Categorie

Marco Patricelli

Editore: Laterza
Anno edizione: 2010
Pagine: 303 p. , ill. , Rilegato
  • EAN: 9788842091882

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Maciej

    02/06/2013 23.35.38

    Grande libro per capire nei minimi dettagli come funzionavano i campi di concentramento e di come un solo uomo riesce a organizzare la resistenza contro la oppressione e la malvagità tedesca! Forse lento e difficile all'inizio ma appena riuscite a vivere appieno la storia personale e la forza del personaggio il libro diventa molto coinvolgente! Aiuta a capire come la lotta dei veri partigiani polacchi non si sia fermata al nazismo ma come abbia continuato contro il reale comunismo fino alla caduta del muro di Berlino!

  • User Icon

    Marco

    31/05/2013 18.30.54

    La storia di quest'uomo deve essere assolutamente conosciuta. Il libro è scorrevole, ben scritto e per nulla noioso. Un auspicio: che siano ancor di più approfondite le vicende dell'eroe Witold Pilecki.

  • User Icon

    ant

    30/05/2010 23.25.08

    La storia viaggia su due binari paralleli: la descrizione degli avvenimenti dal punto di vista storico e politico e il narrare di cose umane e intime, beh naturalmente a me è piaciuta molto di più questa. L'autore, a mio avviso, vede nella figura di Pilecki non solo una figura molto sensibile e allo stesso determinata ad ottenere una rivalsa dei buoni sentimenti a discapito dell'orrore, ma sopratutto l'anima dilaniata e angosciata della Polonia, per intenderci Pilecki raffigura il vissuto di una nazione intera. Il vissuto di Pilecki è racchiuso tra gli anni di prigionia nel lager e le frustrazioni vissute nella sua Poloni ormai dominata dall'Armata Rossa. Da sottolineare sicuramente di questo romanzo, e di queste pagine, la capacità dello scrittore di soffermarsi sui dialoghi fra i detenuti del campo di concentramento e la sensibilità del protagonista nel riuscire a scorgere negli occhi e nei gesti e negli atteggiamenti le persone di cui potersi fidare ,e confidare i propri ideali. L'autore ci racconta poi sempre a tal proprosito, cioè a riguardo delle relazioni umane, l'incredibile predisposizione di Pilecki nel tessere reti di collegamenti fra persone tanto da organizzare una vera e propria cellula di resistenza all'interno del lager. Ottima la ricostruzione storica, le traversie politiche, economiche etc della Polonia sono narrate con scrupolo. Libro ben articolato sicuramente

  • User Icon

    Davide

    16/04/2010 19.44.15

    Forse si fa un po' fatica a seguire con tutte quelle date, nomi, luoghi e sigle, ma i fatti che riporta rende questo libro veramente bello. Alcuni episodi aiutano a capire ancor di più cosa è stato vivere, anzi sopravvivere ad Auschwitz e approfondisce anche la storia della Polonia della seconda guerra mondiale. Una storia vera, che consiglio a tutti di leggere.

  • User Icon

    Antonello Adorante

    07/04/2010 19.38.56

    Un libro veramente ben fatto, Marco Patricelli ci fa conoscere la storia di un uomo che definirlo eroe è dire poco. E' sopravvissuto al campo di concentramento, ha lottato affinche la verità venisse fuori ancor prima della fine della guerra, però è anche la prova che gli alleati sapevano dell'esistenza di Auschwitz e di cosa vi avvenisse all'interno, ma non hanno mai deciso nessuna azione militare a riguardo. il sogno di Witold Pilecki era proprio quello di liberare il campo di concentramento, ma non ci è riuscito. Alla fine in un processo farsa è stato giustiziato perchè per tutti era diventato ....scomodo!

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione