Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Winchester '73

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Anthony Mann
Paese: Stati Uniti
Anno: 1950
Supporto: DVD
Salvato in 11 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 9,90 €)

Nel selvaggio West della fine del secolo scorso, un intrepido giovanotto affronta un lungo viaggio ricco di disavventure, nel tentativo di ritrovare un bellissimo fucile Winchester al quale è legato e che gli è stato rubato durante una gara di tiro.
5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Ernesto

    05/12/2014 16:53:50

    Lin Mc Adam l'inseguitore, Dutch Henry Brown l'inseguito e nel mezzo una sconvolgente verità che affiorirà solo verso la fine. Però il vero protagonista rimane lui, uno stupendo Winchester 73 "uno su mille", vinto da Lin in una gara di tiro al bersaglio. Dopo essere stato rubato, il fucile cambierà molte mani prima di finire di nuovo in quelle di Lin. Ah dimenticavo! Qui Gianni Morandi non c'entra nulla.

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: A & R Productions, 2014
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 88 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0);Inglese (Dolby Digital 2.0);Spagnolo (Dolby Digital 2.0)
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area2
  • James Stewart Cover

    Attore statunitense. Laureatosi in architettura a Princeton, dopo avere recitato a Broadway debutta a Hollywood in Ultime notizie (1935) di T. Whelan. Il primo ruolo da protagonista arriva nel 1936 in Nata per danzare di R. Del Ruth, e la sua stella si afferma con grande rapidità grazie a una recitazione garbata, un'affabilità istintiva e un misurato talento interpretativo che ne fanno l'attore in cui il pubblico americano si identifica con maggiore trasporto. Recita con grande assiduità in numerosi film di successo, tra cui L'eterna illusione (1938) e Mister Smith va a Washington (1939) di F. Capra, Questo mondo è meraviglioso (1939) di W.S. Van Dyke ii, e, nel 1940, Scrivimi fermo posta di E. Lubitsch, Bufera mortale di F. Borzage e Scandalo a Filadelfia di G. Cukor. Dopo aver combattuto... Approfondisci
  • Shelley Winters Cover

    "Nome d'arte di Shirley Schrift. Attrice statunitense. Molto attiva in teatro e in televisione, esordisce nel cinema nel 1944, trovando numerose occasioni per esprimere al meglio le proprie corde, tra il patetico e il caricaturale (Doppia vita, 1947, di G. Cukor; Un posto al sole, 1951, di G. Stevens; Il grande coltello, di R. Aldrich, e La morte corre sul fiume, di C. Laughton, entrambi del 1955). Dopo un periodo di crisi, trova un ruolo convincente in personaggi di sofferta e scontrosa umanità (Il diario di Anna Frank, 1959, di G. Stevens; Lolita, 1962, di S. Kubrick; Il balcone, 1963, di J. Strick; Il clan dei Barker, 1970, di R. Corman) ai quali la sua precoce senescenza, volutamente non celata, assicura ulteriore autenticità e schiettezza. In seguito ritorna a ruoli caricaturali in Stop... Approfondisci
  • Dan Duryea Cover

    "Attore statunitense. Esordisce nel cinema sostenendo un ruolo decisivo in Piccole volpi (1941) di W. Wyler; si specializza poi in parti di delinquente crudele e nevrotico, dominato da istinti sadici. Si ricordano le sue apparizioni in La donna del ritratto (1944) e La strada scarlatta (1945) entrambi di F. Lang, Winchester 73 (1950) di A. Mann, La campana ha suonato (1954) di A. Dwan." Approfondisci
Note legali
Chiudi