Il 33° giro. Gloria e resistenza dei negozi di dischi

Graham Jones

Traduttore: A. Salacone
Editore: Arcana
Collana: Musica
Anno edizione: 2011
In commercio dal: 23 dicembre 2010
Pagine: 376 p., Brossura
  • EAN: 9788862311625
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Si parla e si scrive tanto di musica, ma quanti oggi sono ancora disposti a spendere denaro per un cd o un 33 giri? Di conseguenza, soprattutto: che fine fanno i negozi di dischi? Attivo nel mercato discografico da tantissimi anni, l’autore ci porta con sé in un tour di decine e decine di rivendite del Regno Unito che ancora sopravvivono alla crisi del settore. In ogni tappa incontriamo negozianti o commessi – con cui Jones intrattiene rapporti lavorativi e di amicizia – che con le loro storie contribuiscono a un resoconto corale, interessante, spesso “preoccupante”, delle condizioni in cui versano le realtà indipendenti che ancora resistono al potere schiacciante delle grosse catene di vendita, ipermercati e affini, con la loro offerta musicale a buon prezzo ma necessariamente omologata. Un testo pieno di aneddoti curiosi, e talvolta illuminanti, sull’industria discografica e su ciò che ruotava e ruota ancora intorno alla gestione di un negozio di dischi. Senza tralasciare la trattazione degli incredibili e “artigianali” intrallazzi dell’industria discografica per dominare le hit-parade, uno degli aspetti più interessanti del libro, e, con i racconti dei negozianti di dischi alle prese con la bizzarria di alcuni avventori, altro punto di forza dell’opera. Saltando dagli anni Ottanta ai nostri giorni, la lettura è vivacizzata da racconti divertenti di cui sono protagonisti artisti di primo piano: le maniere scortesi di Van Morrison, cliente villano; Billy Bragg che assiste all’indifferenza degli avventori di un negozio in cui stanno suonando il suo esordio discografico fresco di stampa; Ian Curtis dei Joy Division, appassionato di musica che i dischi se li comprava in una rivendita di fiducia. Non mancano riferimenti anche a pezzi da novanta quali Jimi Hendrix, Beatles, Led Zeppelin, David Bowie, Sex Pistols, John Peel.

€ 9,75

€ 19,50

Risparmi € 9,75 (50%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    faggi

    08/05/2017 18:19:50

    Potrebbe a prima vista sembrare dispersivo, invece è una interessante panoramica sul mondo della discografia vista "dal retro". Il rischio è di essere a tratti un po' troppo per addetti ai lavori e intenditori, dato che l'aneddotica riguarda solo negozi di dischi inglesi e band non particolarmente famose. Però si legge bene, è scritto (tradotto) bene, e spiega tante, tante cose sul mercato, sulle classifiche, varie ed eventuali. Consigliato.

Scrivi una recensione