Where I Was From - Joan Didion - cover

Where I Was From

Joan Didion

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Anno: 2004
Rilegatura: Paperback / softback
Pagine: 240 p.
Testo in English
Dimensioni: 198 x 129 mm
Peso: 230 gr.
  • EAN: 9780007178872
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 9,65

€ 10,16
(-5%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

A memoir of land, family and perseverance from one of the most influential writers in America. In this moving and surprising book, Joan Didion reassesses parts of her life, her work, her history - and America's. Where I Was From, in Didion's words, "represents an exploration into my own confusions about the place and the way in which I grew up, misapprehensions and misunderstandings so much a part of who I became that I can still to this day confront them only obliquely." The book is a haunting narrative of how her own family moved west with the frontier from the birth of her great-great-great-great-great-grandmother in Virginia in 1766 to the death of her mother on the edge of the Pacific in 2001; of how the wagon-train stories of hardship and abandonment and endurance created a culture in which survival would seem the sole virtue. Didion examines how the folly and recklessness in the very grain of the California settlement led to the California we know today - a state mortgaged first to the railroad, then to the aerospace industry, and overwhelmingly to the federal government. Joan Didion's unerring sense of America and its spirit, her acute interpretation of its institutions and literature, and her incisive questioning of the stories it tells itself make this fiercely intelligent book a provocative and important tour de force from one of America's greatest writers.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Ancora una volta Joan Didion la donna, ancora una volta la sua California, ancora una volta la scrittura: le tre cose non sono mai scindibili nei suoi scritti. Al contrario, si raccontano vicendevolmente: alcune storie prendono le mosse da generazioni lontane, le prime della sua famiglia ad arrivare a Sacramento; altre dai suoi romanzi, in particolare il primo che ha scritto, Run River, a cui qui dedica unintera sezione; altre, infine, dai suoi temi prediletti, come lemptiness, che diventa cifra caratteristica del luogo tanto quanto delle sue donne. Se devo trovare un difetto a questo libro, questo è la sua minuziosa specificità: si va molto a fondo nel particolare.. e quel particolare raramente diventa universale. È un libro per un pubblico molto didionesque.

Marta

  • Joan Didion Cover

    Scrittrice statunitense. Corrispondente dall’estero per i maggiori quotidiani americani e autrice di saggi di attualità politica, sociologica, culturale – L’album bianco (1979), Salvador (1983), Miami (1987) – ha dato espressione lucida e provocatoria ai problemi delle donne della sua generazione. Da Prendila come viene (1970) a Diglielo da parte mia (1977) a Democracy (1984), ha affinato la sua scrittura, fino a farne un duro, efficace scandaglio dell’odierno universo tecnologico. Le sue figure femminili, isolate, straniate o in fuga, campeggiano sullo sfondo di realtà sociali o politiche stravolte che non lasciano spazi di evasione dalla storia. Nelle opere più recenti, tra narrativa e saggio, ha rievocato vicende autobiografiche: Da dove... Approfondisci
Note legali