365 giorni con Wonder. Libro dei precetti del Sig. Browne

R. J. Palacio

Traduttore: A. Valtieri
Editore: Giunti Junior
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 8 novembre 2017
Pagine: 432 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788809798601

Età di lettura: Da 11 anni

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 12,66

€ 14,90

Risparmi € 2,24 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

When given the choice between being right or being kind, choose kind

Ovvero: "Quando ti viene data la possibilità di scegliere se avere ragione o essere gentile, scegli di essere gentile". È una frase dello psicologo statunitense Wayne W. Dyer, nonché il precetto di settembre del signor Browne, il primo, quello con cui accoglie i suoi studenti all’inizio del nuovo anno scolastico.

Per chi non lo sapesse, il signor Browne è l’insegnante preferito degli studenti della Beecher Prep, la scuola frequentata dal protagonista di Wonder, Auggie. Il primo giorno di ogni mese scrive alla lavagna un precetto, ne discute con i suoi ragazzi e li invita a fare un tema per la fine del mese, dove raccolgono le loro riflessioni e le loro esperienze. Tutto nasce molti anni prima, quando un Thomas Browne ancora studente scopre che un suo omonimo vissuto in Scozia nel XVII secolo aveva lasciato parecchi scritti molto interessanti. E proprio in uno di questi testi, il signor Browne aveva trovato la frase che aveva dato inizio a tutto: "Le meraviglie che andiamo cercando fuori, le portiamo dentro di noi". Quelle parole l’avevano colpito, e da quel momento aveva iniziato ad appuntare qualsiasi altra frase che avesse qualcosa da dirgli: sulla capacità di affrontare e superare le avversità, sul coraggio di fare del bene, sulla bellezza di essere gentili.

Ed è proprio la gentilezza che sta alla base di Wonder, il romanzo di R.J. Palacio diventato ormai un vero e proprio fenomeno, diffuso tra ragazzi, genitori, insegnanti, educatori. Un romanzo che colpisce e commuove, che indaga su cosa significhi essere normali in un modo per niente scontato né retorico, ma con un tono del tutto sincero e appassionato. In questi ultimi anni se ne è parlato su giornali e riviste, e soprattutto su blog e social, dove è stato lanciato l’hashtag #ChooseKind (per rifarsi alla frase originale), reso in italiano con #IoScelgoLaGentilezza.

I precetti del signor Browne sono raccolti in questo libro, uno per ogni giorno dell’anno. Sono frasi da tenere per sé o da condividere con chi ci sta intorno, aforismi di scrittori o filosofi famosi ma anche di persone semplici, come tutti noi. Sono "parole che aiutano a vivere", come direbbe il signor Browne, che possono darci una spinta ad aprire gli occhi o la forza per non arrenderci e tenere duro. Proprio come ha fatto Auggie, che nonostante il suo viso deforme è riuscito a conquistare tutti con la sua simpatia, la sua tenerezza e la sua voglia di vivere, perché "la bellezza non è nel viso; la bellezza è una luce nel cuore". Parola di Khalil Gibran.

Recensione di Mauro Ciusani