Wesendonck-Lieder

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Richard Wagner
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Brilliant Classics
Data di pubblicazione: 1 settembre 2014
  • EAN: 5028421944517
Salvato in 1 lista dei desideri
Wesendonck-Lieder (in tedesco e in italiano); Gretchen am Spinnrade; Melodram aus Goethes Faust; Der Tannenbaum Lied; Dors, mon enfant; Attente; Mignonne; Les Deux Grenadiers...
Il bicentenario della nascita di Richard Wagner caduto nel 2013 ha spinto le etichette di tutto il mondo a immettere sul mercato un incredibile numero di registrazioni nuove e d’epoca delle sue grandi opere, per cui questo disco contenente una vasta antologia dei suoi Lieder può essere visto come un elegante e gradevolissimo bis, presentando una serie di brani di piccole dimensioni e dal carattere meravigliosamente intimista, che nel giro di pochissimi minuti esprimono i sentimenti che spesso vengono delineati nel corso di un’interminabile scena d’opera. Il programma comprende tra le altre cose i celebri Wesendock-Lieder sia nella versione originale tedesca sia nell’edizione italiana realizzata da Arrigo Boito, membro di spicco della Scapigliatura milanese e autore dei libretti delle ultime opere di Giuseppe Verdi, Gretchen am Spinnrade, Mignonne e parecchie altre piccole gemme. Queste opere ci vengono presentate nella splendida interpretazione del soprano Michela Sburlati – definita dal critico del New York Times «eccellente soprano drammatico» – accompagnata dal pianista Marco Scolastra. Il booklet comprende ampie note di copertina sulle opere eseguite, i testi originali e le biografie dei due interpreti.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Richard Wagner Cover

    (Lipsia 1813 - Venezia 1883) musicista e scrittore tedesco. Figura emblematica del passaggio dal primo al secondo romanticismo tedesco, credette in gioventù negli ideali libertari e partecipò alla sollevazione di Dresda nel 1849. Dopo il fallimento dei moti rivoluzionari, fu influenzato dal pessimismo metafisico di Schopenhauer e finì per incarnare un ideale artistico ambiguamente etico-religioso, nel quale - soprattutto dopo la creazione del teatro «sacrale» di Bayreuth - si riconobbe, in parte, la borghesia tedesca del tardo Ottocento e del primo Novecento. La sua concezione dell’«opera d’arte totale», fusione di musica, poesia e arte figurativa (e al tempo stesso rappresentazione sacra e nazionale), lo condusse a essere l’autore di tutti i testi poetici dei suoi drammi musicali, che spesso... Approfondisci
Note legali