empire State Building spegne tutte le sue luci per... Approfondisci
Note legali