Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

The 3 Tenors in Concert 1994

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Salvato in 1 lista dei desideri
Il 16 Luglio del 1994 i Tre Tenori si esibirono al Dodger Stadium di Los Angeles in quello che è stato definite “probabilmente il più grande evento musicale nella storia” con un pubblico televisivo mondiale stimato in un miliardo di persone.
Questa leggendaria registrazione è finalmente disponibile anche in 2LP (Vinile 180gr).
Disco 1
1
Le Cid, Act 3: "O Souverain, # Juge, # Père" (Rodrigue)
2
Maravilla, Act 3: "Amor, Vida De Mi Vida" (Rafael)
3
Werther, Act 3: "Pourquoi Me Réveiller" (Werther)
4
Spring Is Here: With A Song In My Heart
5
Granada
6
Non Ti Scordar Di Me
7
A Tribute To Hollywood Part 1: My Way
8
A Tribute To Hollywood Part 2: Breakfast At Tiffany's - Moon River
9
A Tribute To Hollywood Part 3: Because
10
A Tribute To Hollywood Part 4: Singin' In The Rain - Singin' In The Rain
11
Tu, Ca Nun Chiagne
12
I Pagliacci, Act 1: "Vesti La Giubba" (Canio)
13
Turandot, Act 3: "Nessun Dorma" (Calaf)
Disco 2
1
Around The World Part 1: West Side Story - America
2
Around The World Part 2: Phantom Of The Opera - All I Ask Of You
3
Around The World Part 3: Funiculì, Funiculà
4
Around The World Part 4: Sous Les Ponts De Paris
5
Around The World Part 5: Brazil
6
Around The World Part 6: Be My Love
7
Around The World Part 7: Marechiare
8
Around The World Part 8: Die Lustige Witwe (The Merry Widow) - 'lippen Schweigen'
9
Around The World Part 9: Santa Lucia Luntana
10
Around The World Part 10: Those Were The Days
11
Around The World Part 11: Te Quiero Dijiste
12
Around The World Part 12: Torna A Surriento
13
Rigoletto, Act 3: "La Donna È Mobile" (Duke Of Mantua)
14
La Traviata, Act 1: 'libiamo Ne' Lieti Calici' (Alfredo, Violetta, Chorus)
  • Placido Domingo Cover

    Tenore spagnolo. Figlio d'arte, esordì giovanissimo nella compagnia di zarzuelas dei genitori. Diplomatosi in pianoforte e composizione, si dedicò interamente al canto dal 1959, mettendosi in luce nel 1966 in Carmen a New York. Il caldo timbro vocale, l'intelligenza musicale (in varie occasioni ha diretto opere egli stesso) e le non comuni doti sceniche ne hanno fatto il maggiore tenore lirico-drammatico degli ultimi decenni. Ha affrontato, anche a rischio di minare la sua voce, un repertorio sconfinato (da Otello e Don Carlos a Werther, Lohengrin e Parsifal), e vanta una delle più ampie discografie di cantante lirico. Approfondisci
  • Luciano Pavarotti Cover

    Tenore. Esordì nel 1961 a Reggio nell'Emilia con La Bohème di Puccini, destinata a diventare l'opera a lui più congeniale, cui si aggiunsero presto altri due titoli capitali della sua brillantissima carriera, L'elisir d'amore di Donizetti e Un ballo in maschera di Verdi. Attorno a queste tre opere, interpretate più e più volte in tutto il mondo, ha costruito un repertorio ben calibrato di ruoli lirico-leggeri (soprattutto donizettiani e belliniani), poi gradualmente affiancati da personaggi più drammatici. L'oculatezza nelle scelte gli ha permesso di conservare pressoché integro uno strumento vocale unico per morbidezza, lucentezza e perfezione tecnica, che unitamente alle innate doti comunicative ha favorito un'eccezionale popolarità internazionale. Vanta una vastissima discografia, che spazia... Approfondisci
  • José Carreras Cover

    Tenore spagnolo. Esordì a Barcellona (1970) con la Lucrezia Borgia di Donizetti. Il timbro vocale dolce e seducente e la purezza del fraseggio gli hanno permesso di diventare uno dei cantanti più popolari sia in ruoli di tenore lirico (Donizetti, La Bohème di Puccini) sia in ruoli più spinti (Aida, Carmen), con una ricca discografia. Approfondisci
Note legali
Chiudi