Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Recensioni 101 perché sulla storia di Roma che non puoi non sapere

  • User Icon
    ily
    10/03/2014 15:19:33

    Confuso e disordinato, a tratti decisamente noioso con pochi spunti veramente interessanti. Il capitolo su Beatrice Cenci lo capisci solo se già conosci la storia da altre fonti, ci vogliono quasi due pagine perchè finalmente qualche riga spieghi, frettolosamente, l'accaduto. In altre storie bisogna faticosamente mettere ordine per ritrovare il bandolo della matassa e capirci qualcosa, a volte ci si arrende e si passa alla storia successiva. Uso eccessivo, anzi sarebbe meglio dire abuso, dei termini "Urbe" e, soprattutto, "Città Eterna", quest'ultima può comparire anche due o tre volte nella stessa pagina, utilizzata come sinonimo di città (parola che sarebbe più esatto usare nel 90% dei casi, ma che appare pochissimo nel testo). Espressioni particolari come queste, per mantenere il loro valore, andrebbero usate solo al momento giusto e non abusate, altrimenti servono solo a tediare e a rendere pomposo e pesante un discorso che già presenta le problematiche sopra esposte. Sembra che verso la storia 70 l'autrice se ne renda finalmente conto perchè il termine "Città Eterna" scompare fino alla storia 78, dove riprende ad annoiare, anche se in misura minore, il lettore.

    Leggi di più Riduci