Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

1984: The dystopian classic reimagined with cover art by Shepard Fairey - George Orwell - cover

1984: The dystopian classic reimagined with cover art by Shepard Fairey

George Orwell

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Collana: Penguin Essentials
Anno: 2008
Rilegatura: Paperback / softback
Pagine: 336 p.
Testo in English
Dimensioni: 181 x 111 mm
Peso: 184 gr.
  • EAN: 9780141036144

nella classifica Bestseller di IBS Libri in Inglese Fiction - Science Fiction - Science Fiction / General

Salvato in 253 liste dei desideri

€ 8,81

€ 9,27
(-5%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO INGLESE

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 9,27 €)

Renowned urban artist Shepard Fairey's new look for Orwell's dystopian masterpiece. 1984 is George Orwell's terrifying vision of a totalitarian future in which everything and everyone is slave to a tyrannical regime.

«Right up there among my favourite books... I read it again and again»Margaret Atwood

«More relevant to today than almost any other book that you can think of»Jo Brand

Winston Smith works for the Ministry of Truth in London, chief city of Airstrip One. Big Brother stares out from every poster, the Thought Police uncover every act of betrayal. When Winston finds love with Julia, he discovers that life does not have to be dull and deadening, and awakens to new possibilities. Despite the police helicopters that hover and circle overhead, Winston and Julia begin to question the Party; they are drawn towards conspiracy. Yet Big Brother will not tolerate dissent – even in the mind. For those with original thoughts they invented Room 101...

4,63
di 5
Totale 16
5
12
4
2
3
2
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    anna

    25/03/2021 11:42:36

    Mi aspettavo di meglio ma carino

  • User Icon

    Fabio

    19/03/2021 21:57:01

    Libro quantomai attuale,certo, forse la tecnologia prevista non è quella che abbiamo noi,ma direi che ormai il grande fratello è tra noi e nn servono telecamere...bastano facebook, istagram ecc...ma la cosa peggiore è che non sono loro a obbligarci ad essere controllati,siamo noi a dare tutte le informazioni al sistema per permettere loro di controllarci! Sarebbe bello vedere una versione rivisitata ai giorni nostri di questo inquietante libro!

  • User Icon

    StralciDiSogni

    05/03/2021 11:24:58

    E' un classico intramontabile, sempre attuale e sempre comparabile allo stato attuale nonostante sia stato scritto ormai diverso tempo fa. Leggerlo in inglese concede nuove sfumature e nuove interpretazioni che con la traduzione in italiano possono essere andate perse. La storia è la stessa, sempre un regime dittatoriale molto più che soffocante, a livello dello stalking, ma con la lingua originale.. si sente la differenza!

  • User Icon

    ella

    03/03/2021 11:04:32

    is okai

  • User Icon

    berta

    01/11/2020 00:20:36

    A masterpiece. Very relatable in 2020 with the whole covid-19 pandemic.

  • User Icon

    elena

    25/08/2020 13:24:01

    storia bellissima

  • User Icon

    carmen84

    16/05/2020 13:12:03

    Un classico intramontabile

  • User Icon

    clara

    16/05/2020 12:25:17

    Forse è inutile consigliare questo libro poiché è considerato uno dei capolavori della letteratura mondiale ma spero che chi non ha ancora letto questo classico lo faccia al più presto perché è un'opera di incredibile valore.

  • User Icon

    Laura

    14/05/2020 23:10:39

    1984 è un volume straordinario che racconta un mondo distopico che purtroppo non è troppo diverso dal nostro. Un mondo in cui l’opinione pubblica viene manipolata e spiata 24 ore su 24 è la base di un racconto coinvolgente e ricco di colpi di scena. Non semplicissimo da leggere in inglese, ma consigliato nel complesso!

  • User Icon

    Rosanna Sole

    12/05/2020 14:26:02

    Non tutti sanno che la trasmissione televisiva “Il grande fratello” è una citazione da questo libro che a distanza di più di settanta anni dalla sua stesura, è sempre attualissimo. I nostri smartphone che lasciano la nostra scia dappertutto, le “app” che tracciano i nostri movimenti.…. Questo libro non ci ha insegnato nulla?

  • User Icon

    AlessandraElle

    11/05/2020 13:06:14

    Ho letto " 1984 " al quinto anno di Liceo, in quanto facente parte del programma d'esame finale di Letteratura Inglese. Che dire? Opera stupenda, reale, specchio della mancanza di umanità che, da anni, pervade il mondo, da parte a parte. Leggetelo: la verità, è vero, può fare male; ma rimane sempre e comunque necessaria. Leggetelo. Leggetelo. Leggetelo.

  • User Icon

    Giulia

    11/05/2020 09:48:30

    Letto e riletto sia in italiano che in inglese, rimane sempre uno dei più grandi libri distopici della letteratura mondiale. Un vero e proprio capolavoro, che permette di riflettere sulla società moderna! Inoltre quest'edizione della Penguin è meravigliosa!

  • User Icon

    Anto

    21/09/2019 10:31:56

    Un grande classico sempre attuale in cui Orwell indaga su meccanismi mentali e sociali inquietantemente attuali: revisionismo storico, manomissione linguistica, manipolazioni del pensiero...

  • User Icon

    vn

    26/08/2019 18:08:12

    Grande classico da cui mi aspettavo molto di più. Tutto sommato, carino.

  • User Icon

    Fernando

    31/07/2019 20:30:34

    Per quanto tempo possa passare questo capolavoro rimane sempre attuale. Semplicemente meraviglioso

  • User Icon

    massimiliano

    22/09/2018 18:34:04

    un Grande Fratello usato per difendere una dittatura onnipresente. la tecnologia è un arma a doppio taglio questo il monito di Orwell, scritto in tempi non sospetti.

Vedi tutte le 16 recensioni cliente
  • George Orwell Cover

    Scrittore inglese. Nato nel Bengala, compì gli studi a Eton. Ritornato in India nel 1922, vi rimase cinque anni al servizio della polizia imperiale indiana in Birmania. Questo soggiorno diede lo spunto al suo primo romanzo, Giorni in Birmania (Burmese days, 1934). Rientrato in Europa, il desiderio di conoscere le condizioni di vita delle classi subalterne lo indusse a umili mestieri nei quartieri più poveri di Parigi e di Londra, esperienza che narrò in Senza un soldo a Parigi e a Londra (Down and out in Paris and London, 1933). Nel libro inchiesta La strada per Wigan Pier (The road to Wigan Pier, 1937) descrisse con amaro verismo la vita dei disoccupati. Partecipò alla guerra civile in Spagna, combattendo nell’esercito repubblicano; in Omaggio alla Catalogna... Approfondisci
Note legali