1303. La paura ha inizio

(Apartment 1303 3D)

Titolo originale: Apartment 1303 3D
Paese: Canada; Stati Uniti
Anno: 2012
Supporto: DVD
Vietato ai minori di 14 anni
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 7,49

€ 9,99

Risparmi € 2,50 (25%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    sorensen1952

    31/07/2015 10:59:38

    Film insulso, trama scadente come la recitazione, scene finali al limite dell'assurdo. Solito film horror di serie "Z". Da evitare.

  • User Icon

    Mr Gaglia

    01/12/2014 14:22:54

    Questo remake di Apartment 1303, mantiene la struttura narrativa principale dell'opera giapponese (che a me non era piaciuta) colorando in modo più intenso e i personaggi principali e le loro relazioni. La differenza è che in questo caso è la mamma (cantante) a essere sregolata, mentre le due figlie le rinfacciano la vita dissoluta da alcolizzata. Questo aspetto è interessante ed alla storia resta ugualmente quel tanto di mistero relativamente inquietante e suggestivo. Il regista cerca di complicare le cose con qualche strana apparizione, qualche spavento improvviso e un sacco di dialoghi preoccupati, ma in realtà non va oltre il consueto armamentario delle case infestate da spettri con un passato terribile da vendicare o perpetuare. Il ritmo è (quasi) letargico rotto soltanto da qualche momento di routine spettrale. Le spiegazioni si susseguono alternate senza molto costrutto alle discussioni agitate tra i protagonisti. Il personaggio di Rebecca De Mornay (la sorella di Lara, interpretata da una Mischa Barton sonnecchiante e imbruttita, forse per il ruolo..) poteva essere singolare nel contesto, ma resta sostanzialmente irrisolto e l'attrice va selvaggiamente sopra le righe per cercare di renderlo incisivo, ottenendo l'esatto contrario. Il contrastato rapporto madre-figlia aveva le potenzialità per fornire alla storia un adeguato spessore psicologico, ma il modo in cui questo rapporto è stato raffigurato fa pensare a un malsano intreccio tra una soap-opera deviata. Insomma la noiosa banalizzazione degli eccessi. Il resto del cast non brilla, ma è mal servito da una sceneggiatura poco ispirata: solo J. Diehl nel ruolo di un detective che non ci capisce molto, offre una prova solida e adeguata. La presenza spettrale non ha nulla del fascino inquieto e malato degli spettri. Figurativamente il film è piatto e non trova mai le giuste suggestioni visuali. La soluzione finale è fiacca, come tutto il resto. Solo per onnivori dell'Horror (come il sottoscritto d'altronde).

Scrivi una recensione
  • Produzione: Adler Entertainment, 2014
  • Distribuzione: Koch Media
  • Durata: 87 min
  • Lingua audio: Italiano (DTS 5.0 surround);Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers; spot tv